Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 19 Febbraio 2017

Bookmark and Share

La consegna delle chiavi al Re e alla Regina ha aperto il Carnevale di Trieste 2017

Roberto De Gioia, il Re, la Regina del Carnevale e l'assessore comunale Maurizio Bucci

Trieste (TS) - E' stato aperto ufficialmente oggi con la consegna delle Chiavi al Re e alla Regina il Carnevale di Trieste 2017. La cerimonia in piazza Unità è seguita alla I edizione della “Corsa di Carnevale”, marcia non competitiva a passo libero organizzata da Trieste Atletica la cui I edizione ha fatto registrare un grande successo. La marcia non competitiva di stampo goliardico di 4 km., promossa dal Comitato di coordinamento per il Carnevale di Trieste e organizzata da Trieste Atletica, stamattina ha visto prendere il via da piazza Unità oltre 100 partecipanti ed è stata affrontata a passo libero da un variopinto e festoso corteo in maschera con moltissimi bambini e anche qualche cane al seguito, accompagnato dalle note della Banda Vecia Trieste attraverso un percorso pedonale nel centro cittadino per chiudersi con l'arrivo del corteo del Re e della Regina del Carnevale, giunti in carrozza a cavalli, e la cerimonia di consegna delle Chiavi della Città alle maschere. Un'edizione zero che, vista la grande partecipazione e il gradimento riscosso, hanno riferito gli organizzatori della Corsa - verrà sicuramente ripetuta negli anni a venire anche con l'aggiunta di qualche novità.

Ad aprire ufficialmente l'edizione 2017 è stata come sempre la tradizionale e attesa cerimonia di consegna delle Chiavi al Re e alla Regina tenutasi un una piazza gremitissima di folla (qualche migliaio di persone e soprattutto bambini in costume) da parte dell'Assessore comunale al Turismo, Maurizio Bucci alla presenza del presidente del Comitato di coordinamento per il Carnevale di Trieste con l'accompagnamento musicale della Banda Refolo. Consegnando simbolicamente le chiavi della Città per dieci giorni alle maschere, Bucci ha ricordato che uno dei simboli di questi giorni di festa, il coriandolo, è stato inventato proprio a Trieste e ha annunciato l'intenzione dal prossimo anno di tenere la cerimonia di consegna in un luogo simbolico: la casa di piazza della Borsa da dove il giovane Ettore Fenderl nel 1876 lanciò i primi coriandoli e dove verrà anche apposta una targa in ricordo di questa invenzione tutta triestina che da allora ha reso più allegri e colorati i Carnevali di tutto il mondo.

Al termine, grandi balli in piazza con l'alternarsi della musica comprendente anche nuovi successi come quello di Alvaro Soler da parte della Banda Refolo e della Vecia Trieste, banda ufficiale del Carnevale Triestino.

In questi dieci giorni di festa e sano divertimento, si attendono anche quest'anno numerosissime maschere in piazza, a cominciare dai bambini. Quello di Trieste infatti è da sempre il Carnevale dei più piccoli e anche quest'anno saranno soprattutto i bambini delle scuole e dei Ricreatori comunali i veri protagonisti della festa. Il Carnevale si festeggerà infatti come sempre anche nei nidi, nelle scuole dell'infanzia e nei ricreatori del Comune di Trieste con la partecipazione di tutti i bambini iscritti di varie età secondo un nutrito programma (in allegato).

Quest'anno poi a grande richiesta ritorna la Festa in Maschera dei Ricreatori comunali che si terrà lunedì 20 febbraio alle ore 16.00 al Molo IV. Corsi mascherati e sfilate rionali con protagonisti anche gli alunni delle scuole e i bambini dei Ricreatori comunali sono in programma come ogni anno per un'intera settimana pure a Servola, San Giovanni, Roiano, Borgo San Sergio, Barriera Vecchia e Valmaura. A grande richiesta torna anche la Discoteca in piazza per i più piccoli in piazza Unità sabato 25 febbraio dalle ore 14 e domenica 26 mattina dalle ore 10.

Immutata la ricetta di successo del Carnevale di Trieste, che sarà ancora una volta un Carnevale per tutti, grandi e piccini, singoli e gruppi. Tutti quanti avranno come sempre infatti l'opportunità di iscriversi gratuitamente e prendere parte alla sfilata cittadina concorrendo all'assegnazione dei premi riservati alle maschere più belle secondo quella che rimane la principale caratteristica dell'evento.

Per le iscrizioni gratuite – riservate ai gruppi e alle maschere singole (sia adulti che bambini) – da giovedì 23 febbraio a lunedì 27 febbraio sarà attivo l'Infopoint allestito presso la Sala “Arturo Fittke” in piazza Piccola 3 (dietro al Municipio) ogni giorno dalle 16 alle 19 (sabato 25 febbraio anche dalle 11 alle 13).

Per la prima volta, in contemporanea con il Carnevale di Trieste, in piazza Ponterosso da giovedì 23 febbraio si terrà infine la mostra mercato “Costumi e sapori del mondo” con giostre per i bambini.

Mentre gli ultimi ritocchi negli spazi della Fiera di Trieste dove gli otto rioni in lizza stanno ultimando i loro carri per la sfilata di Martedì Grasso (28 febbraio 2017), Trieste sta per tuffarsi di nuovo nel festoso clima di Carnevale, pronta a ospitare la 26esima edizione del Corso Mascherato che assegnerà l'ambito Palio di Trieste detenuto da Cittavecchia-San Giusto.

Quest'anno sono otto i rioni che si contenderanno il “Palio di Trieste” 2017 (detentore, Cittavecchia San Giusto che lo ha messo in bacheca per la prima volta l'anno passato): saranno (in ordine di sfilata) Barriera Vecchia, San Giovanni, Cologna, Valmaura, Cittavecchia San Giusto, Servola, Roiano e Borgo San Sergio.

Questi i temi rionali del 2017:
Barriera Vecchia: “Barcolada de febbraio”
San Giovanni: “Trieste ...el bunigolo del mondo!”
Cologna: “Al fuocooooo!! Al fuocooooo!!”
Valmaura: “Valmaura riscopre le Americhe”
Cittavecchia San Giusto: “Pan”
Servola: “Ara come se vola a Servola”
Roiano: “Re e Regine alla corte di Re Artù”
Borgo San Sergio: “Favole per i fioi e... per i veci”

Il percorso del Corso mascherato sarà lo stesso dell'anno passato, dimostratosi nel corso degli anni il più congeniale oltre che suggestivo. La sfilata, da piazza Oberdan si snoderà lungo via Carducci, via Reti, via Imbriani e Corso Italia per sfociare in piazza dell'Unità d'Italia, dove si concluderà e dove, in attesa e al termine delle premiazioni, si scatenerà il ballo con dj.

Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti in tempo reale sul Carnevale 2017, sono attivi anche quest'anno il sito internet, online all'indirizzo www.carnevaletrieste.it, dove reperire tutte le informazioni e il gruppo facebook Il Carnevale di Trieste con foto e notizie.

Si entrerà nel vivo dei festeggiamenti giovedì 23 febbraio con la Sfilata delle scuole del rione di San Giovanni con partenza alle ore 10.00 e arrivo al Centro Commerciale ilGiulia dove ci si potrà divertire con le esibizioni del fisarmonicista Fabio Zoratti e le artiste-clown Dragica e Rita. Sfilata delle scuole materne ed elementari di Trieste con oltre 600 bambini anche a Servola alle ore 10.30 in collaborazione con il Gruppo Matawitz. Sempre a Servola alle ore 15.30 si snoderà il consueto e immancabile “Corso delle Serve”, una delle più antiche tradizioni carnascialesche che da sempre si tiene sul colle triestino, denominato non a caso il “Paese del Carnevale”. Accompagnato dalla Banda Refolo, si richiama alla consuetudine delle balie che portavano a spasso i figli dei signorotti, qui “cullati” su esilaranti carrozzine.

In piazza Ponterosso inaugura la mostra mercato “Costumi e sapori del mondo”e sarà allestito il Villaggio Carnevale con giostre per bambini.

Ancora a Servola, in serata musica dal vivo alla Trattoria Bella Trieste (con Sandra), al Buffet L'Alibi e al Circolo Falisca con la fisarmonica di Aljosa. Alla Spaghetti House, condizioni speciali per i clienti in machera.

La sera, in piazza Ponterosso, al Pane Vino e San Daniele, Raduno carnevalesco del gruppo Zumba & Salsation e Discofesta.


Venerdì 24 febbraio in Barriera Vecchia alle ore 10.00 con la Banda Refolo e l'Orchestra Vecia Trieste (la banda ufficiale del Carnevale di Trieste) si terrà la tradizionale sfilata delle scuole del rione che, dopo un passaggio all'interno dell'Itis, si concluderà con una festa nell'oratorio San Vincenzo de' Paoli.

Sempre venerdì, alle 10.00, nel rione di Borgo San Sergio prenderà il via la sfilata rionale con i bambini delle scuole e tutti quelli che vorranno aggiungersi accompagnati dal Complesso Bandistico San Sergio che si concluderà al Campo sportivo della Parrocchia di San Sergio Martire.

Nel pomeriggio, alle ore 17.00, si terrà per il secondo anno la sfilata per le strade di Valmaura con la partecipazione della Banda Refolo e di gruppi mascherati anche di altre compagnie triestine. Partenza da Bar Moreno e arrivo nell'oratorio della Parrocchia Beata Vergine Addolorata.

In serata, a Servola, musica e piatti tipici al buffet L'Alibi e al Circolo Falisca concerto con Stefano.


Ma come sempre, oltre a quello di Servola anche altri rioni cittadini presentano tradizioni consolidate.

Roiano, sabato 25 febbraio, alle ore 15.00, proporrà il suo 19° Corso Mascherato con accompagnamento della Filarmonica Santa Barbara Al termine, premiazioni per le maschere più belle, strane e simpatiche e dolci e cioccolata calda presso il Centro giovanile di via dei Moreri. Sempre sabato 25 febbraio alle ore 15.00, nel rione di San Giovanni, via alla sfilata rionale con la Banda Triestinissima. Al termine, animazione a cura dell'Agenzia Be-Nice al Centro Commerciale “IlGiulia”. Appuntamento per i bambini in piazza Unità, alle 14.00, con “Carnevale Bimbo Dance”, Discoteca in piazza con animazione di Mauro Manni & Martina Stranich.

A Servola, concorso “Maschera col volto” presso la trattoria Bella Trieste e a seguire le premiazioni e alle ore 20 musica anni 70-80-90 con il Dj Sergio. Musica anche al buffet L'Alibi e al Circolo Falisca (con Fabio Violin).


Domenica 26 febbraio, alle ore 15.30 a Servola si svolgerà il Corso Mascherato rionale aperto a tutti con con maschere e carri e l'accompagnamento della Banda Refolo. In mattinata, Discoteca in piazza e animazione per i bambini dalle ore 10 in Piazza Unità.

Nel pomeriggio, dalle 15.00, al PalaCalvola si terrà il Carnevale dei bambini a cura dell'AS San Vito con animazione de “I giocafeste”.

In serata, a Servola, condizioni speciali per i clienti in maschera alla Spaghetti House e musica al buffet L'Alibi e al Circolo Falisca con il concerto degli Ottoni di Arrigo.


Lunedì 27 febbraio al Circolo Arci “Falisca” si svolgerà il concorso con iscrizione gratuita per la più bona "Calandraca" de Servola e al termine, dopo le premiazioni, musica con gli Ottoni di Arrigo. Musica dal vivo anche al buffet L'Alibi.

In piazza Ponterosso, al Pane Vino e San Daniele, La Cavalchina Triestina Original Party con lo Staff della Cavalchina di Trieste: Emanuela Ferrari e Mauro Manni. Animazione: Lady Viktoria. Un momento speciale anni '90 verrà dedicato a Pappo Deejay, dj ufficiale della Cavalchina fino al 2016 e dj sul palco della scorsa edizione del Carnevale di Trieste.


E si arriva così al momento più atteso, martedì 28 febbraio con il 26° Corso mascherato valido per il “Palio di Trieste”, concorso a cui partecipano principalmente i rioni di Trieste, ma che è aperto a tutti e che prenderà il via alle ore 14.00 da Piazza Oberdan. La sfilata sarà accompagnata dallo speaker Maurizio Testi, da sei anni voce ufficiale del Carnevale di Trieste.

A valutare le maschere saranno due distinte giurie qualificate: una per giudicare i rioni partecipanti alla sfilata e una seconda per le maschere e i gruppi iscritti singolarmente (bambini/adulti - maschera singola – coppia - gruppo). Tre giudici valuteranno la presentazione (elaborazione/realizzazione del tema), tre la realizzazione (confezionamento/originalità dei costumi), tre giudici si concentreranno sulla presentazione scenografica (brio/macchiettistica), mentre sette giudici valuteranno gruppi e maschere iscritti singolarmente.

Alla fine si farà festa in piazza con la musica del dj Mauro Manni e l'animazione affidata al Gruppo Zumba & Salsation Trieste: sul palco saliranno poi tutte le bande per esibirsi a rotazione.

La registrazione della sfilata andrà in onda su Tele Antenna (Canale 665 del digitale terrestre) giovedì 2 marzo alle ore 21.00, venerdì 3 marzo alle ore 14.15, sabato 4 marzo alle ore 23.55 e domenica 5 marzo alle ore 16.30.

In serata, in piazza Ponterosso al Pane Vino e San Daniele, Veglione di Carnevale con lo Staff Te-Ghe-Da-Ciò “802016 Trieste, la Città che balla”.
A Servola, alla trattoria Bella Trieste, Veglione con l'Orchestra “Andè casa dei” e musica dal vivo al Circolo Falisca, al buffet L'Alibi e alla Spaghetti House (anni '80).


Ultimo spettacolare atto del Carnevale, il Mercoledì delle Ceneri con i rituali Funerali che si tengono sia a Servola che a San Giovanni. A Servola, il Corteo funebre accompagnato dalla Banda Refolo partirà alle 15.30 con moglie, amante e figli addolorati per concludersi con il consueto e pittoresco Rogo. A San Giovanni le Esequie si terranno invece dalle ore 14.30, con l'apertura della Camera ardente al Centro commerciale "ilGiulia", dove alle 15.00 si canteranno Canzoni triestine in allegria con Le Canterine della Pro Senectute e la maestra Marisa Montali. A seguire, alle 15.30 il Gruppo ProPoste teatrali dell’associazione “L’Armonia” presenterà “4 salti in barella”. Seguirà alle 16.15, sempre a “ilGiulia”, l'Addio al Carnevale con il Rogo finale.


Il Carnevale di Trieste si tiene in co-organizzazione con il Comune di Trieste, con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, grazie alla collaborazione di Trieste Trasporti e AcegasApsAgma e con il contributo della Fondazione CRTrieste.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Carnevale di Trieste 2017

Leggi le Ultime Notizie >>>