Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 07 Marzo 2017

Bookmark and Share

All'Irse si parla di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro per le donne

Valeria Filì

Pordenone (PN) - E’ alla sua terza tappa il ciclo di incontri “Europa, quale benessere?”, promosso per iniziativa dell’IRSE, Istituto Regionale di Studi Europei del Friuli Venezia Giulia, a cura della presidente Laura Zuzzi. Si tratta della 33ª serie di Incontri di cultura economica dell’IRSE: giovedì 9 marzo, nell’Auditorium del Centro Casa Zanussi di Pordenone alle 15.30, appuntamento intorno a un tema profondamente legato al benessere dei cittadini europei, “La conciliazione dei tempi di vita e di lavoro: pilastro di un’Europa sostenibile”.

Una lezione affidata all’esperta Valeria Filì, ordinario di Diritto del Lavoro all’Università di Udine e titolare degli insegnamenti di Diritto del lavoro e Diritto previdenziale nei corsi di laurea di Giurisprudenza. La sua attività di ricerca, di stampo giuridico, è rivolta alle tematiche che incrociano il diritto del lavoro, il diritto del mercato del lavoro, il diritto della previdenza e assistenza sociale. Donne e lavoro, dunque, come spinta a cambiamenti di rotta non più procrastinabili, per uno sviluppo di coesione e solidarietà, nel rispetto dei diritti civili. Alla lezione di Valeria Fili farà seguito l’intervento di Chiara Cristini, consigliera di Parità Pordenone, legato a esempi territoriali in tema di buone pratiche e criticità.

Il tema in programma coinvolge il quotidiano di tutti i cittadini e il futuro della società stessa: le difficoltà di conciliazione co­stringono a dover scegliere tra rinuncia al lavoro o ai figli. «Meno figli – hanno evidenziato gli studiosi Alessandro Rosina e Riccardo Zezza - significa maggior invecchiamento della popolazione, con i costi pubblici che ne conse­guono: invecchiamento in assenza di adeguato welfare per anziani. Invece i Paesi che riadattano e ristrutturano il sistema sociale favorendo la conciliazione tra lavo­ro e famiglia, consentono alla fecondità di non ridursi troppo, ai nuclei familiari di difendere il proprio benessere con un doppio stipendio e quindi di contenere anche il rischio di impoverimento delle coppie con figli. In de­finitiva, imboccano un percorso di crescita complessivamente più solido, ma anche socialmente e demograficamente più equilibrato».

L’incontro è gratuito e aperto a tutti (info: irse@centroculturapordenone.it, tel 0434 365326).

Il 33° ciclo di cultura economica IRSE ha il sostegno di: Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli, Crédit Agricole Friuladria; collaborazione di: Carta di Pordenone-Media e rappresentazione di genere, Circolo della Stampa Pordenone e Ordine dei Giornalisti Fvg.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

Leggi le Ultime Notizie >>>