Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 16 Marzo 2016

Bookmark and Share

L'Herbert Duo ospite della rassegna “Al Ridotto alle 18” della Chamber Music

Herbert Duo

Trieste (TS) - Sarà un recital di ipnotica suggestione, quello del talentuoso Herbert Duo in programma venerdì 18 marzo, alle 18 al Ridotto del Teatro Verdi di Trieste, per la Stagione Cameristica 2016 di Chamber Music Trieste, nell’ambito della raffinata vetrina musicale “Al Ridotto alle 18”. Il Direttore artistico di Chamber Music, Fedra Florit, ha selezionato i migliori talenti sulla scena musicale europea e la primavera cameristica si adorna così dei colori musicali di Herbert Duo, applaudito finalista al Premio Trio di Treste 2015, formato dalla violinista Joanna Kreft e dal pianista Bartolomiej Wezner, nato in omaggio al poeta polacco Zbigniew Herbert.

Il recital triestino dell’Herbert si preannuncia come un’entusiasmante incursione nella musica per violino e pianoforte che ci hanno innanzitutto consegnato i due grandi Maestri, Mozart e Beethoven. La Sonata in la maggiore KV 305 di Wolfgang Amadeus Mozart intreccia con intensità il dialogo dei due strumenti: la melodia si affaccia al pianoforte nell’eco intatta dei trilli mozartiani e viene poi ripresa dal violino, quindi sostenuta da entrambi gli strumenti in un armonioso gioco di specchi. Con le Sonate dell'op.12 la scrittura per pianoforte e violino di Ludwig van Beethoven si riallaccia a Mozart e quindi alle più avanzate esperienze nel genere della sonata concertante. Il concetto di "sonata concertante" si sviluppa dunque conservando entrambi gli strumenti su un piano di assoluta parità nell'accordo e nel disegno ritmico: violino e pianoforte si scambiano di volta in volta il ruolo di protagonista e di comprimario. Infine la scelta di Herbert Duo, per il concerto triestino, culminerà nel segno di Igor Stravinsky con il Divertimento "Le basier de la fée", “Il bacio della fata”, balletto di Bronislava Nijinska tratto dalla fiaba "La regina delle nevi" di Hans Christian Andersen, che Stravinskij musicò e che fu per la prima volta rappresentata all'Opéra di Parigi nel 1928 con la compagnia di Ida Rubinstein.

Informazioni presso Associazione Chamber Music (tel. 040.3480598, www.acmtrioditrieste.it). Biglietti presso Ticket Point di Trieste (Corso Italia 6/c, tel. 040 3498276).

La Stagione Cameristica 2016 dell’Associazione Chamber Music vede mediapartner Il Piccolo e la Rai ed è promossa in collaborazione con l’Assessorato Regionale alla Cultura, e con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività culturali e di Banca Mediolanum, Fondazione Casali, Suono Vivo-Padova, Zoogami.

Nato nel 2013, il DUO Herbert ha scelto di adottare il nome del grande poeta polacco Zbigniew Herbert e nel 2014 ha cominciato la collaborazione con la Fondazione Herbert. E’ formato dalla violinista Joanna Kreft e dal pianista Bartolomiej Wezner, entrambi diplomatisi sotto la guida di grandi artisti e maestri, ed ha partecipato a master class con professori quali Janos Starker, Sthephen Kovacevich, Raphael Pidoux, Andrea Bonatta. Ha tenuto concerti alla Radio Polacca di Katowice e alla Concert Hall del Chopin Centre di Szafarnia. Ha inoltre partecipato alla master class per Duo violino e pianoforte a Losanna tenuta da Pierre Amoyale e Anna Queffelec. Nel 2015 il Duo Herbert è risultato vincitore del Terzo Premio al Concorso Internazionale “Premio Trio di Trieste” e nello stesso anno ha ricevuto un Premio Speciale al Concorso di Musica da Camera Beethoven di Luslawice. Il suo repertorio include sia brani di musica classica che contemporanea. Attualmente il Duo è impegnato in un progetto in cui la musica si intreccia con la recitazione di poesie del poeta Zbigniew Herbert, grazie alla collaborazione con noti attori professionisti.

Joanna Kreft ha iniziato lo studio del violino all'età di 6 anni. Nel 2013 si è diplomata presso l'Accademia Musicale Penderewski di Poznan sotto la guida di Marcin Baranowski. Attualmente lavora come assistente presso la stessa Accademia. Ha partecipato a numerose competizioni e vinto premi, tra cui ricordiamo i premi ottenuti al XIV Concorso Henryk Wieniawski a Poznan, Quarto Festival Musicale e Master Class a Pila, Concorso Internazionale Lipinski e Wieniawski di Lublin, Concorso Internazionale Szymanowski a Lodz. È stata finalista al Concorso Internazionale Aram Khachaturian a Yeveran e al Concorso Internazionale a Kloster-Schöntal in Germania e semifinalista al Concorso Menuchin di Oslo e al Joseph Joachim di Hannover. Ha frequentato masterclass con Pamela Frank, Nabuko Imai, Sadao Harada, Xiaoming Wang, Bartolomiej Nizol, Wanda Wilkomirska, Nam Yun Kim, Sergey Kravchenko, Erich Gruenberg, Riccardo Minasi. Nel 2013 ha frequentato la Accademia Seiji Ozawa in Svizzera. Si è esibita come solista con l'Orchestra da Camera di Monaco, Orchestra da Camera della Radio Polacca Amadeus, Orchestra Giovanile Armena, Silesian Philharmonic, Kielce Philharmonic Orchestra, Zielona Gora Philharmonic Orchestra. Ha ricevuto borse di studio dalle fondazioni Stiftung-Stendal, Young Poland, FBB Musica Mundi. In quanto promettente artista ha ricevuto una borsa di studio in occasione del Rubinstein Master Course.

Bart?omiej Wezner, nato nel 1981 a Nysa, si è diplomato in pianoforte nel 2006 presso l'Accademia di Musica Feliks Nowowiejski sotto la guida di Ewa Poblocka. Contemporaneamente ha studiato clavicembalo con Urszula Bartkiewicz portando a termine gli studi nel 2013. Attivamente impegnato in varie formazioni, Bartlomiej ha vinto con il BFM Piano Trio il Concorso di Musica da camera St. Martin di Londra (2011) e il 19° Concorso Internazionale di Musica da Camera a Salonicco (2010). Ha suonato con il mezzo-soprano Agata Schmidt con la quale ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui il 3° premio al 17° Concorso Internazionale Bacewicz di Lodz. Ha lavorato comeHerbert Duo pianista accompagnatore di master class tenute da Teresa Zylis, Helena Lazarska e Zofia Kilanowicz, Thomas Hampson. Come solista è stato premiato al 7° Concorso Internazionale Penderecki di Bydgoszcz (2004) e al 15° Concorso Internazionale Janacek di Brno (2008). Si è esibito in Polonia, Belgio, Repubblica Ceca, Svezia, Grecia, Serbia, Montenegro, Gran Bretagna, Stati Uniti.

Leggi le Ultime Notizie >>>