Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 09 Giugno 2016

Bookmark and Share

Luca Bigazzi apre a Spilimbergo la seconda edizione del festival "Le Giornate della Luce"

Luca Bigazzi

Spilimbergo (PN) - Si apre a Spilimbergo, sabato 11 giugno, la seconda edizione del festival Le Giornate della Luce, nato per celebrare il ruolo degli Autori della Fotografia del nostro tempo, i Maestri della Luce del cinema italiano contemporaneo. Sotto la cura artistica dell’autrice, regista e conduttrice Gloria De Antoni, affiancata da Donato Guerra, anche quest’anno la manifestazione potrà godere della presenza di un grande maestro della fotografia, due volte candidato all’Oscar, come Dante Spinotti.

L’articolato programma dell’edizione 2016 - con proiezioni dei film in concorso, incontri con registi e attori, seminari, percorsi espositivi, eventi collaterali - culminerà il prossimo 19 giugno con l’attribuzione del premio Il Quarzo di Spilimbergo-Light Award, premio per la fotografia di un film italiano dell'ultima stagione.

Ma l’apertura ufficiale è già in programma per sabato 11 giugno, a partire dalle 16.30 in piazza Duomo, con l’attesa presenza del vincitore della scorsa edizione, l’autore della fotografia Luca Bigazzi - premiato per il film "Youth" di Paolo Sorrentino - che riceverà il premio che lo scorso anno non riuscì a ritirare personalmente e sarà intervistato pubblicamente da Gloria De Antoni. Presente all’incontro anche Rimau Grillo Ritzberger, protagonista del film di Ivan Cotroneo “Un bacio”, firmato per la fotografia dallo stesso Bigazzi.

A seguire, dalle 18.00 alla Sala "Il Caseificio", apertura delle mostre di questa edizione, dove spicca la mostra fotografica "Pupi Avati: un autore italiano. Film 1998-2015", dedicata al grande regista bolognese Pupi Avati che quest’anno presiede la Giuria del festival, composta tra gli altri anche da dall’attore Luca Zingaretti e il giornalista, critico cinematografico e autore televisivo Oreste De Fornari, Apertura anche dell’esposizione Friuli Venezia Giulia al cinema. Scatti sui set del Terzo Millennio, in collaborazione con FVG Film Commission; Dalle rive del mare … sculture luminose di Alessandra Aita e la videoinstallazione War is over!. Nell’occasione sarà anche illustrata in anteprima la mostra “Icons of Hollywood: il fascino delle star e dei miti del grande cinema americano” che inaugurerà il prossimo 15 luglio a di Villa Manin.

Domenica 12 giugno (piazza duomo, ore 21 e in caso di pioggia sotto la loggia) attesa a Spilimbergo la prima tappa del nuovo tour della Zerorchestra con l’anteprima dell’innovativo spettacolo multimediale "Note dal fronte", musica, parole e immagini della Grande Guerra, in collaborazione con Cinemazero e La Cineteca del Friuli. I film “dal vero” girati sui vari fronti dagli operatori dei diversi eserciti sono stati miscelati con la ricca produzione musicale, sia popolare che d’autore, ispirata e composta durante il conflitto, rivisitata dalla Zerorchestra e inframmezzata da letture di diari e lettere dei soldati, per restituire la visione umana e tragica dell’esperienza bellica individuale e collettiva. Il progetto vede la consulenza storica di Lucio Fabi.

Il festival proseguirà da mercoledì 15 giugno con una delle presenze di punta di questa edizione, l’attrice e regista Veronica Pivetti che tra mercoledì e domenica sarà protagonista di una serie di proiezioni e incontri. In particolare, mercoledì 15 giugno a Sequals (Villa Ciani alle 21.30) sarà presentato il suo primo film da regista Né Giulietta né Romeo, mentre nel pomeriggio di giovedì 16 giugno sarà protagonista dell’incontro pubblico “La prof e i suoi ragazzi”. La nota attrice sarà al festival anche in qualità di Presidente della Giuria dei giovani che assegnerà il Premio “Il Quarzo dei Giovani - FVG Film Commission”.

La terna dei finalisti tra i film italiani dell’ultimo anno individuata dalla giuria è formata dall’autore della fotografia Paolo Carnera per il film Suburra di Stefano Sollima, Vladan Radovic per La pazza gioia di Paolo Virzì, e Fabio Zamarion per La corrispondenza di Giuseppe Tornatore. I tre film candidati per la migliore fotografia saranno proiettati in sala al Cinema Castello durante le giornate di giovedì 16, venerdì 17 e sabato 18, per giungere alla premiazione del vincitore nella serata conclusiva di domenica 19 giugno.

Tra gli ospiti di questa edizione anche il pluripremiato regista polacco Krzysztof Zanussi, tra i docenti della Masterclass per gli studenti delle Scuole di Cinema, Agnieska Maciesowicz del festival cinematografico Gloria De Antoniinternazionale Camerimage, Maria Sole Tognazzi, protagonista dell’Incontro 8½, condotto dalla giornalista e scrittrice Laura Delli Colli, nell’ambito della collaborazione con Istituto Luce Cinecittà e Barbara Mastroianni per l’omaggio che Le Giornate della Luce vogliono dedicare quest’anno all’attore Marcello Mastroianni a vent'anni dalla scomparsa.

Leggi le Ultime Notizie >>>