Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 07 Luglio 2017

Bookmark and Share

Il Piccolo violino magico 2017: sabato stop alle prove in attesa del gran finale di domenica

Il Piccolo violino magico 2017

San Vito al Tagliamento (PN) - Prosegue nella giornata di sabato 8 luglio la seconda edizione del grande concorso internazionale “Il Piccolo violino magico”, dedicato ai giovani violinisti tra i 9 e i 13 anni: 16 giovanissimi e talentuosissimi concorrenti provenienti da tutto il mondo (Russia, Lettonia, Serbia, Giappone, Stati Uniti, Belgio, Bulgaria, Sudafrica, Singapore, Ungheria e Italia) che in questi giorni hanno letteralmente invaso il magnifico borgo di San Vito al Tagliamento.

Nel pomeriggio di venerdì sono stati nominati i finalisti individuati dalla Giuria internazionale presieduta dal Maestro Pavel Vernikov che si esibiranno domenica, alle 17.00, all’Auditorium comunale con la Mitteleuropa Orchestra per il gran finale di questa edizione, condotto dalla giornalista Sky Silvia Corbetta, che decreterà il vincitore assoluto. Il livello altissimo della competizione di quest’anno ha convinto la giuria ad allargare la fase finale della competizione a quattro concorrenti. Il quartetto dei finalisti è quindi formato dal lettone tredicenne Bulayev Daniil, già da anni impegnato in esibizioni internazionali come solista e con Orchestre sinfoniche, dalle pluripremiate sorelle statunitensi di origini giapponesi Khuong - Huu Fiona (del 2007) e Khuong - Huu Hina (nata nel 2004) e dalla bulgara Markova Lora, di 13 anni.

Pausa per le prove di concorso quindi nella giornata di sabato e spazio alla Masterclass per tutti i concorrenti. Nel pomeriggio, alle 17.00 il Castello di San Vito sarà la cornice per il grande concerto “Fuori concorso” che riunirà sul palco tutti i concorrenti accompagnati dall’Accademia d’Archi Arrigoni. Atteso per la serata un evento musicale d’eccezione all’Auditorium Comunale, alle 21.00, in programma il concerto del gruppo Janoska, ensemble davvero unica e originale dove immaginazione e improvvisazione trionfano.

Fondata nel 2013 l'ensemble Janoska è formata dai fratelli Ondrej (violino), Frantisek (pianista) e romano (violinista), insieme al cognato Julius Darvas (bassista). Sono la sesta generazione di una famiglia altamente musicale, ed esprimono un talento letteralmente incorporato nel loro DNA. Insieme alla terza generazione di bassisti Darvas, l'ensemble ha sviluppato lo stile Janoska, una visione profondamente personale della musica che esplora una vasta gamma di stili, dal repertorio classico alle composizioni originali con arrangiamenti che variano dalla musica jazz al pop fino alla world music. È sicuramente uno dei più importanti e interessanti gruppi del panorama internazionale, che dimostrerà come il Violino possa essere declinato in un’infinità di versioni, esaltando le sue doti di cantabilità e virtuosismo.

Prosegue a San Vito il lavoro di produzione a cura dello studio Videe che sta riprendendo le fasi salienti del Concorso così come le giornate vissute a San Vito e le emozioni dei giovani concorrenti andranno a comporre un film documentario, per la regia di Bruno Mercuri, che Sky Classica ha già annunciato di voler mandare in onda nell’arco della sua programmazione. Sulla scia dei più noti talent della televisione, Videe ha adesso anche allestito un confessionale in cui i giovani musicisti subito dopo ciascuna esibizione vengono condotti e rispondono "a caldo" ad alcune domande del regista Bruno Mercuri: anche i “confessionali” saranno ritrasmessi da Sky Classica.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

Leggi le Ultime Notizie >>>