Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

Notizie > Incontri > 14 Maggio 2015

Bookmark and Share

Convegno al Museo Sartorio su "Identità europea e politica culturale della UE"

UE

Trieste (TS) - "Identità europea e politica culturale della UE" è il titolo del convegno che Dialoghi Europei promuove in collaborazione con il Circolo della Cultura e delle Arti, con il contributo del Comune di Trieste nella giornata di venerdì 15 maggio, alle 17.00, al Civico Museo Sartorio.

Nel Friuli Venezia Giulia in questi ultimi tempi s’è fatto un gran parlare di “identità”: di quella friulana, molto marcata e “rivendicativa”; di quella slovena, cioè della minoranza che vive nella regione. E s’è parlato anche di quella che invece non ci sarebbe, o risulterebbe piuttosto sbiadita: l’identità di Trieste.

“L’identità è un po’ come la salute: te ne ricordi quando viene meno” era uso ripetere Darko Bratina, raffinato intellettuale sloveno, più volte eletto al Senato della Repubblica. L’Europa – sostengono alcuni - è fatta di tante identità diverse quante sono le lingue, le tradizioni, le culture dei singoli popoli del nostro continente, identità sorte spesso in opposizione l’una all’altra. E guardando al mosaico che esse compongono ne risulta un affresco straordinario che ha saputo affermare valori e principi, visioni del mondo e culture che risultano peculiari di questa parte del pianeta e in questo senso distintivi, “identitari”.


----------------


PROGRAMMA:

Dopo il saluto del Sindaco di Trieste Roberto Cosolini, introdurrà il tema Miran Košuta, scrittore, storico e critico letterario, professore associato di lingua e letteratura slovena presso l'Università di Trieste.

Seguiranno le relazioni di:
Roberto Barzanti, già deputato europeo e presidente della Commissione cultura del P.E.;attualmente insegna Istituzioni e politiche audiovisive nella Ue all’Università di Siena, città di cui è stato Sindaco, ed è presidente del Comitato Direttivo dell’ Associazione Giornate degli Autori– Venice Days, la rassegna che si svolge alla Mostra del Cinema di Venezia;

Diego Marani, scrittore e funzionario europeo, fa capo al Servizio di Azioni esterne dell’UE della vicepresidente della Commissione Federica Mogherini. In pratica ha il compito di promuovere all’estero la cultura europea. Marani scrittore ha pubblicato numerosi libri, vincendo vari premi letterari, tra cui il Grinzane Cavour nel 2001 e il Campiello nel 2003; nel 2010 è stato nominato Cavaliere dell’Ordine della Solidarietà italiana.

Infine il dott.Thomas Jansen, Direttore della sezione "integrazione europea e relazioni internazionali” del C.C.A.; Segretario generale h.c. del Movimento europeo internazionale, è stato Direttore della Sede a Roma della Fondazione Konrad Adenauer (1981 - 1983). Dal 1983 al 1994 ha ricoperto l’incarico di Segretario generale del Partito Popolare Europeo.

Coordinerà il dibattito il presidente di Dialoghi Europei, Giorgio Rossetti.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>