Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 11 Luglio 2016

Bookmark and Share

TriesteLovesJazz 2016: "omaggi in jazz" di Francesca Bergamasco al Museo Sartorio

Francesca Bergamasco (foto Ufficio Stampa TriesteLovesJazz 2016)

Trieste (TS) - Continua la decima edizione di TriesteLovesJazz, al suo secondo giorno, sempre al Museo Sartorio e sempre a ingresso libero. Alle ore 21 sale sul palcoscenico Francesca Bergamasco con il suo quartetto: una cantante talentuosa che con degli "Omaggi in jazz" rivisita alcuni grandi classici della canzone italiana, da Mina a Battisti, passando per de Andrè, ma anche per Mia Martini, brani che hanno scritto la storia della nostra musica e che guadagnano le nuances delle ritmiche e delle armonie jazz anche grazie al contributo dei bravissimi musicisti del quartetto: Flavio Davanzo alla tromba, Renato Strukelj al pianoforte e Mario Cogno al contrabbasso. Francesca Bergamasco.

Diplomata in Musica e Nuove Tecnologie presso il Conservatorio Tartini di Trieste, Francesca Bergamasco è artista, cantante e performer. Si è formata a Trieste nella tecnica vocale e in vari seminari nella tecnica jazz con cantanti tra cui Bob Stoloff, Norma Winstone e Cristina Zavalloni. Pur essendo il suo approccio orientato a una libertà che l'ha portata a esperienze di ricerca e di pura improvvisazione vocale, è allo stesso tempo appassionata interprete del jazz classico, del repertorio brasiliano e latino e di brani dalla tradizione italiana. L'attenzione alla ricerca la impegna anche nello sviluppo di progetti multimediali che si concentrano sulla connessione tra voce, suono, materiale visivo.

A seguire, una performance interamente dedicata alla tastiera: un nuovo progetto che vede Rudy Fantin e Mauro Costantini impegnati il primo con il pianoforte e il Fender Rhodes e il secondo con l'Hammond. Sono due pianisti di grande esperienza, Fantin e Costantini, entrambi solisti e ottimi accompagnatori. A Trieste mettono insieme la loro esperienza: quattro mani, ma tre strumenti diversi per far rinascere il sound misto tra jazz, modern pop, ricerca classica. Costantini - che si è formato con il leggendario Mal Waldron - è compositore, arrangiatore, esecutore e didatta, e ha curato con grande attenzione l'interpretazione all'Hammond. Fantin - firma notissima per l'eclettismo - è una "colonna" come accompagnatore dei cori (su tutti il FVG Gospel Choir, ma anche decine di altre formazioni), dei cantanti e di molti strumentisti e si è specializzato in tutto il mondo con i migliori didatti. Ha suonato all'Arena di Verona, alla Fenice di Venezia e alla Oxford University, e partecipato a moltissime trasmissioni televisive di reti nazionali e internazionali. La sua vivacità e personalità interpretative sono riconosciute ai massimi livelli.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa TriesteLovesJazz Festival 2016

Leggi le Ultime Notizie >>>