Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

Cultura > Musica > 09 Giugno 2016

Bookmark and Share

Le Nuove Rotte del Jazz 2016: concerto-omaggio a Vladimiro Miletti in prima assoluta al Revoltella

Giovanni Maier (photo credit: Luca d'Agostino)

Trieste (TS) - Volge al termine, "Le Nuove Rotte del Jazz", rassegna triestina (che si svolge con il contributo del MiBACT e della Regione Autonoma FVG e con la collaborazione del Comune di Trieste - Museo Revoltella e del Conservatorio di Musica "G. Tartini" di Trieste) con una prima assoluta: venerdì 10 giugno, alle 20.30 all'Auditorium del Museo Revoltella (sempre a ingresso libero) è la volta di un concerto concepito ad hoc per il contesto de "Le Nuove Rotte" e viene portato da Controtempo in collaborazione con il Conservatorio Tartini di Trieste. Si tratta di "Aria di Jazz: concerto in omaggio a Vladimiro Miletti", una ricerca sonora d'arte improvvisativa - ma anche letteraria, sociale, artistica - dedicata allo studioso e artista triestino.

"[Con Aria di jazz] voglio rendere la simultaneità di suono-impressione provocata dal jazz; sincronizzare i ritmi delle parole in libertà con quelli del jazz; vivificare e sintetizzare l’ambiente caratteristico del jazz”. Così spiega, nel 1934, in apertura del suo poema, il ventunenne Miletti nel dare alle stampe, per le Edizioni dell’Alabarda, "Aria di jazz". Un tentativo riuscito di tradurre la carica dirompente, cinetica e anticonvenzionale del jazz con la poesia futurista. Ma che musica potrebbe avere avuto quel poema? Ci prova ad immaginarla e restituircela un ensemble inedito formato da esperti improvvisatori, docenti e allievi del Conservatorio Tartini guidati da Giovanni Maier. Un omaggio, dunque, ad una stagione artistica ricca di esperimenti e desiderio di rinnovamento e al jazz degli Anni Venti e Trenta. Un nuovo progetto nato dall’incontro tra il Circolo Controtempo e il Conservatorio triestino (e coordinato dal critico e giornalista Flavio Massarutto) nel segno della valorizzazione dei giovani talenti e dell’incontro tra diverse generazioni di musicisti (l'ensemble è composto da: Robert Mikuljan: tromba – Daniel D’Agaro: clarinetto e sassofoni – Giancarlo Schiaffini: trombone – Matteo Alfonso: pianoforte – Giovannni Maier: contrabbasso – Camilla Collet: batteria).

Info: www.controtempo.org


INFO/FONTE: Ufficio comunicazione Circolo Culturale Controtempo

Leggi le Ultime Notizie >>>