Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 17 Giugno 2015

Bookmark and Share

La 21ª edizione di Bioest ospita l'Incontro nazionale della rete di Economia solidale

di Claudio Bisiani

Bioest 2015

Trieste (TS) - Promuovere le buone pratiche per formare una cittadinanza sempre più consapevole della cultura “bio” e favorire la costituzione di reti, filiere e distretti di economia sostenibile, equa e solidale che creino nuovi posti di lavoro e salvaguardino il patrimonio ambientale. Sono queste, in sintesi, le due linee guida della 21ª edizione di Bioest, l'annuale fiera del biologico e dei prodotti naturali promossa dalle associazioni ambientaliste, culturali e del volontariato di Trieste che verrà ospitata dal 17 al 21 giugno nella consueta cornice del Parco di San Giovanni. La manifestazione – a ingresso libero – si arricchisce quest'anno di un appuntamento di grande importanza e prestigio, ospitando Ines, l'incontro nazionale della Rete dell'economia solidale organizzato da Res (Rete Italiana di Economia Solidale) da oltre dieci anni. Incontro che avrà luogo nel capoluogo giuliano grazie alla collaborazione con il Forum per i beni comuni e l'economia solidale del Friuli Venezia Giulia, Bioest e CeVi-Centro di Volontariato internazionale. Il tema dell'edizione 2015 sarà “Sconfinamenti”, riferimento esplicito alla volontà di «abbattere quei recinti materiali e psicologici che impediscono di praticare un'economia “altra”, basata su comunità in grado di realizzare la propria sussistenza».

Nell'area dell'ex Opp, dunque, sono attesi già da oggi più di 160 espositori e 500 ospiti provenienti non solo dall'Italia, ma anche da Austria, Grecia, Sud America e da molti Paesi balcanici. L'obiettivo – come hanno spiegato la presidente dell'associazione Bioest Tiziana Cimolino, il giornalista ed ex parlamentare Paolo Cacciari e l'economista Alberto Castagnola – è quello di fornire attraverso Ines «una vetrina privilegiata del mondo delle buone pratiche di economia solidale, offrendo un momento di discussione e soprattutto di presentazione di proposte concrete. L'intendimento principale infatti è far incontrare Gruppi di Acquisto Solidale, imprese etiche, commercio equo e solidale, reti e distretti di economia solidale, Comuni virtuosi e semplici cittadini al fine di scambiare esperienze, definire progetti, fare economia nel rispetto dell'ambiente e dell'equità sociale».

L'appuntamento con Ines (19, 20 e 21 giugno a ingresso libero) si articolerà in due momenti – la scuola estiva e l'incontro nazionale – e in due distinte aree: la prima ospiterà assemblee generali e seminari tematici con relatori internazionali, la seconda accoglierà produttori e consumatori suddivisi in 4 filiere (alimentazione, vestire, casa e ambiente). Tra i momenti più attesi, venerdì 19 giugno alle ore 18.45, la lectio magistralis del filosofo brasiliano Euclides Mance, esponente di punta dei movimenti che si ispirano ai principi del “buen vivir” e di “pacha mama”, e l'incontro internazionale "Sconfinamenti" di sabato 20 giugno alle ore 17.30 con esperti e studiosi provenienti da Messico, Grecia, Germania, Slovenia e Croazia in cui verrà presentato il progetto solidale del CeVi basato sulla cultura senz'acqua.

Ines sarà preceduto, dal 17 al 19 giugno, dalla scuola “I dialoghi di San Giovanni” rivolta ai promotori dell'economia solidale che sono impegnati ogni giorno a diffondere le buone pratiche, a metterle in rete e a trasformare gli atteggiamenti dei cittadini al fine di renderli consumatori pienamente attivi e consapevoli.

Sabato 20 e domenica 21 giugno invece (dalle 9 alle 22 con ingresso libero) andrà in scena la 21ª edizione di Bioest, promossa dall'associazione triestina Bioest-Gruppo Ecologista Naturista in collaborazione con il Comune di Trieste. Il ricco e articolato cartellone della rassegna (programma completo su www.bioest.org) prevede corsi, mercatini del riuso, mostre, spettacoli di danza tradizionale, musica e laboratori, affiancati da numerose attività e momenti ludici riservati ai bambini (“I giochi di una volta” dalle 10 alle 14). E non mancherà anche la ristorazione, con piatti e alimenti rigorosamente vegetariani e vegani.

Da segnalare ancora, domenica 21 giugno, tre momenti di confronto, informazione e approfondimento: alle ore 14.30 la conferenza sulla legge 4/2013: “Obblighi, possibilità, diritti per gli operatori olistici”, alle 15.30 l'incontro con gli autori del libro “La fertilità del denaro: finanza e responsabilità. Un matrimonio impossibile?” edito da Maritain e alle 17 il dibattito “Parliamo di rigassificatore” promosso da Legambiente e dal Comitato Trieste dice No al rigassificatore.
Alcuni degli appuntamenti principali di Bioest 2015 saranno trasmessi in diretta e in streaming sul web da Radio Fragola (www.radiofragola.com).

Leggi le Ultime Notizie >>>