Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 16 Aprile 2015

Bookmark and Share

Uri Caine chiude la stagione musicale al Teatro comunale di Monfalcone

Uri Caine (photo © Bill Douthart)

Monfalcone (GO) - Giovedì 23 aprile la stagione musicale del Teatro Comunale di Monfalcone si chiude con l’attesissimo concerto per piano solo di Uri Caine, il pianista e compositore che più di ogni altro abbatte i confini fra i generi musicali e considera la musica un continuum senza barriere, che sperimenta e improvvisa con talento e rigore straordinari.

Artista fra i più intelligenti e sensibili della musica d’oggi, Uri Caine compone in modo originale ripartendo dal passato prossimo del grande jazz come da quello più remoto della musica classica ed è capace di rileggere i repertori di ogni epoca con intelligenza, cultura e humour. Il suo jazz è una miscela di musica classica, rock ed elettronica.

Cresciuto a Philadelphia, dove studia con il pianista francese Bernard Peiffer, quando si iscrive all’Università è già protagonista della scena jazzistica della sua città. Trasferitosi a New York, inizia la carriera come solista e incide il suo primo disco, Sphere Music (1992). Nel 2003 è direttore di una memorabile edizione della Biennale di Venezia dove debutta con The Othello Syndrome, un lavoro di variazioni liberamente tratte dalla partitura di Verdi che dà origine alla registrazione di Winter and Winter nominata ai Grammy Awards di Los Angeles come migliore album di musica classica/crossover nel 2008 e Premio Echo Klassik 2009.
Fra i suoi progetti più recenti figurano una tournée delle Variazioni Diabelli con l’Orchestra Regionale Toscana e l’Orchestra Toscanini, Berio Project, commissionato dal Ravenna Festival in collaborazione con Tempo Reale (al Comunale di Monfalcone nel 2010) e una composizione con il Quartetto Arditti per celebrare i 100 anni della prima esecuzione del Pierrot Lunaire di Schönberg, eseguita al Konzerthaus di Vienna nel 2013.
La sua ampia discografia è considerata uno snodo fondamentale della storia musicale contemporanea; Sonic Boom, in duo con Han Bennink, Rhapsody in Blue con il suo ensemble di New York e Callithump sono le incisioni più recenti.

"Callithump" – titolo del suo ultimo CD e del concerto monfalconese – suona come un diario personale, un riassunto di esperienze e scoperte di tutta una vita e viene da un taccuino di appunti musicali che Uri Caine porta sempre con sé, per fermare le idee ovunque si trovi. Un pensiero nel quale dialogano Beethoven e il rock, Tin Pan Alley e gli adorati Mahler e Berio, Wagner e Gershwin, swing e jazz, passando per Bach e black music, Schumann e folk.

Registrato agli Avatar Studio a New York, Callithump è stato realizzato in diretta, in un’unica seduta, e documenta l’essenza della musica di Caine e le sue ispirazioni: dalla tradizione musicale sefardita al blues, dal jazz degli anni Venti alla canzone americana, in una miscela di lirismo e ritmo, di swing e ironia.

Prima del concerto, alle ore 19.00 nel Foyer del Teatro, Uri Caine incontrerà il pubblico. L'incontro, in collaborazione con l'Associazione "Per il Teatro di Monfalcone", è a ingresso libero.

Biglietti presso: Biglietteria del Teatro (tel. 0481 494 664, da lunedì a sabato, ore 17-19), Ticketpoint di Trieste, Antonini di Gorizia, ERT di Udine e on line su www.pointticket.it. La Biglietteria del Teatro accetta prenotazioni telefoniche.


INFO/FONTE:

Leggi le Ultime Notizie >>>