Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 21 Maggio 2015

“Concerto per il Nepal”: musicisti e associazioni per una serata di solidarietà

di Claudio Bisiani

Locandina evento

Trieste (TS) - Una serata di musica e solidarietà a favore del Nepal e della sua popolazione martoriata dal recente, devastante terremoto. Si chiama “Concerto per il Nepal” l'iniziativa lanciata dal Circolo del Jazz Thelonious che ha raccolto l'adesione immediata del Comune di Trieste – «un'iniziativa encomiabile - ha commentato il sindaco Roberto Cosolini - che merita tutto il nostro plauso e sostegno» –, della Casa della Musica e di vari artisti e associazioni di tutto il Friuli Venezia Giulia.
«Una decisione presa con passione, anche con una certa dose d'incoscienza, e sull'onda dell'emotività dopo quanto accaduto in un Paese - ha spiegato Enrico Malusà del Circolo del Jazz Thelonious di Trieste - che molti di noi hanno amato e conosciuto direttamente. E' stata un'operazione difficile e complessa, ma alla fine siamo riusciti a organizzare in tempi strettissimi una serie di appuntamenti di ottima qualità, a Pordenone, Trieste, Udine, Padova e Monfalcone, grazie alla partecipazione di artisti locali che si esibiranno tutti gratuitamente».

Dopo la prima tappa di ieri sera a Pordenone per iniziativa del musicista Massimo De Mattia, la palla passerà martedì 26 maggio a Trieste con il secondo “Concerto per il Nepal”. Alla serata – che prenderà il via alle ore 20 nel Teatro di Santa Maria Maggiore – parteciperanno L'Orchestra Laboratorio 3.0 della Scuola di Jazz del Conservatorio Tartini, il gruppo rock-progressive triestino Templum, la Maxmaber Orckestar e il trio jazz Disorder At The Border formato da Daniele D'Agaro (sax tenore, clarinetto), Zlatko Kaucic (batteria) e Giovanni Maier (contrabbasso). L'ingresso all'evento benefico è a offerta libera. Tutto il ricavato sarà devoluto a Save The Children, organizzazione umanitaria internazionale che sta operando attualmente in Nepal per aiutare gli 8 milioni di persone coinvolte dal sisma, di cui oltre 3 milioni sono bambini e adolescenti.

Gli altri appuntamenti con il “Concerto per il Nepal” proseguiranno a Udine il 27 maggio al Circolo Arci MissKappa su iniziativa dello stesso circolo e dell'associazione Hybrida, il 31 maggio a PadovGiovanni Maier e Daniele D'Agaro (foto di Joze Pozrl)a presso Ca' Sana grazie all'associazione Zerozerojazz e prossimamente anche a Monfalcone dove l'evento è ancora in fase organizzativa.
A Trieste è prevista infine un'ulteriore serata jazz: il 9 giugno alle ore 20, al Knulp di via Madonna del mare 7/a, si esibiranno Claudio Cojaniz (piano solo), Angelo Comisso (piano solo) e Andrea Massaria (chitarra solo).

Leggi le Ultime Notizie >>>