Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 04 Maggio 2017

Bookmark and Share

Studenti europei in arrivo a Pordenone per il concorso dell’Irse “Europa&Giovani”

Premiazioni a Casa Zanussi (foto Ufficio Stampa Volpe&Sain)

Pordenone (PN) - Al rush finale l’edizione 2017 del Concorso “Europa&Giovani” promosso dall’IRSE – Istituto Regionale di Studi Europei di Pordenone: centinaia di studenti di tutta Italia, ma anche di Francia, Gran Bretagna, Danimarca e Slovenia, hanno partecipato nel 60° anno dai Trattati di Roma. Altissima l’adesione degli atenei italiani: sono rappresentati al concorso quelli di Bologna, Bolzano, Gorizia, Macerata, Messina, Milano, Padova, Pisa, Trieste, Udine, Venezia, Verona e inoltre il prestigioso Istituto di Studi Politici-SciencesPo di Parigi, la University of Aberdeen e la Copenhagen Business School. Così come le Scuole primarie e secondarie del Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Veneto, Marche, Slovenia.

Domenica 7 maggio, dalle 10 al Centro Culturale Casa Zanussi di Pordenone è in programma la festosa cerimonia di premiazione, come sempre aperta alla città e condotta dalla presidente IRSE Laura Zuzzi, che sottolinea «il nuovo “umanesimo europeo” al centro di molti elaborati in concorso: quella “famiglia Europa” auspicata con forza da Papa Francesco che ha attratto l’impegno dei partecipanti, così come altri temi di stretta attualità. La Brexit, per esempio, che proprio in questi giorni l’Europa si trova a negoziare, ma anche l’evoluzione della tecnologia dei Droni in chiave umanitaria e di peace keeping, lo studio economico delle disuguaglianze portato avanti dall’economista inglese Anthony Atkinson, il valore artigiano ai tempi delle tecnologie digitali. Apprezzato anche il tema letterario, individuato come di consueto in sinergia con Dedica Festival, quest’anno sulla ricerca di libertà dello scrittore svedese Björn Larsson. Ancora una volta il Concorso IRSE è stato occasione per documentarsi, discernere tra notizie, saggi e dichiarazioni spesso amplificate dai media in chiave anti europea. Un bel modo per celebrare senza retorica il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma e rinsaldarne la valenza».

Ed ecco i vincitori 2017 (affiancati da molti secondi e terzi premi), a cominciare dagli universitari: Premio Speciale Fondazione Friuli a Gloria Pilutti di Ronchis (UD), Laurea Magistrale in Studi Europei, Università degli Studi di Padova. Partendo dal discorso di Papa Francesco sulla “famiglia Europa” bisognosa di un nuovo umanesimo, il saggio attraversa originalmente i temi della memoria, del coraggio e dell’utopia, riponendo fiducia nella capacità generativa dei giovani. Premio Speciale Confartigianato Imprese Pordenone a Lorenzo Maestripieri di Roma, per “Artigiani del web: sfide e incertezze di un’evoluzione senza precedenti”, che individua la rete come strumento per ricucire il rapporto tra artigiano e cliente. Premio Speciale Crédit Agricole FriulAdria a Ludovica Vacri di Milano, Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, Università Statale di Milano. Una documentata descrizione dei Droni a favore delle azioni di peace keeping, nella protezione civile e nei trasporti sanitari, con tecnologie a energia solare nelle quali l’Italia è maestra. Premio Speciale Banca di Credito Cooperativo Pordenonese a Arianna Maria Grisostolo di Maniago (PN), per l’analisi lucida e dettagliata delle conseguenze del voto Brexit. Premio Speciale FINEST S.p.A. a Alessandro Venti di Pordenone, che ha analizzato le misure di sostentamento al reddito di partecipazione partendo dal modello dell’economista Anthony Atkinson. Premio Speciale Thesis associazione culturale Pordenone, nell’ambito del Festival Dedica 2017, a Francesca Dainese di Albignasego (PD), che nell’opera di Björn Larsson evidenzia l'innata vocazione alla libertà.

Nella sezione delle Scuole secondarie di secondo grado due Primi Premi a pari merito del Rotary Club Pordenone per elaborati intorno alla realtà virtuale e all’uso dello smartphone: vincono Emma Cantarutti di Castions di Strada (UD), e Gianluca Bottacin di Remanzacco (UD). E nella sezione Scuole secondarie di primo grado vincono ex aequo le classi 1^ D e 3^ B, Scuola Drusin dell’Istituto Comprensivo Pordenone Sud di Pordenone, che si sono trasformate in ecoguide internazionali per far conoscere il loro territorio; e le classi VI e IX, dell’Istituto Dante Alighieri di Isola (Slovenia), con il video sul fenomeno del bullismo in crescita.

Nella sezione delle Scuole Primarie tre vincitori: sono le classi 3^ e 5^ A Osnovna Sola Dr. Ales Bebler–Primoz, Hrvatini (Slovenia), che hanno illustrato in sloveno, italiano e inglese le bellezze della natura del loro territorio. Le classi 4^ Scuola Primaria Levi Montalcini e classe 5^ A Scuola Primaria Ottaviano Augusto dell’Istituto Comprensivo Rufino Turranio di Concordia Sagittaria (VE) per due video rap, uno ritmato da flauto dolce e tamburi e l’altro con costruzione scenografica “fai da te”. E le classi 5^ A e B, Scuola Primaria Grazia Deledda di Sacile (PN) per un ampio lavoro collettivo che riprende la saggezza dei nonni e molti detti popolari in pugliese, siciliano, friulano, polacco, macedone, albanese e veneto.

La Commissione esaminatrice - composta da Flora Garlato, Pietroluigi Genovesi, Annamaria Manfredelli, Alessandra Pavan, Stefania Savocco, Federico Rosso, Lara Zani, Laura Zuzzi - come consuetudine raccoglierà in un Quaderno delle Edizioni Concordia Sette i lavori che si sono aggiudicati i primi premi della sezione Università, il pdf sarà disponibile sul sito www.centroculturapordenone.it/irse. E presso l’IRSE il Servizio Scoprieuropa (irsenauti@centroculturapordenone.it) resta operativo per consigli sulle opportunità in vista dell’estate 2017. Hanno sostenuto l’edizione 2017 del Concorso la Regione Friuli Venezia Giulia- Assessorato alla cultura, la Fondazione Friuli, Confartigianato-Imprese Pordenone, la Banca Di Credito Cooperativo Pordenonese, Crédit Agricole Friuladria, Finest S.p.A, Thesis Associazione Culturale per Premi Speciali della Sezione Università, Rotary Club Pordenone per i Primi Premi della Sezione Scuole Secondarie di Secondo Grado, e il Comune di Pordenone per la partnership nella diffusione dell’iniziativa.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

Leggi le Ultime Notizie >>>