Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 08 Settembre 2008

Bookmark and Share

La 17ª edizione del Puppet Festival chiude con oltre 12mila presenze. A novembre il Puppet&Music

Olivia paperina (di Altan)

Gorizia-Grado (GO) - Oltre 12mila presenze per la 17ª edizione di Alpe Adria Puppet Festival, in cartellone come sempre fra una prima fase “open air” sulla spiaggia e nel centro storico di Grado, e una seconda settimana a Gorizia, dove la produzione del CTA “Olivia paperina” ha siglato il debutto teatrale della nuova creatura di Francesco Tullio Altan, nella pièce diretta da Roberto Piaggio, su musiche originali di Aldo Tarabella. “Olivia paperina”, uno spettacolo rivolto a giovani e giovanissimi ma gradito anche agli adulti per la capacità di fascinazione del nuovo personaggio disegnato da Altan e del suo tenero microcosmo, si appresta adesso a partire per una lunghissima tournée invernale, già calendarizzata, in moltissimi teatri di tutta Italia.

«Quest’anno – commentano i direttori artistici del festival, Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi - il festival ha registrato un deciso incremento del numero degli spettatori, sia a Grado che sul Collio dove già gli enti locali hanno sollecitato il CTA ad un più articolato progetto in vista dell’edizione 2009. va sottolineato il successo ‘mediatico’ di questa edizione, legato alla proposta complessiva ma anche all’impegno produttivo dell’ “Olivia paperina” di Francesco Tullio Altan, e ci ha colpito il successo degli spettacoli serali a Gorizia, abitualmente dedicati a spettacoli di teatro di figura meno ‘immediati’, e rivolti un pubblico adulto. Anche in questo caso, oltre all’exploit di ‘Olivia Paperina’, che ci ha portato a programmare persino una replica straordinaria, siamo passati a una media davvero gratificante, con punte di pubblico che sono andate al di là delle nostre più rosee aspettative per un genere teatrale intessuto fra attori, oggetti e figure, poco familiare in genere al pubblico adulto italiano, ma del quale da sempre il Puppet Festival cerca di promuovere la fruizione».

Organizzato per la direzione artistica di Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi, promosso dal CTA – Centro Teatro Animazione e Figure di Gorizia, Alpe Adria Puppet Festival 2008 ha registrato il sostegno di un’ampia rete di enti: la Regione Friuli Venezia Giulia, l’Assessorato alla Cultura dei Comuni di Gorizia, Grado e Romans d’Isonzo, l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Gorizia, la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, la GIT e l’Ente Regionale Teatrale.

Alpe Adria Puppet Festival 2008 tornerà dal 10 al 16 novembre, a Trieste e Gorizia, oltre che a Torino e a Novara, con “Puppet&Music”, un progetto biennale dedicato, dopo il percorso “Beckett&Puppet” del 2005/2006, al rapporto tra l’universo del puppet e la musica contemporanea. In cartellone incontri, seminari, spettacoli e la premiazione delle produzioni vincitrici del concorso teatrale promosso dal festival, valutate da una giuria internazionale con esperti, fra gli altri, come John McCormick, studioso di teatro, esperto di teatro di figura, Aldo Tarabella, compositore e regista lirico, Alfonso Cipolla, critico teatrale, docente di teatro d'animazione all'università di Torino, responsabile dell'istituto per i Beni Marionettistici e del Teatro Popolare di Torino, Edi Majaron regista, docente di teatro di figura all’università di Lubiana. Vinto dalla compagnia italo-spagnola Alberto De Bastiani / Salvador Puchè, con il progetto di spettacolo “La leggenda di coniglio volante”, su testo e regia dell’artista veneto Gigio Brunello, il concorso teatrale internazionale Puppet&Music 2008 ha registrato anche la segnalazione del progetto “Infinito nero”, della compagnia Kabinettheater (Austria), sulle musiche originali di Salvatore Sciarrino e per la regia di Julia Reichert e Christopher Widamer.

Sono già aperte anche le iscrizioni ai seminari musicali di formazione e aggiornamento professionale di “Puppet&Music”, condotti da Neville Tranter di Stuffed Theatre, dal TAM Teatromusica e dalla compagnia Controluce, per quanti - attori, manipolatori, cantanti, tecnici, ombristi ecc. – possano essere interessati ad approfondire specifiche tecniche riconducibili al mondo del puppet o con esso in dialogo, ma sempre all’insegna dell’ascolto reciproco tra le due forme espressive della musica e delle figure.
Per ulteriori informazioni: www.ctagorizia.it.

Leggi le Ultime Notizie >>>