Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 13 Ottobre 2016

Bookmark and Share

François-Joël Thiollier chiude la rassegna “Giovani interpreti & Grandi Maestri” della Chamber Music

François-Joël Thiollier

Trieste (TS) - E’ il pianista di riferimento per tante generazioni musicali degli ultimi decenni: orgogliosamente franco-americano, vincitore di ben 8 «Grand Prix» - risultato senza precedenti in concorsi internazionali, fra i quali "Reine Elisabeth" del Belgio e "P.I. Tchaikowski" di Mosca - François-Joël Thiollier è uno dei maggiori pianisti del nostro tempo.

Il suo vastissimo repertorio, la sua eccezionale cultura musicale e la sua padronanza della tastiera sono la chiave di uno straordinario successo internazionale. “I riferimenti patriottici e la nostalgia” sarà suggestivo leitmotiv per il recital che, lunedì 17 ottobre nella Sala Ridotto del Teatro Verdi di Trieste (ore 20.30) suggellerà la 15^ edizione del Festival Pianistico “Giovani interpreti & Grandi Maestri”, curato e promosso da Chamber Music Trieste per la direzione artistica di Fedra Florit. Grandi autori selezionati per il concerto triestino che sarà scandito da musiche di Alessandro Marcello - Johann Sebastian Bach (Adagio dal Concerto per oboe in re minore), Johann Sebastian Bach (Pastorale in fa maggiore BWV 590), Fryderyk Chopin (Polacca op.26 n.1 “Drammatica” in do diesis minore e “Nostalgica” in mi bemolle minore, Polacca op.40 n.1 “Militare” in la maggiore e Polacca op.40 n.2 “Tragica” in do minore), Sergej Rachmaninov (Variazioni sopra un tema di Corelli op.42), con entusiasmante crescendo che culminerà sulle note di George Gershwin e del suo “Un Americano a Parigi”, quasi un inno fra tricolore francese e bandiera stelle&strisce per il talentuoso interprete cosi’ fiero della sua doppia anima francese e statunitense.

Il Festival Pianistico “Giovani interpreti & Grandi Maestri” è realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività culturali, con il sostegno di ITAS Assicurazioni, Banca Mediolanum, Suono Vivo-Padova, Zoogami, e con il patrocinio del Comune di Trieste. Mediapartner il quotidiano Il Piccolo e la Rai, che riprenderà tutti i concerti in cartellone.

Per informazioni: Associazione Chamber Music, tel. 040.3480598, www.acmtrioditrieste.it. Biglietti presso il Ticket Point di Trieste.


François-Joël Thiollier è uno dei più completi pianisti e musicisti d'oggi ed ha assimilato il meglio di diverse culture; nato a Parigi, ha dato il suo primo concerto a New York all'età di 5 anni. Ha proseguito gli studi musicali in Francia, sotto la guida di Robert Casadesus. Successivamente si è perfezionato negli Stati Uniti con Sascha Gorodnitzki alla Juilliard School of Music, laureandosi con il massimo dei voti in tutte le materie, sia accademiche che musicali, all'età di 18 anni. Thiollier ha vinto ben 8 «Grand Prix», risultato senza precedenti in concorsi internazionali, fra cui "Reine Elisabeth" del Belgio ed "P.I. Tchaikowski" di Mosca. Thiollier suona oggi in più di 40 Paesi con le più prestigiose orchestre (Filarmonica di Leningrado e Mosca, Concertgebouw di Amsterdam, Residentie Orkest dell'Aja, Orchestra della Rai di Torino, Santa Cecilia, Orchestre de Paris, Orchestre National de France, London Symphony Orchestra) e nelle sale più importanti (Théatre des Champs Elysées, Berliner Philharmonie e Konzerthaus, Bunka Kaikan e Suntory Hall Tokyo, Palais des Beaux Arts di Bruxelles, Auditorium di Madrid, La Scala, la Fenice, la Sydney Opera House Concert Hall, ecc.).

La sua interpretazione del Concerto di Busoni alla Philharmonie di Berlino è stata così recensita: “Thiollier, un pianista al di sopra di ogni paragone, ha stupefatto ed affascinato il pubblico con una tecnica pazzesca, una raffinata eleganza, un compiuto senso del suono e, infine, qualità non delle minori, con una musicalità piena di generosità”. Thiollier ha inciso più di 36 LP e 40 CD con musiche che spaziano da Mozart a Ravel e Rachmaninoff (di quest’ultimi l'opera omnia in prima incisione mondiale). Recenti le incisioni di alcuni quintetti francesi, tra cui Saint-Saëns, Onslow, Widor e varia musica da camera di Milhaud. François-Joël Thiollier è stato nominato nel 2003 “Cavaliere Grande Ufficiale” dell'Ordine francese “Arti e Lettere”.

Leggi le Ultime Notizie >>>