Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 04 Luglio 2016

Bookmark and Share

"Visioni Sonore" festeggia 10 anni con una serata speciale di cinema e jazz

Visioni Sonore - 10 anni

Pordenone (PN) - Mercoledì 6 luglio alle 21.30, al Chiostro della Biblioteca Civica, si festeggiano i 10 anni di "Visioni Sonore", la manifestazione con cui Cinemazero ha portato cinema e della musica nelle estati pordenonesi, sempre all’interno del ricco calendario dell’"Estate in Città" del Comune di Pordenone. Una delle particolarità del Friuli Venezia Giulia jazzistico è la robusta attività di sonorizzazione dal vivo di pellicole cinematografiche. Alla base di questa specialità regionale c’è la presenza a Pordenone delle Giornate del Cinema Muto. Cinemazero inoltre, oltre ad essere con la Cineteca del Friuli tra i fondatori del festival, fin dagli anni Novanta ha organizzato eventi e rassegne dedicate alla musicazione di classici del muto.

Da tutte queste esperienze è nata la rassegna "Visioni Sonore" che dal 2007 raccoglie in un unico contenitore estivo un’ampia offerta di film a tema musicale oppure di produzioni originali di sonorizzazione. È dunque giunto il tempo di ricordare questi anni di onorata carriera, e per farlo "Visioni Sonore" festeggia col suo affezionato pubblico, che riceverà in omaggio il quarto volume della collana "Jazz in FVG" – realizzato in collaborazione con Circolo Controtempo e San Vito Jazz – interamente dedicato alle sonorizzazioni originali presentate nella rassegna.

Durante la serata si susseguirà il meglio passato sul palco di "Visioni Sonore", a cominciare da un estratto da "Go West" (1925) di Buster Keaton dove il comico improvvisa un’interpretazione creativa del mestiere del cowboy, come sempre poetico ed esilarante, musicato da Romano Todesco a contrabbasso e fisarmonica e Gianni Massarutto all’armonica.

A seguire il capolavoro di Joris Ivens Regen (1929), che racconta con lirismo una giornata di pioggia ad Amsterdam, affidato a due colonne del jazz friulano: il flautista Massimo De Mattia e il pianista Claudio Cojaniz per la prima volta insieme in questa versione. Gran finale con la Zerorchestra – formazione amatissima che ha raggiunto il traguardo dei vent’anni di attività e aperto con successo questa edizione dell’Estate in città – alle prese con un corposo estratto da un classico del suo ampio repertorio: "Seven Chances" (1929) di Buster Keaton.

Ingresso 7,5 euro ridotto e CinemazeroCARD, 10 intero. In omaggio il cd.


INFO/FONTE: Cinemazero Ufficio Stampa

Leggi le Ultime Notizie >>>