Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

Notizie > Incontri > 24 Luglio 2015

Bookmark and Share

“Marestate 2015”: al Museo del Mare si parla dei fondali della Diga Vecchia di Trieste

Civico Museo del Mare - Giardino delle ancore

Trieste (TS) - Stasera alle ore 21, nel Giardino delle Ancore del Civico Museo del Mare di Campo Marzio, nell'ambito del programma di “Marestate 2015”, avrà luogo l'incontro su "I segreti dei fondali della Diga Vecchia di Trieste, divagazione fra i pezzi di storia locale dimenticati in fondo al mare", a cura del capitano Vladimiro de Noto.

Comandante, Esperto Marittimo con trascorsi professionali sul mare e con il mare, promotore del progetto di salvataggio del Pontone "URSUS", impegnato nel volontariato come Ispettore Regionale della Guardia Costiera Ausiliaria FVG, il capitano de Noto svelerà al pubblico tutte le complesse vicende legate alla storia della Diga Vecchia di Trieste, che nei suoi 140 anni di esistenza, oltre a svolgere la funzione principale per la quale era stata progettata e costruita, cioè di proteggere dalle mareggiate i moli e i bacini del Porto Franco Vecchio, è stata impiegata per molteplici diverse funzioni.

Diventando così stabilimento balneare, ormeggio per navi e galleggianti in disarmo, deposito di attrezzature navali quali gigantesche ancore, boe e altro ancora. Nel corso degli anni, alcune unità ivi ormeggiate sono persino affondate sotto i colpi delle raffiche di Bora particolarmente violente in quella parte del Porto.

La Guardia Costiera Ausiliaria del Friuli Venezia Giulia ha effettuato recentemente il monitoraggio subacqueo del fondale prospiciente, con la partecipazione delle più qualificate associazioni subacquee triestine e risultati di particolare soddisfazione per i partecipanti. Nel corso dell’indagine, oltre allo stato di conservazione della diga stessa, è stata rilevata infatti la presenza di più relitti, conosciuti e sconosciuti...

In caso di maltempo la manifestazione verrà spostata all'Auditorium del Salone degli Incanti (ex Pescheria), sempre con ingresso gratuito, nei limiti dei 99 posti disponibili.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>