Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 09 Settembre 2008

Bookmark and Share

Domani si inaugura in Piazza Sant’Antonio il 3° Salone del libro dell’Adriatico Orientale

piazza Sant’Antonio

Trieste (TS) - In piazza Sant’Antonio a Trieste, mercoledì 10 settembre alle ore 18.30, si inaugurerà la 3ª edizione de “La Bancarella - Salone del Libro dell’Adriatico Orientale”, unitamente agli appuntamenti di “8 in storia”, 4ª edizione di “Aperitivo con la storia”, in programma per cinque giornate consecutive fino a domenica 14 settembre.

L’iniziativa si aprirà con la mostra “Adriatico” realizzata in occasione di questa edizione della Bancarella con le immagini gentilmente concesse da Piero Magnabosco a cura di CDM e Comunicarte. Le fotografie sono state tratte da un portolano che racconta le mille isole, insenature e baie della costa istro-dalmata, offrendo un momento di riflessione su quello che può essere un mare di pace ma che è stato molto spesso teatro di guerra e di divisione.
Alle ore 20, seguirà il recital del duo Francesco Squarcia e Nina Kovacic (viola & pianoforte) intitolato “Omaggio musicale a Fiume e dintorni”, con musiche di Giuseppe Tartini, Carl Maria von Weber, Luigi Donerà e Fritz Kreisler Liebesleid.

La terza edizione de La Bancarella-Salone del libro dell’Adriatico orientale - organizzata dal Centro di documentazione della cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata - si ispira alla conoscenza scaturita dall’incontro. Per cinque giornate, un circuito di bancarelle offrirà proposte editoriali vecchie e nuove alternate ad un continuo profilarsi di appuntamenti letterari, dibattiti, concerti, degustazioni di prodotti tipici e riflessioni sul passato e sul presente della cultura adriatica. Tanti gli ospiti chiamati ad intervenire anche quest’anno, tra varie novità e graditi ritorni. Uno spazio particolare fondato sulla condivisione di esperienze storiche, culturali e umane che, “qui come dappertutto”, formano sfumature e microcosmi con i quali confrontarsi.

Dal prossimo anno, la manifestazione, dopo essere stata portata a Torino nel marzo 2008, andrà invece a Roma, ribadendo così il concetto di apertura e di scambio che permane nella volontà degli organizzatori.
La manifestazione è stata organizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste e del MIBAC e con il patrocinio di Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Trieste e Provincia di Trieste.

Leggi le Ultime Notizie >>>