Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Universo Buenos Aires: Borges e Piazzolla allo specchio
Parco Coronini Cronberg
Gorizia
Il 22/06/19
Buenos Aires
Note in Città 2019, Stagione concertistica itinerante negli scenari suggestivi di Gorizia e Cormòns
Parco Coronini
Gorizia
Dal 28/06/19
al 13/09/19
Rainbow of Magic Harps
Luigi Merola - Eterogeneo susseguirsi di cementonatura
Spazio Espositivo EContemporary
Trieste
Dal 21/06/19
al 07/09/19
particolare

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Ein Prosit Grado Ein Prosit - Grado
Presso la Diga ed il Lungo Mare "Nazario Sauro" di Grado
Grado (GO)
Dal 12/07/19
al 14/07/19

Cultura > Musica > 12 Luglio 2017

Bookmark and Share

Il recital di Paolo Buconi “Il violino di Auschwitz” chiude il Festival Erev Layla 2017

Festival Erev Layla 2017

Trieste (TS) - Si conclude il Festival Erev/Layla di musica e cultura ebraica organizzata dall’Associazione Musica Libera in collaborazione con il Museo della Comunità Ebraica di Trieste, la Comunità Ebraica di Trieste e il Festival Viktor Ullmann.

La rassegna, giunta alla sua undicesima edizione, ha visto la presenza a Trieste di tantissimi artisti che si sono occupati di musica e cultura ebraica, molti dei quali provenienti anche dall’estero. Il festival è costituito quest'anno da quattro concerti che si terranno presso la Terrazza del Museo Ebraico di Trieste.

Il quarto e conclusivo concerto dell'edizione 2017 si terrà giovedì 13 luglio, alle ore 21.00, quando sarà di scena Paolo Buconi ne “Il violino di Auschwitz”.

Il recital comprende alcune letture alternate a musiche per violino e voce. Verranno eseguiti brani che venivano suonati ad Auschwitz dall'orchestra di musicisti “haflige”, detenuti nel lager. Queste musiche erano volte al compiacimento dei gerarchi nazisti e alla scansione dei ritmi di lavori forzati cui erano sottoposti i prigionieri fino all'esaurimento psicofisico e all'annientamento. Il recital si basa sulle testimonianze raccolte direttamente dal musicista durante gli incontri e la collaborazione artistica con l'artista sopravvissuto alla Shoah Jacques Stroumsa, durante le presentazioni del suo libro di memorie “Violinista ad Auschwitz” (Ed. Morcelliana). Verranno anche citati brani letterari da "Per violino solo" di Aldo Zargani (Il Mulino) e "Il violino di Auschwitz" di Maria Angels Anglada (Editori Riuniti). Saranno eseguite anche musiche ebraiche tra cui il Qaddish in aramaico, yiddish lied e klezmer.

Il concerto si tiene in collaborazione con il Festival Viktor Ullmann e si svolgerà anche in caso di maltempo in una struttura al coperto.

L’ingresso al concerto, che inizierà alle ore 21.00, è libero e gratuito.


INFO/FONTE: Associazione Musica Libera - Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>