Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Escher in mostra al Salone degli Incanti
Salone degli Incanti
Trieste
Dal 18/12/19
al 07/06/20
Escher - Salone degli Incanti Trieste
Prima nazionale di Jezabel a Cormons con Elena Ghiaurov
Teatro Comunale di Cormons
Cormons
Il 31/01/20
Jezabel foto di Luciano Perbellini
SUL PALCOSCENICO DI “SCENARIO” A SACILE LA COMMEDIA “MATRIMONIO UGUÁE REBALTÓN CONIUGÁE”
Teatro Ruffo
Sacile
Il 25/01/20
Scenario_Matrimonio uguale rebalton coniugae

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
www.castellodibuttrio.it Il the della domenica al castello di Buttrio
Buttrio (UD)
Dal 01/01/20
al 29/03/20
enogastronomia Festa delle Cape
Piazza Marcello D'Olivo - Pineta
Lignano Sabbiadoro (UD)
Dal 07/03/20
al 15/03/20

Notizie > Incontri > 29 Ottobre 2015

Bookmark and Share

"Scienzartambiente" punta i riflettori sulle caratteristiche ipertestuali della Divina Commedia

Scienzartambiente 2015

Pordenone (PN) - Prosegue nella giornata di giovedì 29 ottobre la 19ª edizione del festival "Scienzartambiente… per chi sa di non sapere", la manifestazione del Comune di Pordenone con Immaginario Scientifico affidato alla guida del filosofo della scienza Stefano Moriggi, che compone il Comitato scientifico con Sveva Avveduto (CNR di Roma), e Serena Mizzan (Direttrice di Immaginario Scientifico).

Dopo aver inaugurato il festival con un incontro sul rapporto tra Dante e Liszt, sarà ancora l’italianista Massimo Arcangeli il protagonista dell’avvio di questa seconda giornata (Convento di San Francesco, ore 9.30) con un ulteriore appuntamento dedicato a Dante e, in particolare, alle caratteristiche ipertestuali della Divina Commedia, e ai nuovi strumenti digitali che ne consentono una fruizione “aumentata”.

Spazio nella mattinata di giovedì anche per la prima parte dei laboratori, quelli realizzati da Immaginario Scientifico, che propone una serie di attività rappresentative dei diversi metodi utilizzati nella didattica informale: quattro laboratori corrispondenti a quattro diverse metodologie, ognuna delle quali viene diversificata in funzione dell’età, con l’obiettivo di offrire un supporto al mondo della scuola e di rafforzare il dialogo fra le nuove generazioni e la scienza.

Attesi al festival nel pomeriggio di giovedì due importanti protagonisti di questa edizione, a partire dal filosofo Umberto Curi che alle 18.00 al Convento di San Francesco spiegherà che cosa significhi diventare maggiorenni, a partire dal suo ultimo libro “La porta stretta”, immagine perfetta per raffigurare un passaggio universale di questa particolare condizione umana. Da “la porta stretta” dovrà passare, secondo il Vangelo di Luca, chi voglia accedere al regno dei cieli. Un varco intransitabile, se non si è disposti a impegnare ogni forza in una lotta pericolosa e dall'esito mai scontato. L'immagine evangelica è adatta anche per raffigurare la fuoriuscita dalla minorità. Dolore, coraggio, decisione, necessità e conflitto contrassegnano nel pensiero occidentale l'impresa di diventare maggiorenni. Tuttavia, una volta intrapreso, il processo di emancipazione non si esaurirà nella compiutezza di uno stato finalmente raggiunto. Adulti si ridiventa sempre di nuovo. Di questo carattere processuale, agonistico e decisorio Umberto Curi rintraccia le massime espressioni filosofiche, religiose e letterarie - da Platone a Dostoevskij, dalla Bibbia a Shakespeare - e le lascia libere di testimoniare ciò che rimaneva inascoltato nelle loro esegesi abituali. Così il congedo dalla sudditanza si vedrà declinato in posture "filiali" antitetiche, combattenti o inermi: nel parricidio consumato dell'Edipo re sofocleo, in quello metaforico del Sofista platonico o in quello depotenziato di Amleto, ma anche, sorprendentemente, nell'obbedienza di Abramo, che sta eretto di fronte al Signore, o del Cristo, che si lascia abitare dalla volontà del Padre...

A chiudere la giornata di giovedì (ore 20.45 Convento di San Francesco) il docente di Milano Bicocca, tra i massimi esperti italiani di nuove tecnologie e delle generazioni dei nativi digitali Paolo Ferri, protagonista dell’incontro “Quello che gli adulti non sanno. Facebook, videogiochi, youtubers e altri "mostri", per approfondire una porzione dell’esistenza dei più giovani, quella del “mondo digitale”, che spesso gli adulti non conoscono ma che dovrebbero imparare a frequentare, rappresentando una parte integrante e sostanziale del mondo giovanile.

Venerdì, terza e ultima giornata di festival, si riparte con una densa attività di laboratori con alcuni grandi esperti di levatura nazionale, come i docenti di Roma Tre Mario Pireddu e Roberto Maragliano. A chiudere la gironata e il festival l’attesa presenza della filosofa Roberta De Monticelli.

Leggi le Ultime Notizie >>>