Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 13 Maggio 2016

Bookmark and Share

Presentate a Cannes le prime anticipazioni del festival "Le Giornate della Luce" di Spilimbergo

Luca Zingaretti

Spilimbergo (PN) - Torna quest’anno a Spilimbergo tra l’11 e il 19 giugno il festival che celebrare il ruolo degli Autori della Fotografia del nostro tempo, i Maestri della Luce del cinema italiano contemporaneo. Dopo l’avvio dello scorso anno, il festival "Le Giornate della Luce" si conferma uno tra gli eventi di punta all’interno del ricco panorama delle manifestazioni culturali e cinematografiche del Friuli Venezia Giulia.

La manifestazione - presieduta anche quest’anno dal grande maestro della fotografia, due volte candidato al Premio Oscar, Dante Spinotti, e firmata dalla curatela artistica dell’autrice, regista e conduttrice Gloria De Antoni con Donato Guerra – è stata presentata venerdì 13 maggio al Festival di Cannes, all’interno del Padiglione Italia, nell’ambito degli incontri organizzati per stampa e operatori da Istituto Luce Cinecittà.

Nell’occasione Donato Guerra ha anticipato alcuni aspetti e ospitalità salienti di questa edizione, che conferma la sua formula con proiezioni dei film in concorso, incontri con fotografi di scena, registi e attori, seminari e percorsi espositivi, per culminare nell’attribuzione del premio "Il Quarzo di Spilimbergo-Light Award", assegnato alla migliore fotografia di un film italiano dell'ultima stagione. A presiedere quest’anno la Giuria una presenza d’eccezione, cui il festival dedicherà anche una mostra sulla sua filmografia: il regista Pupi Avati sarà a Spilimbergo anche come docente della Masterclass dedicata agli studenti delle Scuole di Cinema, mentre uno scatto che lo ritrae sarà anche esposto nella mostra che omaggia il fotografo Pino Settanni con una carrellata dei suoi celebri ritratti. Tra i protagonisti della Masterclass di questa edizione anche il pluripremiato regista polacco Krzysztof Zanussi.

La giuria di esperti a cui è affidato il compito di assegnare il riconoscimento al miglior Autore della Fotografia è già al lavoro per visionare una serie di film selezionati tra quelli dell’ultimo anno e scegliere la rosa dei tre film finalisti, che saranno proiettati per giuria e pubblico nel corso dell’ultimo week end di festival: tra i giurati anche l’attore Luca Zingaretti e il giornalista, critico cinematografico e autore televisivo Oreste De Fornari.

In apertura di festival, sabato 11 giugno, atteso a Spilimbergo il vincitore della scorsa edizione: l’autore della fotografica Luca Bigazzi ritirerà personalmente l’opera realizzata dal maestro di mosaico Rino Pastorutti e sarà protagonista dell’incontro pubblico “Come illuminare una stella”.

Sono particolarmente numerosi gli ospiti nazionalPupi Avatii e internazionali attesi per questa seconda edizione, tra esperti del settore, fotografi, attori e attrici del nostro cinema: a breve saranno comunicati i dettagli di programma e le ulteriori presenze di questa edizione che, insieme alle proiezioni dei film in concorso, proporrà incontri, seminari, mostre, visite culturali ed enogastronomiche e animazioni nel centro storico di Spilimbergo.

Leggi le Ultime Notizie >>>