Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 08 Marzo 2016

Bookmark and Share

"Memoria di massa": il 10 marzo appuntamento alla Biblioteca Guarneriana di San Daniele

Memorie di massa

San Daniele del Friuli (UD) - Al via la seconda parte del progetto “Memoria di Massa”: convegni, incontri nelle scuole e un documentario radiofonico dal titolo “Il Patrimonio Immateriale” su Radio3 (realizzato da Renato Rinaldi e Andrea Collavino, che andrà in onda fino all'11 marzo nella rubrica "Tresoldi", dalle 19.45 alle 20), per sensibilizzare la popolazione – in particolare le giovani generazioni – sui problemi del mantenimento delle memorie digitali, cui viene oggi affidato tutto il patrimonio.

Giovedì 10 marzo alla Biblioteca Guarneriana di San Daniele del Friuli, in collaborazione con l’Associazione Italiana Biblioteche, una giornata di studio su “Il patrimonio immateriale: conservare e diffondere il patrimonio culturale con il mezzo digitale”. Una mattinata di riflessione, rivolta a operatori e studiosi, sulle opportunità ma anche sulle problematiche connesse alla digitalizzazione del patrimonio antico, raro, e di pregio delle biblioteche. Dopo il saluto delle autorità, alle 9.30 la visita guidata alla Sezione Antica della Biblioteca Guarneriana, con l’esibizione di alcuni tra i manoscritti che saranno oggetto di digitalizzazione, a cura della Direttrice della Biblioteca Elisa Nervi. Alle 10, Andrea Collavino e Renato Rinaldi, ideatori di “Memoria di Massa”, discuteranno sulla difficile questione dell’archiviazione digitale per una memoria storica accessibile futura. Alle 11 “Le modalità tecniche di progettazione di un progetto di digitalizzazione del patrimonio bibliografico antico”, con Stefano Allegrezza dell’Università degli Studi di Udine, Dipartimento di Storia e Tutela dei Beni Culturali. Chiusura alle 12.30 con un caso di studio: “I libri dei Patriarchi 2.0. Un percorso nella cultura scritta del Friuli medievale”, con Cesare Scalon, Presidente dell’Istituto Pio Paschini. Per ragioni organizzative, è richiesta l’iscrizione tramite il modulo online (www.www.guarneriana.it). Partecipazione gratuita e a fine seminario verrà rilasciato un attestato.

Al via anche i laboratori nelle scuole della regione: gli incontri si svolgeranno a Udine all’Isis Arturo Malignani il 14, 17 e 23 marzo e all’Istituto Statale D'Arte G. Sello il 19 marzo.

Come futuri operatori in campo informatico e artistico, infatti, gli alunni saranno quelli chiamati più da vicino a confrontarsi con le modalità e le strategie per il mantenimento e la conservazione del patrimonio culturale del futuro.

I ragazzi saranno personalmente coinvolti nell’affrontare la problematica partendo da alcuni oggetti conservati da loro o dai loro genitori, che hanno un legame con una storia o un frammento di storia della propria famiglia. Attraverso l’osservazione “guidata” di questi materiali sarà possibile recepire informazioni ben più numerose di quelle che si notano a uno sguardo superficiale. Per esempio: una fotografia degli anni settanta fornirà dati sul formato, sulla macchina usata per scattare la foto, e poi dettagli sul modo di vestire dei soggetti inquadrati, le pettinature, il paesaggio circostante o l’arredamento, se si tratta di un interno ecc. E le registrazioni audio, le foto, che forse non si potranno più recuperare nella classica scatola di cartone o nel baule di famiglia, come potranno essere conservate?

Da questa introduzione si analizzeranno cloud, memorie smart e hard disk e immaginare insieme come difenderci dall’evanescenza e dalla proliferazione continua di enormi quantità di dati che a un certo punto non sapremo più come gestire a meno di non tornare alla capacità di fare selezione.

Memoria di Massa si avvale del sostegno della Fondazione CRUP, della Fondazione Antonveneta e della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, è inoltre realizzato con la collaborazione e il sostegno della Cineteca del Friuli, capofila del progetto, della Radio RAI, l’IPAC - Istituto Regionale per il Patrimonio Culturale FVG - di Villa Manin di Passariano, ?Il Comune di San Daniele del Friuli attraverso la Biblioteca Guarneriana e con l’Associazione Italiana Biblioteche la Cooperativa Informazione Friulana e Lenghis dal Drac; è inoltre patrocinato dalla Regione FVG e dall’Università di Udine, corso di laurea DAMS di Gorizia.


INFO: www.memoriadimassa.org

Leggi le Ultime Notizie >>>