Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 20 Febbraio 2017

Bookmark and Share

"Party... con chi viaggia": l'esperienza all’estero dei giovani festeggiata a Casa Zanussi

Party... con chi viaggia a Casa Zanussi

Pordenone (PN) - «Saranno stati i 30 anni appena compiuti, una laurea presa e mai realmente utilizzata, ma l’idea di partire per una lunga esperienza all’estero si presentò a metà strada tra la scappatoia e l’opportunità». Lo ha spiegato all’IRSE Laura Dall’Omo, di Palazzolo sul Senio (FI), vincitrice del Primo Premio Over 21 all’edizione 2017 del Concorso Raccontaestero 2016: un invito aperto alla città, ai giovani tutti e alle loro famiglie, per condividere le piu’ interessanti esperienze di viaggio e di una vita “altrove”, raccontate e testimoniate dai loro giovani protagonisti. Il suo racconto, Noi generazioni del “per ora” , ha ripercorso un periodo di Servizio Volontario Europeo in Ungheria.

«Solo qualche mese prima avevo iniziato ad informarmi in merito al Servizio Volontario Europeo... Ho capito che abbandonare il mio pragmatismo per un minuto, davanti allo schermo di un computer, è stata la scelta migliore che abbia mai fatto. Sii curioso ed immagazzina tutto ciò che puoi. L’esperienza».

Laura Dall’Omo e tutti gli altri vincitori di Raccontaestero 2016 sono stati festeggiati nel pomeriggio di sabato a Casa Zanussi, in occasione di “Party … con chi viaggia”, il momento di premiazione che ha idealmente riunito con i sedici vincitori tutti i partecipanti, 138 giovani ‘autori’ di tutta Italia - ma anche di Francia, Belgio e Olanda. Come sempre motore dell’iniziativa è il Servizio ScopriEuropa-IRSE (Istituto Regionale Studi Europei del Friuli Venezia Giulia), che chiedeva di raccontare in 3mila battute una esperienza di studio, lavoro, volontariato o viaggio-vacanza e dava piena libertà: unico vincolo le 3000 battute.

A Casa Zanussi, nel corso del "Party" condotto dalla presidente IRSE Laura Zuzzi c’era anche la vincitrice del Primo Premio Under 21, Giulia Bonsignore di Canonica D’Adda (BG) che nel suo L’altra sponda del Mediterraneo ha raccontato uno scambio giovanile in Tunisia progettato per favorire l’integrazione dei Paesi del Mediterraneo. «Se guardo indietro a quella semplice settimana, mi sorprendo di quanto influsso possa avere avuto sui miei pensieri e su me stessa – ha sottolineato -. Se prima il mondo dall’altra parte del Mar Mediterraneo mi pareva tanto diverso e lontano, ora so che questi aspetti sono come le mille sfaccettature di un diamante che è la realtà umana». Saranno 30 i reportage pubblicati in rete sul sito dell’IRSE centroculturapordenone.it/irse dai prossimi giorni.

Ecco gli altri vincitori 2017: per la categoria over 21 secondo premio a Elena Biason, di Roveredo in Piano (PN) e nella under 21 a Irene Nuzzo, di Roma. Terzi premi a pari merito per Silvia Leoni di Ascoli Piceno, Sonia Messori di Bologna, Michele Fedecostante di Agugliano (AN), Giulia Zilla di Lecce, Claudia Lorenzetto di Padova, Beatrice Tanduo, di Sacile (PN), Sonja Feriani di Udine, Chiara Barbieri di Firenze, Rita Stefanuto, di Azzano Decimo (PN), Alessandra Acquafredda di Bitonto (BA), Maria Lisa Skarpa di Monte di Malo (VI), Elena Busiol di Brugnera (PN).

Leggi le Ultime Notizie >>>