Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 25 Maggio 2016

Bookmark and Share

"Il lato oscuro dell'Universo": il cosmologo Stefano Borgani ospite del CCAF

Materia oscura in un ammasso di galassie

Farra d'Isonzo (GO) - Giovedì 26 maggio si chiuderà con un appuntamento davvero imperdibile la stagione 2015/2016 degli incontri dell'ultimo giovedì del mese all'osservatorio astronomico di Farra d'Isonzo (GO). In programma c'è infatti la conferenza intitolata "Il lato oscuro dell'Universo" che verrà presentata dal cosmologo Stefano Borgani, direttore dell'Osservatorio Astronomico di Trieste (INAF) e professore ordinario presso il Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Trieste.

Osservazioni astronomiche con satelliti in orbita e con grandi telescopi da Terra fanno emergere un quadro sconcertante sui costituenti dell’Universo, costringendoci ad affrontare domande fondamentali per la nostra conoscenza delle leggi della fisica: qual è la natura della materia oscura che pervade le galassie? Cos’è l’energia oscura che causa un’espansione accelerata dell’Universo? Stiamo forse assistendo agli effetti di leggi fisiche che violano le basi della relatività generale di Einstein?

Nel corso della conferenza, che inizierà alle 20.30, il prof. Borgani ripercorrerà la storia della cosmologia negli ultimi 20 anni, discutendo come si è arrivati alla formulazione del cosiddetto "modello cosmologico standard", secondo il quale circa il 95% del contenuto dell’Universo è a tutt’oggi sconosciuto.
È proprio per gettar luce su tale lato oscuro dell’Universo che nei prossimi 10-15 anni si affronterà la sfida di costruire telescopi sempre più sofisticati (e costosi).

Stefano Borgani - Si è laureato in Fisica a Perugia ed ha ottenuto il dottorato alla SISSA, la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste. Ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare fino al 2002, è professore ordinario presso il Dipartimento di Fisica dell’Università di Trieste dal 2013 ed è Direttore di INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste dal 2011. Il suo campo di ricerca è la cosmologia teorica ed osservativa, in particolare lo studio della struttura su grande scala dell’Universo attraverso simulazioni numeriche per la formazione di strutture cosmiche.
È autore di oltre 200 pubblicazioni su riviste con ”referee” tra cui articoli di rassegna su "Nature" e "Annual Review of Astronomy and Astrophysics".

L'ingresso alla conferenza è libero e gratuito, fino ad esaurimento dei posti disponibili.


INFO/FONTE:
CCAF - Osservatorio astronomico di Farra d’Isonzo
strada della Colombara, 11
info@ccaf.it
www.ccaf.it

Leggi le Ultime Notizie >>>