Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

vedrai colori che son contenti. elisa vladilo. interventi ambientali 1995-2019
Palazzo Costanzi - Sala Veruda
Trieste
Dal 08/02/20
al 01/03/20
Elisa Vladilo, My favourite place, Trieste, Molo Audace, 2007 (courtesy l'artista)
Lucio Fontana e i mondi oltre la tela
Galleria Comunale d’Arte Contemporanea
Monfalcone
Dal 08/12/19
al 02/03/20
Lucio Fontana, Concetto spaziale, teatrino, 1965-66
"Che bellezza! Che finura! Miela Reina + Luigi Spazzapan. Relazioni d’arte"
Galleria Regionale d’Arte Contemporanea Luigi Spazzapan
Gradisca d'Isonzo
Dal 04/10/19
al 02/02/20
Mostra - Galleria Regionale d’Arte Contemporanea Luigi Spazzapan

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
www.castellodibuttrio.it Il the della domenica al castello di Buttrio
Buttrio (UD)
Dal 01/01/20
al 29/03/20
enogastronomia Festa delle Cape
Piazza Marcello D'Olivo - Pineta
Lignano Sabbiadoro (UD)
Dal 07/03/20
al 15/03/20

Cultura > Musica > 06 Luglio 2017

Bookmark and Share

Il grande blues di Enrico Crivellaro in scena alla Taverna Cigui di Muggia

Enrico Crivellaro

Muggia (TS) - Grande blues con uno dei più interessanti chitarristi della scena contemporanea. A Muggia, Località Santa Barbara, presso la Taverna Cigui per la “La Taverna Bluess - blues&jazz festival” venerdì 7 luglio 2017 arriva Enrico Crivellaro.
Enrico Crivellaro sarà accompagnato da Pietro Taucher (organo), Simone Serafini (basso) e Carmine Bloisi (batteria).

La serata prevede la formula cena concerto con prenotazione scrivendo a pcigui@tiscali.it oppure telefonando al 3275930574 o allo 040273363.

Enrico Crivellaro è uno dei pochissimi musicisti blues europei ad essere sotto contratto con un'etichetta discografica nordamericana, la Electro-Fi Records, e ad andare in tour nel circuito nordamericano, Enrico Crivellaro è considerato uno dei più interessanti chitarristi nella scena blues contemporanea.

In una recensione a quattro stelle del suo CD “Mojo Zone”da parte della più prestigiosa rivista internazionale di jazz e blues, Downbeat Magazine, si sottolinea “la sua tecnica stellare, il suo feeling ipnotico, e gli incredibili colori di delicatezza emozionale”. Al tempo stesso raffinata ed esplosiva, la chitarra di Enrico è stata ascoltata nei maggiori festival dei sei continenti, e vista sulpalco e in tour con un fenomenale assortimento di musicisti, tra i quali leggende come Jeff Healey e Lee Oskar dei “War”.

Enrico Crivellaro è supportato da una band eccezionale, che vede Pietro Taucher al piano e all’organo Hammond. Taucher è da anni nello strepitoso gruppo della cantante di Detroit Sharrie Williams, con la quale ha registrato l’ultimo CD “I’m Here To Stay” per la Electro-Fi. Il fato ha voluto che Pietro ed Enrico, che sono cresciuti suonando insieme, si ritrovassero diversi anni più avanti a registrare per la medesima etichetta in Nord America—un grande salto per due musicisti partiti da Padova. Completano l’organico l’udinese Simone Serafini, riconosciuto come uno dei migliori bassisti nella scena Blues e Jazz italiana, e il batterista toscano Carmine Bloisi, che da oltre dieci anni è nella band di Rudy Rotta e che è quindi ben conosciuto dagli appassionati di blues.

“La rassegna Taverna Blues blues&jazz festival, ideale seguito del “Blues Blue Muggia Festival” – spiega Paolo Cigui - nasce con la volontà di offrire alla città di Muggia un momento musicale di alto livello a km. 0: una rassegna di un genere amatissimo nelle nostre zone capace di attirare pubblico e turisti da tutti i paesi vicini. Faranno da stupenda cornice della rassegna il pergolato e il giardino della Taverna che da anni ospita musicisti di alto livello, da James Thompson, sassofonista di Zucchero a Chris Jagger, bluesman inglese fratello del cantante dei Rolling Stones. E poi ancora Bob Margolin sul palco nell'addio della Band alla storica collaborazione con Bob Dylan nello storico concerto “The Last Walz”, Ronnie Hicks, Nick Becattini, per la prima volta da Vienna il gruppo Jazz@BWM e infine il compianto Eric Guitar Davis. Questa nuova edizione, la terza, rappresenta la naturale prosecuzione di un percorso che intendiamo ampliare in un prossimo futuro, portando i musicisti a esibirsi anche nel centro di Muggia e a tenere dei seminari nelle scuole a favore degli alunni e di tutta la cittadinanza. La rassegna ha infatti un notevole richiamo turistico e culturale soprattutto per i paesi dell'Est e per l'Austria, dove il blues è un genere amatissimo e popolarissimo. Abbiamo optato per la formula cena concerto con prenotazione obbligatoria e prezzi calmierati per garantire una grande qualità sia musicale che culinaria: serviremo per l'occasione specialità del pescato locale così da promuovere la cucina e il territorio muggesano presso i nostri ospiti. Abbiamo già prenotazioni da Italia, Slovenia, Croazia e Austria. E non finisce qui”.

Leggi le Ultime Notizie >>>