Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 28 Novembre 2016

Bookmark and Share

Vitaliano Trevisan e Roberto Curci vincono la 23ª edizione del premio "Latisana per il Nord-Est"

Vitaliano Trevisan

Latisana (UD) - Ritorna anche quest’anno il prestigioso Premio Letterario “Latisana per il Nord-Est” nato a Latisana 23 anni fa per dare un riconoscimento agli scrittori di Friuli Venezia Giulia, Veneto e Trentino Alto Adige e, dal 2012, anche da Slovenia, Austria e Croazia e agli autori di opere di narrativa e saggistica ambientate in queste aree geografiche con l’intento di implementare la conoscenza tra i popoli della Mitteleuropa. L’obiettivo è proprio quello di valorizzare la letteratura di questi territori di confine con le sue peculiarità e specificità, con particolare rilevanza per il panorama letterario del nord-est italiano e dei Paesi confinanti.

Particolarmente attento il lavoro di lettura e valutazione di questa edizione - organizzata con il contributo di Banca FriulAdria - che ha visto l’arrivo in concorso di 37 titoli, di cui 25 di narrativa e 12 di saggistica. La Giuria “tecnica” di questa edizione (composta da Elvio Guagnini in veste di presidente, Cecilia Scerbanenco, Gianfranco Scialino, Giuseppe Sciuto, Daniela Di Giusto, Nicola Cossar, Pietro Spirito, Elga Galasso e Daniela Lizzi, in qualità di Assessore alla Cultura) ha decretato vincitore della sezione Narrativa della 23ª edizione del Premio “Latisana per il Nord-Est lo scrittore di Sandrigo Vitaliano Trevisan con il suo recente romanzo-invettiva "Works" (edizioni Einaudi) dove si parla del lavoro come condanna e perdizione, come cellula primordiale dell'organismo umano che marchia anima e corpo di un'intera vita. Una segnalazione è stata inoltre data a Marta Mauro con il suo romanzo storico-etnografico su una benandante della Carnia "Anna dei rimedi" (Forum edizioni).

Vincitore della sezione Saggistica per il 2016 è lo scrittore e giornalista Roberto Curci con "Via San Nicolò 30" (ed. Il Mulino), storia vera di un ebreo che tradì gli ebrei nella Trieste nazista. La segnalazione è per Marija Pirjevec con la sua raccolta di saggi "Questa Trieste" (ed. Mladika). La Giuria Popolare (composta da Gaetana Accorso in veste di coordinatrice, Lorena Buffon, Marina Casonato, Catia Diana, Flavio Franco, Liliane Mauro, Patrizia Ravanello) ha, invece, deciso di premiare Federica G. Ravizza con il suo romanzo "Un’inquieta felicità" (ed. Gaspari), un grande romanzo che unisce amore e storia, con una narrazione giocata sul contrasto tra la società alto-borghese lombarda e la drammatica realtà di chi in Friuli vive l'esperienza del fronte.

/> La cerimonia di premiazione aperta a tutto il pubblico interessato si svolgerà al Teatro Odeon di Latisana, sabato 3 dicembre a partire dalle 20.30. La serata sarà presentata e condotta dalla giornalista della sede Rai del Friuli Venezia Giulia Alessandra Zigaina mentre l’attrice e regista Rita Maffei sarà protagonista di un reading dalle pagine delle opere premiate.

Leggi le Ultime Notizie >>>