Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Universo Buenos Aires: Borges e Piazzolla allo specchio
Parco Coronini Cronberg
Gorizia
Il 22/06/19
Buenos Aires
Note in Città 2019, Stagione concertistica itinerante negli scenari suggestivi di Gorizia e Cormòns
Parco Coronini
Gorizia
Dal 28/06/19
al 13/09/19
Rainbow of Magic Harps
Luigi Merola - Eterogeneo susseguirsi di cementonatura
Spazio Espositivo EContemporary
Trieste
Dal 21/06/19
al 07/09/19
particolare

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Ein Prosit Grado Ein Prosit - Grado
Presso la Diga ed il Lungo Mare "Nazario Sauro" di Grado
Grado (GO)
Dal 12/07/19
al 14/07/19

 

Cultura > Arte > 10 Novembre 2005

Bookmark and Share

Pomponio Amalteo e la vita nel Friuli del ā€˜500

di I.O.

Il Friuli occidentale al tempo dellā€™Amalteo

Pordenone (PN) - Prosegue a Pordenone la mostra ā€œGentilhomeni, Artieri et Merchatanti. Cultura materiale e vita quotidiana nel Friuli occidentale al tempo dell'Amalteoā€.
Lā€™esposizione, inaugurata il 17 settembre e visitabile fino a giovedì 8 dicembre, costituisce il principale evento con il quale la città celebra il V centenario dalla nascita dellā€™artista friulano Pomponio Amalteo.
Il noto pittore nacque a Motta di Livenza nel 1505, fu allievo e genero del Pordenone con il quale si ritiene abbia inoltre svolto numerose commissioni in Friuli tra il 1524 e il 1529, maturando nel contempo una peculiarità stilistica propria.
Sono diverse le opere a tema religioso dovute allā€™Amalteo conservate in regione, in particolare pale dā€™altare e lavori ad affresco.
La mostra in corso a Pordenone, ospitata presso gli spazi espositivi provinciali di corso Garibaldi, è articolata in un percorso suddiviso in otto sezioni tematiche attraverso le quali viene ricostruita la vita nel Friuli occidentale dellā€™epoca nei suoi molteplici aspetti: dal lavoro alla religione, dal sistema di governo alle arti e alla cultura.
Circa un centinaio i quadri in mostra tra i quali figurano non solo opere di Pomponio Amalteo ma anche di Giovanni Maria Zaffoni detto il Calderari, Evaristo Baschenis e Tiziano Vecellio, oltre ad incisioni, disegni, manoscritti, arredi, strumenti musicali e preziosi documenti, alcuni dei quali esposti al pubblico per la prima volta.
Il coordinamento generale dellā€™evento è stato affidato alla professoressa Caterina Furlan, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Udine, mentre curatore della mostra è il professor Maurizio d'Arcano Grattoni, docente presso la stessa Università.
Lā€™esposizione è inoltre corredata da un catalogo contenente vari saggi introduttivi e le schede degli oggetti e delle opere esposte.

Leggi le Ultime Notizie >>>