Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 04 Ottobre 2014

Bookmark and Share

Anna Kravtchenko ospite del festival pianistico "Giovani intepreti & grandi maestri"

Anna Kravtchenko

Trieste (TS) - Ha iniziato a studiare pianoforte a cinque anni per conquistare a soli 16 il prestigioso Premio internazionale “Ferruccio Busoni”, nel 1992, dopo che per ben cinque anni non veniva assegnato. Anna Kravtchenko, raffinata pianista ucraina, considerata tra le migliori dell' “età di mezzo” ritorna a Trieste il 6 ottobre, dopo aver incantato la platea dell'ACM quattro anni fa, per il terzo concerto in cartellone per la 13^ edizione del Festival Pianistico “Giovani intepreti & grandi maestri”, nella Sala Ridotto del Teatro Verdi ore 20.30, promosso come sempre daChamber Music Trieste per la direzione artistica di Fedra Florit.

“Il suono radioso e le sue poetiche interpretazioni potevano portare gli ascoltatori alle lacrime” è la lusinghiera critica apparsa sul New York Times Magazine. A metà degli Anni Novanta Anna Kravtchenko debutta nella Sala della Filarmonica di Berlino per proseguire poi con una carriera piena di successi e di critiche entusiaste. Da allora l’hanno accolta le maggiori istituzioni musicali europee e mondiali.

Di rilievo le sue esecuzioni con l’Orchestra da Camera di Losanna, la Nederland Philharmonic, la Residentie Orchestra, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, la BBC Symphony Orchestra, la BBC Philharmonic Orchestra, la Royal Philharmonic Orchestra. Nel 2006 esce in cd per la DECCA: un recital interamente dedicato a Chopin, e nello stesso anno Anna Kravtchenko vince negli USA l’International Web Concert Hall Competition. Il suo ultimo CD per la DECCA con tutto Liszt è stato recensito con cinque stelle e l'assegnazione del Cd del mese su principali riviste italiane, compresi Amadeus, Classic Voice, Suonare News e Musica. Nel 2010 la Deutsche Grammophon ha selezionato quattro incisioni di Anna per inserirle nel cofanetto "Grande Classica"e"Classic Gold" pubblicati nel maggio 2010.

Oggi insegna al Conservatorio della Svizzera italiana a Lugano e all'Accademia di Imola, dove si perfezionò da ragazzina. Scelte didattiche e di vita l'hanno portata a privilegiare la quiete del Trentino, da anni vive a Rovereto lontano dalle logiche dello star system. Per il concerto triestino la pianista ha scelto un repertorio coinvolgente e virtuosistico, su musiche di Ferruccio Busoni (Ciaccona dalla Partita in re minore BWV 1004 di J.S. Bach, Sonatina n.6 sulla “Carmen” K284 e Fantasia da camera sulla Carmen di Bizet), Bach - Busoni (3 Preludi Corali), Franz Liszt (Widmung S566 dal Liebeslied di Schumann e Rapsodia Ungherese n.12 in do diesis minore), Robert Schumann(Fantasiestücke op.12).

Biglietti già acquistabili presso Ticketpoint – Trieste, Corso Italia 6/c – tel. 040 3498276. IlFestival Pianistico è promosso con l’Assessorato Regionale alla Cultura e il Ministero per i Beni e le Attività culturali, con il Patrocinio del Comune e della Provincia di Trieste e con la partnership di Suono Vivo-Padova e Banca Mediolanum. Mediapartner Il Piccolo e la Rai.


INFO: Associazione Chamber Music, tel. 040.3480598, sito Internet www.acmtrioditrieste.it

Leggi le Ultime Notizie >>>