Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 22 Maggio 2017

Bookmark and Share

Il 1° giugno si chiude il progetto "Memoria Oltre" dalla cooperativa sociale La Collina

(foto cooperativa sociale La Collina)

Trieste (TS) - E' giunto a conclusione "Memoria Oltre", progetto ideato dalla cooperativa sociale La Collina, con il finanziamento della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con Reset Cooperativa Sociale, Associazione Culturale Fuoritesto, Associazione Culturale ManifeTSo 2020, Arci Servizio Civile Trieste e Istituto Regionale per la storia del Movimento di Liberazione (Trieste).

Oltre 150 studenti di 8 scuole della regione, dai 12 ai 18 anni, hanno ragionato sul tema della memoria storica legato alle vicende della Prima Guerra Mondiale. Un filo invisibile che ha disegnato una mappa di memoria restituita da Trieste a Udine, da Gorizia a Pordenone. I ragazzi, non semplici fruitori delle lezioni scolastiche, sono diventati “soggetti di memoria” capaci di restituire un evento temporalmente lontano alle nuove generazioni, come la Prima Guerra Mondiale, con un atto creativo oltre i confini, i pregiudizi, le semplificazioni.

Partendo dall’esplorazione dei segni stratificati, come i monumenti e le lapidi che la memoria della Prima Guerra Mondiale ha lasciato nel nostro territorio regionale, e dall'analisi e comprensione di diverse fonti storiche e artistiche, i ragazzi hanno ideato e costruito in scala 25 ipotesi di progetti monumentali raccolti per l'occasione nella mostra finale “Memoria Oltre – Costruire la comprensione”. Elaborati, prodotti multimediali, installazioni create come testimonianza, “Monumèntum” della Prima Guerra Mondiale e dei conflitti di oggi direttamente dai ragazzi protagonisti del progetto.

Commenta Luca Gabrielli, coordinatore del progetto della cooperativa sociale La Collina: “Forme, materiali ed esperienze ci proiettano, cent’anni dopo il primo grande conflitto, verso la dimensione storica del nostro presente. 25 monumenti progettati e realizzati dai ragazzi e dalle ragazze di 8 scuole della Regione Friuli Venezia Giulia generano nuovi modi di ricordare, riflettere e narrare la storia. Perché oltre la memoria c’è?il nostro futuro; l’orizzonte dell’umanità intera”.

Al progetto hanno partecipato gli studenti delle scuole: Scuola Secondaria di Primo Grado Ippolito Nevio di Pradamano (UD), Scuola Secondaria di Primo Grado Nazario Sauro di Muggia (TS), Scuola Secondaria di Primo Grado Muzio De Tommasini di Prosecco (TS), Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Caprin di Trieste, ISIS G. Carducci - D. Alighieri di Trieste, Edilmaster di Trieste.

"Memoria Oltre": un ponte di dialogo tra passato, presente e futuro, vero elemento dell’architettura della memoria, snodo di una cittadinanza della pace in grado di connettere, superare, includere.

L'evento conclusivo del progetto si svolgerà giovedì 1 giugno: alle ore 10.00 "Memoria Oltre – Costruire la comprensione", la mostra al Teatro Franca e Franco Basaglia del Parco di San Giovanni (saranno presenti Pino Roveredo e Pietro Spirito) e alle ore 18.30 "Memoria Oltre – Attraversando la memoria, videoinstallazione allestita negli spazi di DoubleRooom in via Canova 9 a Trieste.


INFO/FONTE: Cooperativa sociale La Collina

Leggi le Ultime Notizie >>>