Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 16 Gennaio 2008

Bookmark and Share

Arriva il Klangforum Wien, Leone d’oro per la musica contemporanea alla Biennale di Venezia

Klangforum Wien

Monfalcone (GO) - La stagione del Comunale dedicata al contemporaneo prosegue con un ensemble tra i più conosciuti ed apprezzati a livello internazionale nello scenario della musica d’oggi: il Klangforum Wien, diretto da Etienne Siebens, è infatti protagonista mercoledì 23 gennaio 2008, alle ore 20.45 del prossimo concerto di ‘900&oltre nell’ambito della stagione musicale del Teatro Comunale di Monfalcone. Quanto mai vasta e variegata la scelta degli autori le pagine dei quali il Klangforum propone, con il coraggio e la ricercatezza che lo contraddistinguono: Michael Reudenbach, Salvatore Sciarrino, George Benjamin, Giacinto Scelsi, Tiziano Manca, Iannis Xenakis.
Fondato nel 1985 da Beat Furrer, Klangforum Wien è composto da 24 musicisti ed è stato fondato intorno al principio di un autentico spirito democratico. La collaborazione tra esecutori, direttori e compositori è fortemente incoraggiata, nell’intento di sostituire la struttura gerarchica tradizionale più comune nella pratica musicale. Le esibizioni del Klangforum garantiscono una grande varietà stilistica, dai lavori più importanti del repertorio moderno più ‘classico’ fino ai lavori dei giovani compositori più all’avanguardia, al jazz sperimentale e alla libera improvvisazione. La varietà è ulteriormente garantita dai numerosi laboratori tenuti dai compositori stessi. Klangforum Wien tiene concerti in tutto il mondo con più di 80 esibizioni ogni anno, svolge intensa attività discografica e partecipa a numerose produzioni di teatro musicale, per il cinema e per la televisione. Alla 50a edizione della Biennale di Venezia l’ensemble è stato insignito del Leone d’oro alla musica d’oggi. Etienne Siebens si è imposto come direttore d’orchestra di importanza internazionale e in soli cinque anni è divenuto protagonista della scena musicale del Belgio e di quella internazionale. Nel 2001 è stato nominato direttore ospite della Flemish Radio Orchestra; successivamente ha diretto per l’Holland Festival il Karkas di De Bondt ed ha collaborato con la Nieuw Sinfonietta Amsterdam al Concertgebouw di Amsterdam. Ha diretto e dirige le orchestre europee più note e, tra le altre opere, ha eseguito De Staat di Andriessen e la prima mondiale dell’ultima opera di Luca Francesconi.
Apre il concerto Stück Werke di Michael Reudenbach (compositore tedesco, classe 1956), un “taccuino” di idee che si sviluppano in un continuo work in progress: nella rinnovata versione del 2007 tromba, trombone, chitarra, pianoforte, violoncello e percussioni sviluppano impulsi, dialoghi, citazioni in continuo mutamento. Una musica essenziale, quasi “filosofica” è quella de “Il silenzio degli oracoli”, del compositore palermitano Salvatore Sciarrino, mentre la contemplazione dell’alba, una celebrazione dei colori e dei rumori del primo mattino attraverso le più profonde esplorazioni delle diverse qualità del suono emergono in “At first light”, dell’autore londinese George Benjamin, brano ricco di contrasti luminosi e caratterizzato da grande densità sonora.
La seconda parte del concerto esordisce con un omaggio a Giacinto Scelsi: una composizione per contrabbasso solo, “Mantram”, che dal timbro dello strumento e dalle diverse sezioni ricava un’intensità espressiva di immensa potenza, di grande sofferenza, rabbia e umanità. E’ poi la volta dell’atmosfera incerta e disorientante di “Nel labirinto” del giovane compositore italiano (ma trapiantato in Germania) Tiziano Manca, che lascia spazio al brano conclusivo: “Palimpsest”, composto da Iannis Xenakis alla fine degli anni Settanta, è uno “studio di altissima energia concentrata per oboe, clarinetto, fagotto, corno, pianoforte, percussioni e quintetto d’archi” in cui la scrittura si stratifica su se stessa e calibra la sua forza attraverso progressioni e regressioni di grande spessore.
I biglietti di tutti gli spettacoli e i concerti in cartellone possono essere acquistati presso: Biglietteria del Teatro (tel. 0481 790 470, da lunedì a sabato, dalle 17.00 alle 19.00), Ticketpoint di Trieste, ERT-Ente Regionale Teatrale del FVG di Udine e, on line, sul sito www.greenticket.it.

Leggi le Ultime Notizie >>>