Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Escher in mostra al Salone degli Incanti
Salone degli Incanti
Trieste
Dal 18/12/19
al 07/06/20
Escher - Salone degli Incanti Trieste
Prima nazionale di Jezabel a Cormons con Elena Ghiaurov
Teatro Comunale di Cormons
Cormons
Il 31/01/20
Jezabel foto di Luciano Perbellini
SUL PALCOSCENICO DI “SCENARIO” A SACILE LA COMMEDIA “MATRIMONIO UGUÁE REBALTÓN CONIUGÁE”
Teatro Ruffo
Sacile
Il 25/01/20
Scenario_Matrimonio uguale rebalton coniugae

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
www.castellodibuttrio.it Il the della domenica al castello di Buttrio
Buttrio (UD)
Dal 01/01/20
al 29/03/20
enogastronomia Festa delle Cape
Piazza Marcello D'Olivo - Pineta
Lignano Sabbiadoro (UD)
Dal 07/03/20
al 15/03/20

Cultura > Musica > 06 Aprile 2017

Bookmark and Share

Al Teatro Verdi il concertro della Musikkapelle Hoch-und Deutschmeister di Vienna

Locandina evento

Trieste (TS) - Il concerto della Musikkapelle Hoch-und Deutschmeister – K. u. K. Wiener Regimentskapelle IR 4, in programma sabato 8 aprile, alle ore 20.00, al Teatro Verdi, apre il calendario di eventi per la ricorrenza del terzo centenario della nascita di Maria Teresa d’Austria, elaborato congiuntamente dal Comune di Trieste, dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, dall’Università degli Studi di Trieste e dal Polo Museale del Friuli Venezia Giulia.

Realizzato nel segno della sinergia tra il Comune e la Famiglia Imperiale d’Austria – Ordine dei Cavalieri di San Giorgio della Casa d’Asburgo-Lorena, con la collaborazione dell’Unione degli Istriani, il concerto viene offerto alla cittadinanza quale evento inaugurale, di grande significato simbolico, di un ‘cartellone’ di eventi che si propone quale occasione di riflessione culturale e valorizzazione turistica in chiave nazionale e internazionale della città di Trieste. Nell’elaborazione di questo cartellone, accanto ai soggetti istituzionali sedutisi a uno stesso tavolo, nella condivisa volontà di lavorare assieme al di là di qualsiasi possibile diversità politica o ideologica, figura una lunga serie di realtà culturali, dell’associazionismo e del tessuto economico e imprenditoriale del territorio triestino.

Per il concerto l’accesso è libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili, alla prima galleria (con ingresso in Piazza Verdi), alla seconda galleria e al loggione, (con ingresso in Via San Carlo), a partire dalle 19.30, mentre la platea e i palchi sono riservati agli ospiti istituzionali.


HOCH -UND DEUTSCHMEISTER REGIMENTSKAPELLE
Nel 1695 l’Imperatore del Sacro Romano Impero, Leopoldo I, in considerazione della costante minaccia delle armate turche ai confini dell’Europa, esortò tutti i principi tedeschi a reclutare nuovi reggimenti da mettere a disposizione dell’esercito unitario imperiale nell’affrontare l’insidia ottomana. Uno di questi principi, Francesco Ludovico, Conte palatino di Neuburg, aveva anche responsabilità e ruoli di primo piano nell’Ordine dei Cavalieri Teutonici (Deutschorden); fu così che, in questa ultima veste, promosse anche la costituzione di un apposito reggimento anche presso l’Ordine Teutonico, che prese il nome, nel 1696, di Hoch- und Deutschmeister Regiment. Dopo il giuramento nella città di Donauwörth (1696), il reggimento venne impiegato agli ordini del supremo comandante dell’esercito imperiale, il principe Eugenio di Savoia, partecipando alla gloriosa vittoria contro gli ottomani a Zenta.
L’Hoch- und Deutschmeister Regiment venne riformato nei decenni successivi, quando l'imperatrice Maria Teresa ordinò che ogni reggimento dovesse avere una cappella musicale militare propria, che doveva esibirsi durante le parate e persino durante l’avvio dei combattimenti (il cosiddetto “lancio in battaglia”), quale ispirazione per i militari. Fu così che venne istituita la Hoch- und Deutschmeister Regimentskapelle, la quale si esibì per la prima volta in occasione della nascita di Giuseppe II, il futuro Imperatore figlio di Maria Teresa, durante una sfilata ufficiale a Milano nel 1741. Negli anni successivi la Hoch- und Deutschmeister Regimentskapelle, grazie alla qualità dei suoi musicisti ed alla intraprendenza dei comandanti del reggimento che si erano susseguiti, divenne tra le più rinomate di tutto l’esercito imperiale; in particolare un grande sviluppo della medesima avvenne sotto la guida del Comandante di tutti i reggimenti tedeschi dell’impero di allora, il conte Anton di Colloredo, che stabilì che ogni ufficiale da quel momento in poi avrebbe dovuto sostenere, anche con un contributo personale, le attività della banda, contribuendo al decisivo salto di qualità che la renderà successivamente famosa in tutta Europa. Tale consuetudine continuò ad essere rispettata anche dopo la fine del Sacro Romano Impero e mantenuta pure dopo la nascita dell’Impero austriaco e di quello austro-ungarico, facendo sì che la cappella militare divenisse quella ufficiale, cioè quella riconosciuta dagli Imperatori d’Austria e più amata dalla famiglia Asburgo e dagli austriaci di ogni nazionalità. Gli ufficiali hanno continuato a sostenere la loro cappella fino allo scioglimento dell’esercito imperiale, alla fine del 1918.
Nel corso della sua gloriosa storia nel lungo periodo dell’Impero austro-ungarico, la Hoch- und Deutschmeister Regimentskapelle in tempo di pace faceva anche il servizio del cambio della guardia a Schönbrunn così come nella Hofburg, le due residenze ufficiali di Vienna; inoltre, teneva numerosi concerti pubblici – spesso anche di beneficenza – presso il Belvedere della capitale austriaca. Numerosissimi e famosissimi divennero anche molti musicisti che per un periodo vi suonarono oppure la diressero. Tra quelli più importanti si possono annoverare Joseph Berger, Josef Bayer, Robert Stolz, Edmund Eysler e, tra tutti, Carl Michael Ziehrer. Proprio sotto la guida di Ziehrer, la Hoch- und Deutschmeister Regimentskapelle nel 1893 tenne una serie di concerti a Chicago ottenendo un vero e proprio trionfo. La cappella suonò anche nel 1910 per l’esposizione Universale di Bruxelles e, successivamente, sotto la guida del maestro Wilhelm Wacek, intraprese una memorabile tournée in Sudamerica, sollecitata dallo stesso imperatore Francesco Giuseppe.
Con la dissoluzione dell’Impero asburgico, la Cappella perse la sua funzione militare e si riorganizzò in forma privata grazie all’iniziativa di ricostituzione promossa dal maestro Julius Herrmann che disse «Vienna deve mantenere la sua musica!». Da allora l’attività della rinata Hoch- und Deutschmeister Regimentskapelle è continuata ininterrottamente fino ai giorni nostri ed oggi rappresenta uno dei simboli viventi della tradizione musicale dell’Austria nel mondo. Numerose ed applauditissime sono infatti, ogni anno, le sue tournée con concerti in tutto il mondo, principalmente in Europa e nel Nord America.
Dagli anni Ottanta la Cappella accompagna ininterrottamente i membri della Famiglia Imperiale degli Asburgo-Lorena durante le principali cerimonie e durante le visite ufficiali all’estero.
Dopo la morte del maestro Julius Herrmann, nel 1977, si procede ad una riorganizzazione del complesso che prende il nome di Musikkapelle Hoch- und Deutschmeister – k.u.k. Wiener Regimentskapelle IR4, con l’affidamento della direzione al M° Wilhelm Breitenfeld e, successivamente, al M° Horst Winter e al M° Ottokar Drapal. Gli attuali maestri sono Reinhold Nowotny ed il giovane Helmut Zsaitsits.



INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>