Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 12 Marzo 2015

Bookmark and Share

“Da Vicino”: Elio Caredda apre gli incontri con gli artisti del Nord Est contemporaneo

Il confine delle pienezze

Pordenone (PN) - Ritornano gli incontri con gli artisti del nordest contemporaneo, un dialogo dedicato all’arte vista “Da Vicino”. Giunti alla quarta edizione gli appuntamenti con l’artista, curati come sempre dal critico d’arte Angelo Bertani e promossi dal Centro Iniziative Culturali di Pordenone, in programma da sabato 14, sabato 21 e sabato 28 marzo (alle 17.00) al Centro Culturale Casa Zanussi di Pordenone – Sala Appi, propongono un vero e proprio laboratorio creativo e di confronto con gli artisti, che dialogheranno anche con il pubblico e risponderanno alle domande che il pubblico vorrà rivolgergli.

Ad aprire il ciclo di incontri, sabato 14 marzo, Elio Caredda, protagonista fra i più attivi della scena artistica a nordest e di eventi di riferimento in Friuli Venezia Giulia, la sua mostra personale “Albedo”, o della spiritualità nell’arte è visitabile negli spazi della Galleria Sagittaria del Centro Culturale Casa Zanussi di Pordenone fino al 26 aprile dal martedì alla domenica dalle 16.00 alle 19.00. Quale migliore occasione quindi per conoscere “da vicino” l’artista e le sue opere in mostra. A dialogare con Elio Caredda, artista originario di La Spezia che da molti anni vive e lavora in Friuli sarà il critico Angelo Bertani. Gli incontri proseguono sabato 21 marzo con Nicola Toffolini friulano, attivo fra la sua città Coseano (Ud) e Firenze, noto e apprezzato soprattutto per i suoi disegni e in particolare i suoi taccuini che racchiudono una cifra stilistica che apparentemente prende spunto dal tratto scientifico restituendo però all’opera finale poeticità e naturalità. Toffolini è anche autore di numerose installazioni che intrecciano materiali artificiali e tecnologici assieme a quelli di tipo organico, e nel 2001 con Eva Geatti ha fondato la compagnia Cosmesi di cui Toffolini cura la parte legata alle installazioni.

A chiudere il ciclo di appuntamenti, sabato 28 marzo, il duo di artisti Marotta&Russo e la loro originale arte digitale e la sua rappresentazione nel web. Un mondo ancora poco conosciuto e tutto da esplorare. Stefano Marotta, originario di La Chaux de Fonds (Svizzera) vive e lavora a Udine, Roberto Russo nato nel capoluogo friulano, entrambi docenti dell’Accademia delle Belle Arti di Venezia, assieme hanno fondato Eflux, digital studio di Udine. La loro arte esprime quella che si può definire la “netopia” un luogo poco determinabile come è la rete internet che in qualche modo ci rende tutti protagonisti di una performance globale.
Anche la quarta edizione degli incontri, che vanno sotto il titolo Da Vicino, intende offrire ancora una volta alle persone almeno un po’ curiose un’occasione di confronto diretto con alcuni artisti, in primis alcuni tra coloro che lavorano nel nostro territorio ma che hanno saputo elaborare una visione non localistica. “Da Vicino continua dunque a guardarsi attorno – spiega il curatore Angelo Bertani e dMai entrato, mai uscito - 2008ar conto di alcuni talenti: secondo un progetto semplice e doveroso che dà spazio all’analisi del presente perché credere nella cultura è quanto mai strategico per costruire futuro”.

Ingresso libero, informazioni presso Centro Iniziative Culturali (via Concordia, 7 - Pordenone; tel. 0434 553205; cicp@centroculturapordenone.it; www.centroculturapordenone.it.

Leggi le Ultime Notizie >>>