Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Universo Buenos Aires: Borges e Piazzolla allo specchio
Parco Coronini Cronberg
Gorizia
Il 22/06/19
Buenos Aires
Note in Città 2019, Stagione concertistica itinerante negli scenari suggestivi di Gorizia e Cormòns
Parco Coronini
Gorizia
Dal 28/06/19
al 13/09/19
Rainbow of Magic Harps
Luigi Merola - Eterogeneo susseguirsi di cementonatura
Spazio Espositivo EContemporary
Trieste
Dal 21/06/19
al 07/09/19
particolare

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Ein Prosit Grado Ein Prosit - Grado
Presso la Diga ed il Lungo Mare "Nazario Sauro" di Grado
Grado (GO)
Dal 12/07/19
al 14/07/19

Notizie > Manifestazioni > 22 Gennaio 2016

Bookmark and Share

Trieste Film Festival ricorda il disastro di Cernobyl con "La supplication" di Pol Cruchten

Ivan Levchenko (photo: © Jerzy Palacz - foto Ufficio Stampa TFF 2016)

Trieste (TS) - Nel trentesimo anniversario del disastro di Cernobyl (26 aprile 1986), il cinema ricorda il più grave incidente mai verificatosi in una centrale nucleare con un film, "La supplication" di Pol Cruchten, che avrà la sua anteprima mondiale al 27° Trieste Film Festival domani, sabato 23 gennaio, alla presenza dell'autore.
Tratto dal romanzo "Preghiera per Cernobyl. Cronaca del futuro" del premio Nobel Svetlana Aleksievic (un classico contemporaneo tradotto in tutte le lingue del mondo occidentale) il film trova nello straordinario lavoro della scrittrice un'inesauribile fonte di ispirazione, rielaborando le testimonianze raccolte per il libro in una forma cinematografica non convenzionale. La proiezione si terrà in Sala Tripcovich alle ore 22.00.

Il concorso lungometraggi apre il pomeriggio di proiezioni alla Sala Tripcovich alle ore 14.00 e ci porta nella Romania di Lumea E A Mea di Nicolae Constantin Tanase dove la giovane Larisa combatte per realizzare i propri sogni in una società dove contano soprattutto i soldi e l’apparenza. Nella stessa sezione in concorso alle ore 20.00 anche l’ultimo film di Marcin Koszalka Czerwony Pajak (The Red Spider), indagine nella mente di un serial killer realmente esistito nella Polonia degli anni ’60.
Il concorso documentari ci riporta ancora una volta in Romania con Cinema, Mon Amour di Alexandru Belc per un racconto di solitudine, amicizia, speranza e sogni non realizzati attraverso la creatività del proprietario di una sala cinematografica nella provincia rumena. La proiezione è alle ore 16.00 in Sala Tripcovich.

In programma alle 18.00 anche il primo titolo della rassegna Triesteff Art & Sound con Meistras Ir Tatyana (Master and Tatyana) di Giedrè Zickytè, anteprima italiana della storia di Vitas Luckus, genio ribelle della fotografia e della sua storia d’amore appassionata.

Segnaliamo inoltre la Selezione Cortometraggi al Teatro Miela a partire dalle 15.30 e l’omaggio a Kieslowsky al Cinema dei Fabbri a partire dalle ore 15.00 e l’inaugurazione alle ore 17.00 della mostra "Dentro Il Mio Viaggio. Immaginare la propria identità oltre i limiti del corpo" a cura di Federico Sandri presso Galleria Altrove (p.etta Tor Cucherna 8/A).

Per il programma Nonsolocinema alle 14.30 è invece prevista la Passeggiata nella Trieste del Cinema a cura di Esterno/Giorno. Per informazioni e prenotazioni scrivere a casadelcinema.trieste@gmail.com o chiamare il 339 4535962. La partecipazione è gratuita.

Tutti gli orari e le modalità di accesso alle proiezioni e al concerto sono sul sito www.triestefilmfestival.it.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Trieste Film Festival 2016

Leggi le Ultime Notizie >>>