Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 18 Maggio 2016

Bookmark and Share

Concorso “Europa&Giovani”: domenica 22 maggio la cerimonia di premiazione a Casa Zanussi

Europa&Giovani

Pordenone (PN) - Sono ben 455 gli studenti che hanno preso parte all’edizione 2016 del Concorso “Europa&Giovani” promosso dall’IRSE di Pordenone. Domenica 22 maggio, dalle 10 al Centro Culturale Casa Zanussi di Pordenone è in programma la cerimonia di premiazione che vedrà come sempre la festosa partecipazione di studenti di ogni età, dalle scuole primarie ai licei e Istituti tecnici, all’Università. Il matinée sarà condotto dalla presidente IRSE Laura Zuzzi, con, a sorpresa, due giovani pordenonesi ora universitarie europee.

«Tanti aggettivi, più spesso negativi, per dipingere i giovani in questo complesso periodo di cambiamenti - spiega Laura Zuzzi, presidente IRSE -. Generazione perduta, giovani apatici, lontani da ogni impegno sociale, senza ideali, individualisti o, alla meglio, disorientati. Nuovi stereotipi pericolosi quando abusati, che non coincidono con buona parte della realtà e tantomeno con i giovani premiati del Concorso dell’IRSE “Europa e Giovani 2016”. Forse un piccolo ma importante esempio. Al Concorso quest’anno hanno risposto in 455 partecipanti, con lavori di studenti universitari pervenuti da atenei italiani e stranieri: Bologna, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Pavia, Pisa, Reggio Calabria, Roma, Torino, Trieste, Udine, Verona oltre che dalla Ecole des Hautes Etudes di Parigi e dalla Oxford University in Clinical Medicine. Nelle loro tesine hanno saputo affrontare i temi proposti documentandosi seriamente, confrontando esperienze europee, navigando sapientemente in internet e soprattutto esprimendo le loro opinioni argomentandole. Nell’anno di Giulio Regeni, l’indicazione che arriva dal Concorso Europa&Giovani 2016 è senz’altro sintomatica. Avevamo conosciuto Giulio in occasione di sue partecipazioni al Concorso Europa e i Giovani, nelle edizioni 2012 2013 e 2014 in cui aveva mandato da Cambridge sue tesine, premiate in tutti e tre gli anni. La tensione alla libertà e alla partecipazione per promuoverla specie in Paesi che sembravano risorgere soprattutto dopo la cosiddetta “primavera araba” suonano oggi profetiche del suo impegno esistenziale e di ricercatore, sostenuto anche da strutture accademiche internazionali per cui svolgeva i suoi studi. Una ricerca di vita, quindi la sua, non ingenuità o idealismo astratto. Così confermano anche le testimonianze di chi lo ha conosciuto da quando era bambino qui in Friuli e altre coraggiose che vanno emergendo in quel Paese governato dall’intelligence militare. La nostra tristezza è grandissima, nel mentre ci sentiamo onorati di essere stati seguiti da lui in una nostra proposta Ma non può fermarsi a questo la nostra reazione. Sarebbe sterile. La vogliamo trasformare, invece - oltre a chiedere con fermezza e sempre maggiori coinvolgimenti Verità per Giulio, che ha contribuito ad alzare il velo su troppe atrocità di quel Paese - in un incoraggiamento a offrire contributi di riflessione alla profondità, specie per giovani, genitori, educatori a tutti coloro che credono esattamente a questo tipo di “far cultura”: educare alla libertà, cioè alla coscienza di responsabilità che si forma attraverso gli approfondimenti di studio, i dibattiti, gli incontri, i confronti personali le aperture internazionali, i coinvolgimenti concreti nel sociale».

Ed ecco i vincitori della Sezione Universita’: Premio Speciale della Fondazione CRUP ad Andrea Minuti, Master di Primo Livello in Antropologia Sociale, École des Hautes études en Sciences Sociales (EHESS) di Parigi. “Africa e Europa. La deriva dei continenti”. Uno sguardo antropologico sulle relazioni incrociate tra Africa e Europa. Premio Speciale della Banca Popolare FriulAdria Crédit Agricole ad Alessandro Balduzzi di Ponte Nossa (BG), Corso di Laurea in Relazioni e Istituzioni dell’Asia e dell’Africa, Università l’Orientale di Napoli. “Africa e Europa. Quadri maghrebini”. Ispirato dalla profezia di Pasolini, un pamphlet pieno di energia che inizia con il reportage di un’esperienza in Marocco con il Progetto Erasmus Mundi. Premio Speciale della Banca di Credito Cooperativo Pordenonese a Irene Rottigni di Gazzaniga (BG), Corso di Design for the Fashion System, Scuola del Design Politecnico di Milano. “Donne, stereotipi, violenze. Tolleranza zero”. Premio Speciale del Rotary Club Pordenone a Giulia Rocci di Rieti, Corso di Laurea in Traduzione Saggistica e Letteraria, Università degli Studi di Pisa. “Turismo culturale fondamento di democrazia”. Premio Speciale di FINEST S.p.A. a Erica De Zan di Aviano (PN), Dottorato di Ricerca Oxford University in Clinical Medicine. “Realtà e sfide nell’era dei Big Data”. Premio Speciale Dedica 2016 del Comune di Pordenone a Gaia Tomassini di Trieste, Corso di Laurea in Giurisprudenza, Università degli Studi di Trieste. “Chi si nasconde dietro alle storie che sentiamo”.

Sezione Universita’ Premiati di Pordenone e provincia: Premio di Confartigianato Imprese Pordenone Alexandru Enache di Maron di Brugnera (PN), Corso di Laurea in Ingegneria Informatica, Università degli Studi di Padova. Scuole Secondarie Secondo Grado Premiati di Pordenone e provincia: Elena De Candido di San Giorgio della Richinvelda (PN), classe 3^ B, Liceo Scientifico Statale Grigoletti di Pordenone. Vittoria Burigana di Roveredo in Piano (PN), classe 2^, Licei Pujati di Sacile (PN). Riccardo Ciani di Porcia (PN), classe 4^ B, Liceo Scientifico Statale Grigoletti di Pordenone. Nicola Brusadin di Pordenone, classe 3^ B, Liceo Scientifico Statale Grigoletti di Pordenone. “The turning point”. Alla Classe 4^ A, Indirizzo Turistico dell’Istituto Statale Istruzione Superiore Marchesini di Sacile (PN). Scuole Secondarie Di PrimoGrado e Primarie Premiati di Pordenone e provincia: Classe 2^ B, Scuola Secondaria di Primo Grado di Polcenigo (PN). Emanuela Acito, Enrico Avoledo e Mattia Gri, classe 1^ C, Istituto Comprensivo Meduna Tagliamento Erasmo Da Valvason di Valvasone Arzene (PN). Salvatore Berretta, Alessandra Bortoletti, Aurora Bortolin, Laura Dell’Agnese, Lavinia Gortana, Marta Presotto e Lisa Savoia di Pordenone, Porcia e San Vito al Tagliamento, frequentanti il laboratorio di inglese KET-Key English Test dell’IRSE. Premio della Provincia di Pordenone Classe 3^ B, Scuola Primaria Oberdan di Romano di Vigonovo Istituto Comprensivo di Fontanafredda (PN). Premio della Provincia diGiulio Regeni Pordenone Classi 5^ A e B, Scuola Primaria di Budoia (PN). “Le rime della Pedemontana”. Alle classi 5^ A e B, Scuola Primaria Statale IV Novembre Pordenone.


Nel sito www.centroculturapordenone.it/irse oltre al verbale della Commissione si trovano i testi delle sette migliori tesine universitarie.

INFO:www. http://www.centroculturapordenone.it/irse

Leggi le Ultime Notizie >>>