Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Alla scoperta delle isole Greche con "Greece terra incognita" - turismo sostenibile e autentico
Isole greche
Grecia
Dal 01/06/17
al 30/09/17
http://greece-terra-incognita.com
Trieste in bianco e nero nelle fotografie di Adriano de Rota
Palazzo Gopcevich - Sala "Attilio Selva"
Trieste
Dal 22/07/17
al 03/09/17
Foto Ufficio Stampa Comune di Trieste
“Piacevolmente Carso - estate”: da San Dorligo della Valle a Prebenico
San Dorligo della Valle
Il 23/07/17
San Dorligo della Valle (foto Ufficio Stampa Curiosi di natura soc. coop.)

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/16
al 31/12/17
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/16
al 31/12/17
Purcit in Staiare Purcit in Staiare
centro cittadino
Artegna (UD)
Dal 01/01/16
al 31/12/17

Notizie > Manifestazioni > 17 Luglio 2017

Bookmark and Share

Estate in Città: gli appuntamenti di martedì 18 luglio. A Pordenone Blues Festival arriva Macy Gray

Macy Gray (foto Ufficio Stampa Estate in Città 2017)

Pordenone (PN) - Ha preso il via lunedì con il ciclo di incontri a cura della Biblioteca dell’Immagine la programmazione al Parco dei Salici, novità nel cuore dell’Estate in Città e ora si prosegue con i laboratori per bambini, che si terranno tutti i martedì e giovedì fino al 10 agosto. L'appuntamento per martedì 18 luglio è alle 17 con “Come ti trasformo...tappi di plastica in una divertente tria: laboratorio per bambini dai 4 ai10 anni a cura della Coop Ascaretto, per creare giochi da tavolo utilizzando tappi di plastica. La programmazione di Parco dei Salici, in via Brusafiera, prevede incontri e presentazioni di libri al lunedì alle 18.30, laboratori creativi per bambini al martedì e al giovedì alle 17 e allenamenti di arti marziali a cura di Kombat Gym (al mercoledì). Completa il calendario la presentazione del libro di Carla Vettorello, Sabbia di fiume.

E’ uno sguardo storico e antropologico sulla considerazione della figura femminile in relazione alla spiritualità e alle conoscenze mediche di guarigione, quello proposto da Silvia Lorusso Del Linz in Biblioteca civica per l’Estate in Città, in un mini ciclo di due incontri dal titolo Da Dea a strega in programma martedì 18 luglio e martedì 25 luglio alle 18. Il primo incontro, martedì 18 luglio alle 18 si concentra sull’antichità più remota, quando il culto della Dea Madre, diffuso in tutta l’area mediterranea, racchiudeva in sé i simboli legati al mondo della natura, ai suoi elementi, nonché alle fasi di crescita e rigenerazione dei cicli della vita. La Dea Madre era conosciuta con il nome di Potnia, che significa Signora, Sovrana, Dominatrice, ma anche Augusta e Veneranda. Fin dal Paleolitico la Potnia, che possedeva la consapevolezza della vita e dei suoi più intimi misteri, ha costituito il punto di riferimento nei secoli a venire per la conoscenza ancestrale posseduta dalle donne che praticavano l’arte della cura: medichesse ed herbarie. Le dee salutari femminili di epoca classica erano protettrici della medicina femminile, della sfera della fertilità e della maternità, detenevano i segreti delle erbe curative. Poi avvenne il passaggio: una damnatio memoriae della Potnia in cui la sapiente conoscitrice di segreti, la custode della simbologia magica legata ai componenti della terra e delle forze sovrannaturali, da figura positiva e benefica assunse i connotati di orrifica manipolatrice di quegli stessi elementi, dipinta come malefica, perseguitata come Strega. La studiosa ripercorre dunque le tappe di un’identità mutata nel tempo, con tutte le sfaccettature che le sono state attribuite - dea, maga, santa, strega – facendo riferimento agli studi di storiche e antropologhe come Erika Maderna, Dinora Corsi, Marija Gimbutas, Riane Eisler.

Prosegue nell’Estate in Città anche martedì 18 luglio alle 21 nell’area verde del castello di Torre la messa in scena de il Vizietto, nuovo spettacolo dei Papu, produzione Teatro del pane per la regia di Mirko Artuso. La pièce si ispirata al celebre film di Édouard Molinaro del 1978, interpretata da Michel Serrault e Ugo Tognazzi, a sua volta adattamento cinematografico di una commedia di Jean Poiret del 1973. Uno spettacolo ironico e profondo allo stesso tempo, in cui si può ridere e divertirsi senza complessi di colpa, grazie alla leggerezza e alla poesia con cui sono trattati temi tanto attuali quanto delicati come quelli di famiglia, genitorialità, omosessualità. In scena con i Papu anche Simonetta Barbon, Nicolò Gasparetto, Valentina Beraldo Alberto Moscatelli, Laura Bussani e Beatrice Niero. Prevendite tutti i giorni esclusa la domenica dalle 15.30 alle 18.30 alla bastia del Castello.

Dopo lo strepitoso esordio da tutto esaurito con Steve Winwood, il Pordenone Blues Festival porta nell'Estate in Città Macy Gray, una delle voci più inconfondibili soul della storia della musica. Ad anticipare il concerto gratuito annunciato per martedì 18 luglio alle 21.15 in piazza XX Settembre, dalle 18 ci sarà L’apertitivo Blues, con musica dal vivo e dj blues a cura di Enrico Sist. Nata e cresciuta in Ohio, Gray ha cominciato a cantare attorno ai vent'anni all'Università della California e ha pubblicato il suo primo album nel 1999, "On How Life Is", vincendo un Grammy per il singolo "I Try". Oltre alla musica, Gray ha intrapreso anche la carriera di attrice ed è apparsa nel film del 2012 "The Paperboy" insieme a Matthew McConaughey, Zac Efron e Nicole Kidman. In una brillante carriera che include molti premi Grammy, Billboard, MTV e Brit Awards e vendite per oltre 25 milioni di album in tutto il mondo, l'integrità e l'innovazione dell'arte di Macy Gray le hanno permesso di costruire la propria personale strada verso il successo e conquistare fan e critica a livello mondiale. La sua musica trascende i generi, dal soul sperimentale all'alternative rock, alla retro-disco fino all'hip hop. Tuttavia, ciò che i riconoscimenti, i premi e le vendite impressionanti nel tempo non sono riusciti a mostrare sono la profondità e la portata della visione artistica di Macy.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Estate in Città 2017

Leggi le Ultime Notizie >>>