Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 17 Settembre 2008

Bookmark and Share

“Volgar’eloquio”: omaggio a Pier Paolo Pasolini nell’anteprima di “pordenonelegge.it”

Pier Paolo Pasolini

Pordenone (PN) - Un omaggio a Pier Paolo Pasolini, come da tradizione del festival, caratterizza l’anteprima di “pordenonelegge.it”, in programma giovedì 18 settembre, ideale prologo alla “tre giorni” che coinvolgerà quest’anno oltre duecento autori italiani e internazionali, per 141 incontri da venerdì a domenica. “Aspettando pordenonelegge.it…” ospiterà domani il critico Alfonso Berardinelli chiamato ad offrire, dopo la proiezione di “Volgar’eloquio” a cura di Roberto Chiesi, una sua personale visione dell’opera poetica del grande autore di Casarsa. A questo incontro seguirà un recital di Marco Baliani su testi di Pasolini.

“Volgar’eloquio” è il documento audiovisivo proposto dal Centro Studi - Archivio Pier Paolo Pasolini della Cineteca di Bologna, a cura di Roberto Chiesi: sarà proiettato domani, alle 18.00 nel Convento Di San Francesco, e ripercorrerà, attraverso un’audio registrazione ed alcune fotografie che ritraggono Pasolini a Calimera (un paese in provincia di Lecce), l’incontro dell’ottobre ’75 che vide protagonista Pasolini in occasione di un dibattito presso un liceo classico con insegnanti e studenti, al quale era stato invitato da uno studioso e docente di Lecce, Antonio Piromalli. Anche se l'incontro rientrava nel programma dei corsi di aggiornamento, il suo significato andò ben oltre la routine scolastica.

Per introdurre il proprio intervento (che volle intitolare “Volgar'eloquio”), Pasolini recitò gli ultimi versi del monologo finale della sua tragedia autobiografica Bestia da stile. Si soffermò a spiegare agli studenti e ai loro professori i motivi centrali della propria critica della modernità, ossia i temi controversi della sua tormentata polemica "corsara" e "luterana". Parlò dell'omologazione del pluralismo linguistico e culturale, trasformato nell'"italiano orrendo della televisione". Parlò del dialetto che "non è più il problema di una realtà culturale ma è il problema di una sopravvivenza culturale e antropologica". Parlò della "falsa tolleranza" del consumismo. Pasolini fu assassinato dodici giorni più tardi e quell'incontro rimase una testimonianza preziosa della sua spregiudicata passione pedagogica, della sua volontà di confrontarsi direttamente con le giovani generazioni anche in un'occasione apparentemente marginale. Piromalli registrò su magnetofono l'incontro e ne curò la trascrizione in un libro edito poco tempo la morte di Pasolini.

Di seguito, alle 21, sempre nel Convento di San Francesco, sarà l’attore Marco Baliani a presentare il suo recital in omaggio a Pasolini, “Straziante bellezza del creato”. «Ho scelto questa frase e queste parole , prese dal film “cosa sono le nuvole” di Pasolini – spiega Baliani - perché per me riassumono la sua visione del mondo , o forse il mio modo di immaginare il suo immaginare. Proverò a tragittare in mezzo a queste tre parole, attraverso letture di poesie, frammenti di sceneggiaturte e testi teatrali, lettere, saggi. E nel passaggio da una lettura all’altra aggiungerò mie riflessioni, piccole narrazioni, pensieri sparsi. Sarà una sorta di mappa pasoliniana, non esaustiva , ma del tutto soggettiva, leggerò ciò da cui mi sento tuttora toccato nel profondo , e cercherò di raccontarne il perché. Con altri racconti».

La giornata di domani, anticipazione a pordenonelegge.it 2008, registra anche l’inaugurazione della mostra “IN POCHE PAROLE. LIBRI D’ARTISTA DI LORETTA CAPPANERA”, in programma alle 11 presso la Galleria La Roggia di Pordenone. Loretta Cappanera ha scelto come sua forma espressiva il libro d’artista. Per lei il libro d’artista è un’opera creativa autonoma, luogo di riflessione e di ricerca, stanza della memoria e del ricordo personale. La mostra è organizzata dall’Associazione culturale La Roggia in collaborazione con la Biblioteca Civica di Pordenone. Presentazione del critico Enzo di Grazia. Alle 16, nel Palazzo della provincia di Pordenone - Saletta degli Affreschi, l’ Incontro con Flavio Fergonzi e Alessandro Del Puppo “PALINSESTI 2006 – 2008. ESPORRE L’ARTE CONTEMPORANEA, LEGGERNE I CATALOGHI”.

Alle 17, nella Biblioteca Civica di Pordenone, l’incontro “DIPINGERE PAROLE. OMAGGIO A FEDERICO TAVAN” con la partecipazione di quindici artisti: Mario Alimede, Esa Bianchi, Loris Cordenos, Marco Casolo, Antonio Crivellari, Guerrino Dirindin, Bruno Fadel, Maria Teresa Gerbino, Giuseppe Onesti, Maria Teresa Onofri, Gianni Pasotti, Gianni Pignat, Sabina Romanin, Fulvia Spizzo e Nane Zavagno. Ciascuno interpreterà una poesia del Poeta di Andreis, Federico Tavan, con un’opera su carta. Alle 19, presso il Best Western Park Hotel, l’inaugurazione di “Eco shots. Immagini attraverso i sensi”, a cura di Silvia Dogliani.

Come anticipato, centoquarantuno incontri e oltre duecento ospiti in tre giorni, da venerdì 19 a domenica 21 settembre, scandiranno la 9ª edizione di “pordenonelegge.it”, con grandi testimonial della letteratura italiana e internazionale, come Michael Cunningham, Alessandro Baricco, Catherine Dunne, Arturo Perez Reverte, Paolo Giordano, Vandana Shiva, Carlo Lucarelli e Salvatore Niffoi, e con autorevolissimi protagonisti del pensiero del nostro tempo, da Marc Levy a Jean-Luc Nancy, da Judith Butler a Fritjiof Capra ad André Glucksmann. A siglare l’inaugurazione del festival - venerdì 19 settembre alle 18, al Teatro Verdi di Pordenone – sarà l’intervista allo scrittore Roberto Calasso, condotta dal giornalista Marino Sinibaldi, ideatore e conduttore di Fahreneit. Alla conversazione seguirà l’atteso reading di Roberto Calasso, “La folie Baudelaire”, dal suo libro di imminente pubblicazione per Adelphi, preziosa anticipazione della omonima pubblicazione in uscita nell’ottobre 2008.

“Pordenonelegge.it” 2008, curato da Gian Mario Villalta (direttore artistico), Alberto Garlini e Valentina Gasparet, è promosso per iniziativa della Camera di Commercio I.A.A. di Pordenone attraverso la propria Azienda Speciale ConCentro, con il sostegno di Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Pordenone, Comune di Pordenone, Fondazione Crup, Pordenone Fiere, Banca Popolare FriulAdria e Cinemazero.

Leggi le Ultime Notizie >>>