Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 24 Marzo 2017

Bookmark and Share

Presentate la “Trieste Opicina Historic” e “La Salita dei Campioni Trieste-Opicina”

Foto Ufficio Stampa Trieste Opicina Historic

Trieste (TS) - Due giornate intensissime di manifestazioni tra Trieste, Opicina e il Carso Triestino, Goriziano e Sloveno per la “Trieste Opicina Historic”, la gara di regolarità per vetture storiche organizzata dal Club dei Venti all'Ora di Trieste che rievoca la gara di velocità in salita “Trieste Opicina” disputata tra il 1911 e il 1971, quest'anno anticipate da una gustosa anteprima: un Match Race che si disputerà sulle Rive di Trieste in piazzale Straulino e Rode il 26 marzo e vedrà in gara una cinquantina di vetture.

La manifestazione “Trieste Opicina Historic” e il ricco corollario di eventi di contorno che avranno per epicentro Opicina sono stati presentati venerdì 24 marzo alla Caffetteria del Borgo – Pasticceria Liberty di via Malcanton 6 a Trieste dall'Assessore Comunale al Turismo, Maurizio Bucci, dal Presidente del Club dei Venti all'Ora, Paolo Grava e dalla Presidente del Consorzio Centro In Via Insieme a Opicina - Skupaj na Opcinah, Nadia Bellina, presenti il Presidente del Comitato Promotore della Settimana dei Motori, Avvocato Emilio Terpin e il Presidente della Banca di Credito Cooperativo del Carso ZKB, Adriano Kovacic, che hanno rivolto un proprio indirizzo di saluto.

Anche quest'anno, considerato il grande successo delle due passate edizioni, all'esterno della sede della conferenza stampa sono stati sistemati - per la gioia dei passanti e dei numerosissimi appassionati - alcuni esemplari di auto d'epoca di elevato valore collezionistico e storico: una Fiat 124 Sport Spider del 1972, una Lancia Ardea del 1949 e un'Austin Healey 3000 del 1963.

La Fiat 124 Sport Spider è stata recentemente replicata nella nuova e moderna vettura presentata l’anno scorso e che nella versione Abarth ha partecipato con ottimi risultati all’ultimo Rally di Montecarlo, rinverdendo le gloriose edizioni 1972-1975.

La Lancia Ardea del 1949 rappresenta la “piccola” di casa Lancia, prodotta in quegli anni accanto alla sorella maggiore Aprilia. Progettata prima della Seconda Guerra Mondiale, rientra a pieno titolo tra le “Anteguerra”. Un progetto ardito e innovativo per quei tempi realizzato a cura dell'ingegner Vittorio Jano, che ha da poco lasciato l'Alfa Romeo dopo leggendari successi sportivi. Motore 4 cilindri a V stretto di 1100 cc, anche questa fu un'innovazione che fece scuola.

Insomma, un gustoso assaggio delle concentrazioni ed esposizioni di vetture previste per sabato 1 aprile dalle ore 8.00 in piazza dell'Unità d'Italia e dalle ore 17 a Opicina, con la presenza di oltre cento auto d'epoca, alcuni mezzi militari e auto e moto da competizione (la Trieste Opicina era infatti anche una gara motociclistica e per questo, anche nell'edizione 2017, nell'ambito della Salita dei Campioni di domenica 2 aprile ritornano, assieme alle auto da corsa, anche le splendide moto del Motoclub Trieste 1906) e di domenica 2 aprile alle ore 9.00 ancora in piazza dell'Unità d'Italia.

L'Assessore Comunale al Turismo Maurizio Bucci ha ringraziato il Club dei Venti all'Ora per aver tenuto viva la tradizione della storica Trieste Opicina e con la propria gara di regolarità ha saputo coinvolgere Opicina con tutta una serie di attività e festeggiamenti.
“Quest'anno – ha esordito Bucci - abbiamo approfittato della Trieste Opicina Historic per lanciare l'abbinamento alla Salita dei Campioni, vista come un'occasione per valorizzare il lavoro svolto finora e creare un evento che non si limitasse a soli due giorni, ma che – secondo la volontà di questa Amministrazione di creare eventi ricorrenti che rendano “vendibile” turisticamente la città e creino sviluppo economico – andremo a riproporre anche il prossimo anno contando che possa diventare ancora più grande. Siamo riusciti a risvegliare l'entusiasmo storico della motoristica locale e sono convinto che questo evento, che fa sentire in tutta la città l'odore dell'olio motore con esposizioni di auto d'epoca ed eventi ospitati per una settimana in varie piazze cittadine, possa costituire un grosso business per Trieste”.

La presidente del Consorzio Centro In Via Insieme a Opicina – Skupaj na Opcinah, Nadia Bellina ha ringraziato per la co-organizzazione l'Assessorato al Turismo del Comune di Trieste, rappresentato dall'Assessore Maurizio Bucci e per la collaborazione la II Circoscrizione Altipiano Est e la Banca Z.K.B. Credito Cooperativo del Carso e illustrato il ricchissimo programma delle iniziative di contorno. “Anche quest'anno abbracciamo con piacere gli equipaggi della rievocazione storica della tradizionale Trieste Opicina a cui si aggiunge l'arrivo all'Obelisco della Salita dei Campioni, inserita nella Settimana dei Motori. Per accoglierli nel migliore dei modi, il Consorzio ha organizzato i festeggiamenti coinvolgendo il settore commerciale, gli esercizi pubblici e i servizi di Opicina. Anche per questa edizione si è rinnovata la collaborazione con l'Autoscuola Bizjak che ospita una mostra della pittrice Dilva Musizza e organizza per l'occasione un corso di guida sicura e con la Bottega d’Arte “Amèbe” che promuove un Ex tempore. Per i bambini, venerdì 31 marzo dalle ore 10.00 in piazzale Monte Re ci sarà la possibilità di partecipare a Pompieropoli, manifestazione dedicata all'infanzia organizzata con la diretta collaborazione della sezione ANVVF-Trieste (Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale Sezione Trieste). I piccoli dai 5 anni in su potranno indossare la divisa e il casco dei Vigili del Fuoco e provare a simulare lo spegnimento di un incendio in piena sicurezza. Ritorna anche il mercatino proposto dall'Associazione Culturale Cose di Vecchie Case e aperto alle realtà operanti sul territorio, che sarà dedicato all'artigianato classico e all'antiquariato e sarà ispirato alla storia di Opicina e del suo tram e alla tradizione della Trieste-Opicina. Visite speciali gratuite a cura del G.E.T. si terranno sabto e domenica ai Buneker di Opicina. Alla storica manifestazione motoristica sono dedicate anche le vetrine dei negozi a tema allestite dal 25 marzo al 2 aprile. L'occasione ci permetterà di far conoscere le nostre attrattive ai numerosi concorrenti stranieri e agli appassionati di auto storiche che arriveranno apposta da tutta la regione e dall'estero e potranno ammirare le nuove proposte primavera-estate dei negozi aderenti e dei locali che offriranno un menù a base di specialità del territorio”.

Nel dettaglio, nella giornata di sabato 1 aprile dalle 17.00 nel centro di Opicina pedonalizzato con apertura straordinaria serale dei negozi, si terranno un photo contest a cura di www.mc59.com - che quest'anno sarà ampliato a tre categoria (Reportage, Gara e Particolari e prevede un premio per il primo classificato assoluto e i primi tre di ogni categoria), una mostra dell'artista Dilva Musizza “Alla corte degli Artisti” e un Ex Tempore di pittura promosso dalla Bottega d’Arte “Amèbe”.

In occasione della Trieste Opicina, nell'aula dell'autoscuola Bizjak di Opicina sabato pomeriggio si svolgerà uno stage gratuito di guida sicura per la sicurezza stradale tenuto da piloti di rally e istruttori di guida sicura. La lezione durerà circa 2 ore e sarà gratuita previa iscrizione.

A giudicare le opere fotografiche sarà una giuria di esperti presieduta noto fotografo Ennio Demarin. Le premiazioni del Concorso Fotografico a cura di mc59 si terranno in una data successiva che verrà comunicata a mezzo stampa.

Sabato in Piazzale Monte Re e aree adiacenti, dalle 9 alle 19, si terrà il Mercatino proposto dall'associazione culturale Cose di Vecchie Case sarà dedicato all'artigianato classico e all'antiquariato e vedrà la presenza di banchi selezionatissimi che presenteranno proposte esclusive presenti solo per l'occasione e ispirate alla storia di Opicina e del suo tram e alla tradizione della gara di velocità in salita. La rassegna sarà aperta in particolare alle realtà operanti sul territorio di Opicina e del Carso particolarmente attive nell'ambito della comunità.
Grazie alla Trieste Trasporti è prevista l'esposizione della vettura storica del tram sabato 1 aprile presso la stazione tranviaria di Opicina e e domenica 2 aprile all'Obelisco in prossimità della linea di arrivo della Salita dei Campioni Trieste-Opicina.

Sabato 1 aprile (dalle 10 alle 17) e domenica 2 aprile (dalle 9 alle 14.30 e alle 15.30 su richiesta a tutti i Bunker di Opicina) si terranno delle visite guidate gratuite al Bunker dell'Obelisco a cura del Gruppo Escursionisti Triestini (previa prenotazione via mail a get.trieste@gmail.com) contemporaneamente alle quali si potrà assistere all'arrivo dei partecipanti alla Salita dei Campioni, aperta dalle vetture della Trieste Opicina Historic.

Per l'occasione, il centro di Opicina sarà abbellito dagli addobbi creati da Nonna Bruna e dalle frequentatrici del “Centro diurno comunale Casa Capon-Villa Carsia”.
Dal 25 marzo al 2 aprile, si potranno ammirare delle vetrine a tema nei negozi aderenti.
Gli esercizi pubblici di Opicina aderenti al Consorzio Centro In Via Insieme a Opicina - Skupaj na Opcinah proporranno dei menù e delle specialità a tema per favorire la conoscenza dei prodotti tipici del Carso e nelle vetrine dei negozi si potranno già ammirare le nuove collezioni primavera-estate.

Paolo Grava, Presidente del Club dei Venti all'Ora, co-organizzatore della Salita dei Campioni, ha illustrato il programma 2017 della “Trieste Opicina Historic” sottolineando come agli iscritti alla Trieste Opicina Historic quest'anno venga riservato l'onore di transitare per primi testa della Salita dei Campioni domenica 2 aprile sul vecchio e originale tracciato della gara, chiuso al traffico per l'occasione, per la prima volta dopo il 1971.

“Dopo qualche anno – ha esordito Grava ringraziando il Comune per la co-organizzazione e tutti gli sponsor, istituzionali e privati - la Trieste Opicina ritorna in Piazza dell’Unità d’Italia, il salotto buono di Trieste. E conferma, anzi rafforza l’internazionalità della manifestazione. Infatti la Trieste Opicina, oltre che manifestazione fondatrice del campionato Alpe Adria Classic Challenge (che vede quest’anno la sua espansione anche in Croazia), da quest’anno è entrata, come unica manifestazione italiana nel KCC (Karntnen Classic Challenge). Quasi il 40% dei concorrenti iscritti arriva da Austria, Slovenia, Croazia e Germania. Motivi di interesse per i partecipanti che decideranno di non cimentarsi con i cronometri, la visita di Aquileia con la Basilica e le Cripte ed il Parco Ungaretti di Sagrado. Tradizionali poi le prove di regolarità intorno alla prua del Piroscafo Elettra presso il comprensorio dell’Area di Ricerca e sul Viale al Cacciatore, chiuso al traffico per l’occasione. L’arrivo intermedio al sabato sarà a Villa Opicina, dove il Consorzio In Via – Insieme per Opicina Skupaj na Opcinah, per il terzo anno consecutivo accoglierà con una serie di manifestazioni la carovana della Trieste Opicina”.

L’apertura delle danze si avrà già domenica 26 marzo a partire dalle ore 10.0 sulle Rive di Trieste, in Piazzale Straulino e Rode, dove una cinquantina di vetture tra quelle che la settimana successiva si sfideranno sulle strade del Carso Triestino, Goriziano e Sloveno, darà vita a uno spettacolare Match Race a eliminazione diretta, studiato apposta per offrire divertimento al pubblico che si conta accorra numeroso e potrà seguire l’andamento dei concorrenti su appositi maxischermi.

Mercoledì 29 marzo per tutta la giornata, le auto d’epoca del Club dei Venti all’Ora saranno esposte in piazza della Borsa. Sabato 1 aprile il centinaio di vetture iscritte comincerà a schierarsi in Piazza dell’Unità d’Italia dalle 8.00 e scatterà la IV edizione del concorso a cura di mc59 aperto a fotografi e fotoamatori, sia privati che iscritti a Circoli Fotografici (bando su www.mc59.com).
La partenza avverrà in due tranche: alle ore 10.00 gli equipaggi “Tourist” e dalle ore 14.00 quelli “Historic”, che fino a quell'ora rimarranno in piazza per le foto di rito.

Alla prova prenderà parte anche quest'anno la più anziana concorrente della Trieste Opicina Historic 2017, Nonna Bruna Carli, 91 anni, che condurrà un mezzo messo a disposizione dall'Organizzazione. Co-pilota sarà la nipote, Margot.

La sera, l'appuntamento si sposta a Opicina dove avverrà il ricongiungimento di tutti gli equipaggi (Touring e Historic) e il centro sarà chiuso al traffico a partire dalle ore 17.00. Sempre a Opicina dalle ore 14.30 presso la piazzetta degli Artisti allestita in Piazzale Monte Re terrà l'Ex Tempre di Pittura “Alla Corte degli Artisti” a cura della Bottega d'Arte “Amébe” e apertura straordinaria pomeridiana dello Studio del pittore Fulvio Cazzador.

Sabato 1 aprile dalle ore 15.00, Mostra di Pittura “Alla Corte degli Artisti” a cura della pittrice Dilva Musizza presso il cortile dell'Autoscuola Bizjak in via Nazionale 36/1. Per l'occasione, un quadro della pittrice verrà donato al Club dei venti all'Ora dall'Autoscuola Bizjak.

Dalle ore 15.30 nel parcheggio di via di Prosecco 12, mostra di autovetture storiche del Club dei Venti all'Ora. Alle ore 16.30, benedizione delle vetture da parte del parroco di Opicina, Don Franc Pohajac. Allieterà la cerimonia la Banda “Viktor Parma” di Trebiciano con musicisti e donne in costume tipico del Carso. Seguirà un brindisi di benvenuto. Saranno presenti con propri banchetti l'Unicef Comitato di Trieste, l'Astad e l'Associazione Volop nell'ambito dell'iniziativa “Trieste Opicina Historic per la Solidarietà”. L'Associazione Culturale Marino Simic esporrà alcuni mezzi militari d'epoca che si potranno ammirare in Strada per Vienna dal civico 16 al 16 H. Tutte le vetture partecipanti saranno quindi esposte al pubblico dalle 17.00 nelle strade pedonalizzate.

Domenica 2 aprile sempre dalle ore 8.00 appuntamento in Piazza dell’Unità per tutti i partecipanti (la partenza è fissata alle ore 9.00), dove faranno ritorno alle ore 14.00.
La Classe Touring salirà alla volta di Opicina, con passaggio per Villa Carsia e itinerario turistico sul Carso Triestino, mentre la classe Historic darà vita alle prove di abilità sul Carso Triestino, valide anche per il Trofeo Internazionale AACC (Alpe Adria Classic Challenge) e KCC (Karntnen Classic Challenge). Entrambe le classi avranno l'onore di transitare per la prima volta dopo 46 anni sul tracciato della tradizionale corsa Trieste Opicina straordinariamente chiuso al
traffico: le macchine dei partecipanti transiteranno prima delle moto e delle auto da competizione partecipanti al nuovo evento “La Salita dei Campioni” inserito nella Settimana dei motori triestina.

Dalle ore 14.00 in poi è previsto l'arrivo delle vetture nel centro a Trieste in piazza Unità d’Italia, dove resteranno esposte fino alle ore 18.00. A seguire si terranno le premiazioni.

Tra le auto più rare iscritte quest'anno si segnalano una Fiat Multipla 600, una Balilla a 4 marce del 1935 immatricolata a Trieste, una Ford Thunderbird del 1955 e una Ford Edsel Pacer, così chiamata in onore di Edsel Ford, figlio di Henry. Non tutti lo ricorderanno, ma lo stabilimento Ford per molti anni era ubicato proprio nel Magazzino 27 del Porto Vecchio di Trieste, area di recente restituita alla città e “inaugurata” proprio con l'edizione 2015 della Trieste Opicina Historic.

Saranno a Trieste anche le Steyr Puch: erano costruite a Graz su base Fiat 500, ma i loro motori arrivavano fino a 650 cc ed erano raffreddati ad acqua e non ad aria che torneranno sulle strade che videro vincere spesso il loro connazionale Johannes Ortner.
Infine l'Alfa Romeo OSI 2600, una berlina di estrema rarità. Pochissimi gli esemplari costruiti e ancora meno quelli superstiti, quello iscritto quest'anno non è mai stato restaurato ed è rimasto nella stessa famiglia triestina fino dal giorno dell'acquisto.

La più antica vettura iscritta è infine una MG J2 del 1933.

Sul sito www.clubdeiventiallora.org sono presenti il programma, le tabelle delle prove speciali con orari e passaggi. Aggiornamenti in tempo reale sulla pagina facebook Trieste Opicina Historic. Altre notizie sulla pagina facebook del Club dei Venti all'Ora e sul sito de La Salita dei Campioni (www.lasalitadeicampioni.it).


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Trieste Opicina Historic

Leggi le Ultime Notizie >>>