Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 08 Febbraio 2015

Bookmark and Share

"La musica infinita": la chitarra di Armando Corsi ricorda Luigi Tenco al Palamostre

Armando Corsi suona Luigi Tenco (Ert Fvg)

Udine (UD) - Comincia con un sapore intimo e raffinato, che parla a un pubblico vastissimo, l’apertura del Circuito ERT ai concerti e agli eventi musicali che vanno ad affiancare il ricco cartellone di prosa e le numerose proposte di danza. Il primo appuntamento è atteso a Udine per sabato 14 febbraio, alle ore 20.45. In collaborazione con l’Associazione Culturale Euritmica, infatti, il palcoscenico del Teatro Palamostre (via Diacono 15) ospita "La musica infinita: Armando Corsi suona Luigi Tenco".
Il chitarrista genovese, unanimemente considerato tra i migliori artisti delle sei corde in Italia, porta a Udine il suo affascinante progetto dedicato all’indimenticabile figura di Luigi Tenco, il cantautore tragicamente scomparso nel 1967. Accanto a Corsi due nomi ben noti nel panorama regionale: il drummer U.T. Gandhi e la cantante e autrice Elsa Martin.

Armando Corsi si forma musicalmente nella sua a Genova, dalle ballate e dai canti popolari, per proseguire con le suggestioni ispaniche del Sud America, che caratterizzano molti dei primi lavori. Su queste radici apparentemente “semplici” si è formato, in quarant’anni di carriera, uno dei più bravi, originali e sinceri chitarristi italiani, un vero maestro dell'acustica e un mentore di gusto e di stile. A comprendere e apprezzare la sua grandezza sono molti “grandi”: dal chitarrista spagnolo (recentemente scomparso) Paco De Lucia e dal sassofonista californiano Eric Marienthal; per arrivare a Ivano Fossati (quattro anni di tournée e due splendidi dischi live); e alle perle della musica leggera italiana, come Anna Oxa, Samuele Bersani e Maria Pierantoni Giua. Senza contare gli amici di una vita come Bruno Lauzi, Beppe Quirici, Elio Rivagli, Mario Arcari ed altri che hanno reso ancora più preziosi anche i suoi lavori discografici.

Il progetto de La musica infinita nasce da un incontro di Corsi con la famiglia Tenco; un dialogo concreto che il chitarrista ha saputo realizzare con sincerità e onestà, rivivendo l'incontro con Tenco, poeta, compositore, musicista e mettendo (come ogni grande artista) in discussione se stesso e le proprie interpretazioni, ben lontane dal concetto di cover o di tributo tout-court.
Ad impreziosire il progetto anche la dimensione umana ed intima di Tenco che risalta grazie alla generosità della famiglia che ha messo a disposizione di Corsi scritti inediti, lettere alla madre ed ai familiari e poesie dello stesso Luigi.
Il progetto è anche un’interessante produzione editoriale che vede inseriti tutti i materiali inediti in un libro pubblicato da Adelphi – Note, insieme al CD live.

Sul palcoscenico di Udine con Armando Corsi un “pezzo” di musica del Friuli Venezia Giulia: il batterista e percussionista U.T. Gandhi, pilastro del jazz regionale, istrionico e talentuoso artista che tra le sue decine di collaborazioni vanta in primis Enrico Rava, ma anche Richard Galliano, Massimo Urbani, Francesco Bearzatti, Dave Liebman. E con loro la voce di Elsa Martin, cantautrice (ma anche educatrice e musicoterapeU.T. Gandhi (foto di Luca D’Agostino)uta) che con il suo primo lavoro discografico (vERsO, 2012) – una sintesi che raccoglie la tradizione e l’innovazione del mondo friulano di oggi – ha conquistato le finali della Targa Tenco e molti altri premi.

Prevendite presso al Teatro Palamostre venerdì e sabato dalle 17.30 alle 19.30 (tel. 0432.506925).

Info al sito www.euritmica.it e www.ertfvg.it.

Leggi le Ultime Notizie >>>