Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 12 Ottobre 2008

Bookmark and Share

Seconda giornata del 23° Festival del Cinema Latino Americano al Teatro Miela

logo festival

Trieste (TS) - Domenica 12 ottobre, a Trieste, seconda giornata del 23° Festival del Cinema Latino Americano, con un programma ricco di appuntamenti, dal mattino a mezzanotte al Teatro Miela, in Piazza Duca degli Abruzzi 3.

Nella Sala Birri, dalle ore 9.30 in poi, vari film e documentari, assieme a cortometraggi di produzione spagnola e delle Scuole di Cinema latinoamericane, e alle 21.45 il documentario musicale argentino “El tango de mi vida”.

Nella Sala Cinema s’inizia invece alle 10.30 con film-documentario peruviano “Peces de ciudad” di Felipe Degregori, sul tema degli immigrazione; si prosegue alle 16.00 con il documentario venezuelano “Maria Lionza aliento de orquideas”, di John Petrizzelli, riguardo l’antico culto per una dea indigena. Entrambe le opere sono in concorso per la Sezione “Contemporanea”.

Alle 17.30, per la retrospettiva sul pluripremiato regista italo-peruviano Francisco Lombardi, verrà proiettato il film drammatico-investigativo “Bajo la piel”, del 1996, ambientato in epoca moderna tra le antiche culture indigene. Alle 19.30, per la retrospettiva sul grande regista messicano Nicolás Echevarría, verrà proposto “Teshuinada” (del 1979), documentario sulla celebrazione della Pasqua presso la comunità india tarahumara.

Alle 20.30 l’appuntamento-clou della giornata, con la presentazione nella Sala Cinema del programma generale del Festival, e la consegna alla regista cilena Carmen Castillo del Premio “Salvador Allende”, attribuito ai cineasti che si sono distinti nell’illustrare la condizione e la storia dei popoli latino americani. Seguirà alle 21.00 la proiezione del documentario “Calle Santa Fe”, lungamente applaudito all’ultimo festival di Cannes, in cui la regista Carmen Castillo rievoca le vicende del colpo di Stato in Cile nel 1973, e la propria dolorosa storia personale di resistente clandestina e rifugiata politica. Il documentario, di 163 minuti, chiuderà le proiezioni della giornata.

Tra i video in programma dal mattino nella Sala Birri del Teatro Miela, vari cortometraggi di produzione spagnola e sulla cultura ispanica, alcune opere delle Scuole di Cinema della FEISAL (Federazione di Scuole di Cinema Iberoamericane), e della Sezione “Contemporanea”, che presenta le più recenti produzioni del continente. Tra i molti titoli: alle 11.30, per la Retrospettiva sul documentarista colombiano Roberto Arenas, “El santo y el esclavo”, del 2004, sul pittore e scultore Enrique Grau; alle 15.30 il documentario italiano “La minaccia”, di Luca Bellino e Silvia Luzi, già finalista al David di Donatello 2008, che illustra il Venezuela di Hugo Chavez e della “Rivoluzione Bolivariana”, e alle 21.45 il documentario musicale argentino “El tango de mi vida”, di Hernán Belón, che illustra la cultura popolare del tango attraverso le vicende di un concorso per cantanti non professionisti.

Il Festival del Cinema Latino Americano di Trieste, promosso dall’APCLAI (Associazione per la Promozione della Cultura Latino Americana in Italia), proseguirà fino al 19 ottobre.
Tutte le principali opere nella sala cinema sono con traduzione simultanea, mentre quelle in video nella Sala Birri sono in versione originale o con sottotitoli in italiano.

Ingressi singoli a 5 euro, e tessere-abbonamento APCLAI a 25 euro (con riduzioni per studenti e associazioni convenzionate a 15 euro).
In collaborazione con il Festival, parte dei film presentati a Trieste saranno man mano visibili “on demand” sul sito web www.arcoiris.tv, emittente televisiva che ha promosso un Premio del Pubblico in Rete.

Altre informazioni sul Festival sul sito web www.cinelatinotrieste.org, e alla cassa del Teatro Miela, o allo 040-3477672.

Leggi le Ultime Notizie >>>