Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 11 Agosto 2015

Bookmark and Share

Mostra Dominioni: Alessandro Gualtieri sul rapporto tra fronte dell'Isonzo e delle Fiandre

Paolo Caccia Dominioni. Un artista sul fronte di guerra

Trieste (TS) - Visitata finora da più di 1600 persone e prorogata, per il grande successo di pubblico, fino al 26 settembre, la grande mostra “Paolo Caccia Dominioni. Un artista sul fronte di guerra”, propone mercoledì 12 agosto alle 18 alla Biblioteca Statale S. Crise di Trieste (Largo Papa Giovanni XXIII, 6) ancora uno studioso d’eccezione: Alessandro Gualtieri, eminente esperto della Grande Guerra sul fronte belga e internazionale, che verrà introdotto dalla curatrice Marianna Accerboni sul tema del confronto tra "L’Yser e l’isonzo, due Fronti di sangue e di fango, di uomini e di donne" e del rapporto tra l’arte in trincea di Dominioni e di altri pittori inglesi. Seguirà una visita guidata.

Gualtieri (1964) firma i contenuti del Volume 8, interamente dedicato alle donne della Grande Guerra, inserito nella raccolta fotografica edita da La Repubblica-L’Espresso, in edicola dal 24 luglio; è inoltre autore del il saggio "La Grande Guerra delle donne - Rose nella terra di nessuno” interamente dedicato alla condizione e all’emancipazione femminile nel 1° conflitto mondiale. Presidente del Centro Studi Informatico La Grande Guerra (www.csigrandeguerra.it) e ideatore del sito www.lagrandeguerra.net, ha pubblicato numerose opere di successo in italiano e inglese sul tema del 1° conflitto mondiale per la casa editrice Mattioli 1985: La battaglia de la Somme, Verdun 1916, Le battaglie di Ypres, sviluppati su una trattazione tematico-storica del stesso Fronte Occidentale tristemente celebrato da Enrico Maria Remarque. Precedentemente erano usciti per i tipi della NordPress: La Grande Guerra 1914-1918 - Percorso di Studio a schede, Dal Piave alla prigionia, I Musei della Grande Guerra in Italia e Recuperanti. Nel 2012 ha partecipato all’Università di Oxford, come oratore, alla conferenza La Grande Guerra in Italia-rappresentazione e interpretazione.

Allestita anche nello Spaziocavana Zinelli&Perizzi di Trieste e alla Caserma Guastatori Berghinz di Udine, l’importante e articolata rassegna rientra nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della prima Guerra mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale e si svolge con il patrocinio del Commissario Generale belga alla Commemorazione della Prima Guerra Mondiale. È disponibile in mostra il video Ritratto inedito di Dominioni in otto interviste, curato da Accerboni e realizzato grazie alla Pro Loco Redipuglia · Sentieri di pace con il contributo di RFI Rete Ferroviaria Italiana. La rassegna propone più di 600 pezzi per lo più inediti e rari, tra progetti architettonici e di design, dipinti, illustrazioni, libri, preziosi documenti e testimonianze su Paolo Caccia Dominioni (Nerviano, prov. di Milano 1896 - Roma 1992), architetto, pittore e formidabile disegnatore, illustratore, scrittore (Premio Bancarella), soldato e personaggio di livello internazionale.
Allestita con il patrocino del Comune di Trieste e di Fondazione Carigo, con il contributo di Fondazione CRTrieste, Associazioni Giuliani nel Mondo e Sentieri di Pace-Redipuglia, gruppo sanitario regionale Health Care Group, Il Piccolo e il Messaggero Veneto media partner, espone anche un’ampia testimonianza sulla Grande Guerra con splendidi dipinti provenienti dal Musei Provinciali di Gorizia.

Prossimi eventi collaterali Biblioteca Statale di Trieste ore 18: mercoledì 19 agosto presentazione del video con interviste inedite su Paolo Caccia Dominioni; lunedì 24 agosto incontro con il critico Philippe Daverio su "L’arte di Caccia Dominioni in rapporto alle esperienze artistiche coeve" (info e visite guidate su appuntamento 335 6750946).

Leggi le Ultime Notizie >>>