Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 07 Dicembre 2017

Bookmark and Share

“Dissonanze Plus”: il "Polverone Tour" degli Amari fa tappa alla Fiera di Udine

Amari (foto: Ufficio Stampa “Dissonanze Plus”)

Udine (UD) - Maestri di pop sbagliato dal 1999, tornano dopo anni di silenzio sollevando un bel "Polverone". Così si intitola il nuovo album degli Amari, uscito per Bomba Dischi e anticipato dai singoli Dinosauro, Prima Di Partire e Gatti Di Polvere. Sono proprio loro gli attesi ospiti di “Dissonanze Plus” nella serata dell’8 dicembre, al padiglione 9 dell’Ente Fiera di Torreano di Martignacco (Ud), a partire dalle 22 (porte aperte dalle 21). Opening act: Blue Alpaca (post-rock, elettronica, nu soul, downtempo).

La rassegna musicale organizzata dal Circolo Cas’Aupa che dà spazio alla musica sperimentale – e che in questa sua terza edizione proporrà cinque concerti – per il suo secondo appuntamento propone una serata all’insegna dei suoni di chi ha attraversato gli ultimi venti anni di musica indipendente italiana, riuscendo ad affinare la propria personale visione della musica pop, spaziando con naturalezza fra influenze musicali distanti e assimilando nel tempo suoni nuovi e vecchie scoperte, e pubblicando ben 7 dischi. Gli Amari nel 2015 si sono chiusi nuovamente in studio con il solo intento di divertirsi, scrivendo di getto e improvvisando con sample presi da vecchi dischi, sintetizzatori e drum machine: due anni dopo ne è uscito Polverone, il disco più elettronico della band e il primo a uscire per la label romana Bomba Dischi.

La polvere copre tutto, copre le cose che ci circondano, i libri letti e mai più riaperti, i dischi, le chitarre che non suoniamo più. La polvere ci da l’illusione di mantenere tutto inalterato, a volte, persino le consuetudini ed i rapporti umani. La polvere congela il tempo e per fare ciò bisogna che tutto rimanga immobile. Ma basta poco, basta una semplice folata d’aria improvvisa e si alza il POLVERONE. Il polverone nasce polvere e tornerà ad essere polvere ma nel suo manifestarsi cambia tutte le regole del gioco; è un momento di rottura, il risultato di un grande movimento. Con POLVERONE gli Amari si focalizzano su questo brusco cambiamento di stato usandolo come un filtro per metabolizzare le piccole rivoluzioni esistenziali che hanno condizionato il loro vissuto negli ultimi 4 anni di silenzio dall’ultimo Kilometri. Nascono così accurati quadretti esistenziali, nati nel trambusto di un trasloco, nella perdita di un amico che va a vivere in un’altra città oppure ritornando in luoghi vissuti nel passato ora completamente diversi da come ce li ricordavamo.

“Dissonanze Plus” può contare sulla partnership di Css, Associazione Cassonetto, Associazione Live Act (Scimmia Nuda), Music Team, Hotel San Giorgio, Osteria il Canarino, e sul contributo di Regione Fvg, Fondazione Friuli e Comune di Udine. Non mancano, inoltre, le collaborazioni con altre realtà cittadine e non come vicino/lontano, Pride Fvg, Ableton, Cooperativa PuntoZero e Associazione modo.

Per tutti gli approfondimenti del caso è possibile visitare il sito dissonanze.org, dare un’occhiata ai profili Facebook (dissonanze.udine o casaupa), Instagram (#dissonanze) o mandare un’e-mail all’indirizzo info@casaupa.org.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa “Dissonanze Plus”

Leggi le Ultime Notizie >>>