Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 05 Febbraio 2017

Bookmark and Share

Masterclass del bass-baritone Giorgio Surian al Conservatorio Tartini di Trieste

Giorgio Surian

Trieste (TS) - È uno dei maggiori protagonisti del melodramma contemporaneo ed ha cantato nei maggiori teatri del mondo, dalla Scala di Milano al Metropolitan di New York, dal Covent Garden di Londra, al Bol'šoj di Mosca: Giorgio Surian, bass-baritone, terrà una prestigiosa masterclass a Trieste, lunedì 6, martedì 7, mercoledì 8 e giovedì 9 febbraio, nell’Aula Magna di via Ghega dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30.

Promossa dal Conservatorio Tartini, in cui il famoso cantante si è formato agli inizi della sua carriera, la full immersion si chiuderà giovedì 9 febbraio, alle 18, con il Concerto dei partecipanti. Rivolta agli allievi degli ultimi anni dei corsi accademici di I e II livello del Tartini, la master class sarà aperta al pubblico in tutte le sue fasi (info: www.conts.it, tel. 040.6724911, fax 040.6724969).

Giorgio Surian ha al suo attivo una grandissima carriera internazionale con oltre 160 parti fra opere, messe, cantate ed oratori. Nativo di Fiume, ha iniziato gli studi musicali nella sua città, proseguendoli poi all’Accademia di Musica di Lubiana, al Conservatorio "G.Tartini"di Trieste e "C.Pollini" di Padova. Si è perfezionato a Milano presso il Centro di Perfezionamento per Cantanti Lirici del Teatro alla Scala, dove ha debuttato in Ernani nel 1982. Si è esibito anche allo Staatsoper di Vienna, all’Arena di Verona, all’Opéra di Parigi, al Liceu di Barcellona, al Teatro Real di Madrid, al Teatro La Fenice di Venezia, all’Opernhaus di Zurigo, al Comunale di Firenze, al Teatro Massimo di Palermo ecc...

Si è esibito sotto la direzione dei più grandi direttori d’ orchestra, quali Claudio Abbado, Carlos Kleiber, Riccardo Muti, Seiji Ozawa, Lovro von Matacic, Lorin Maazel, Zubin Metha, Placido Domingo e molti altri, ed ha cantato con i più grandi nomi della lirica collaborando con registi quali Franco Zeffirelli, Ugo De Ana, Luca Ronconi, Werner Herzog, Chris Kraus, William Friedkin, Andrei Konchalovsky. Grazie alla sua straordinaria estensione vocale spazia con estrema facilità dal repertorio barocco a quello contemporaneo. Come basso profondo ha interpretato Fiesco in Simon Boccanegra, Seneca nell’Incoronazione di Poppea, La Favorita, Acis and Galatea, Polifemo.

Come basso cantabile: Ernani, Attila, Don Carlos, I Lombardi, Nabucco, Luisa Miller, Vespri Siciliani, Mefistofele, Gioconda, La Sonnambula, Lucia di Lammermoor, Lucrezia Borgia, Anna Bolena, Martino Faliero, Mosè, Maometto II, Nozze di Figaro, Don Giovanni, Così fan tutte. Come bass-baritone: Faust, Dannazione di Faust, Racconti di Hoffmann, Robert le diable, ecc...

Come baritono ha cantato nel Falstaff, in Tosca, Gianni Schicchi, Carmen , L’olandese volante, Il pirata. Oltre a distinguersi per le interpretazioni vocali, si è dimostrato anche attore con grandi capacità di trasformazione, spaziando dai ruoli tragici a quelli cruenti fino ai ruoli buffi (Barbiere di Siviglia, Elisir d’amore, Don Pasquale ecc....) Canta in diverse lingue: italiano, francese, tedesco, portoghese, russo, croato, ceco, latino e inglese.

Per i suoi meriti artistici è stato insignito dal governo croato di un’importante onorificenza, ed ha inoltre ricevuto il Premio Orlando. Nel 2006 ha ottenuto il Premio Milan Pihler per il ruolo di Don Alfonso nell’opera "Così fan tutte" di Mozart, nel 2008 il Premio Lirico Internazionale Mario Tiberini e, nel 2009, il Premio Milka Trnina. Infine, nel 2012, ha ricevuto il Premio Vladimir Ruzdjak. Da diversi anni collabora con l’Accademia di Musica di Zagabria.

Leggi le Ultime Notizie >>>