Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 23 Luglio 2014

Bookmark and Share

"Omaggio a Carlo Mazzacurati": al via dal 24 luglio la retrospettiva al Cinema Ariston

Carlo Mazzacurati

Trieste (TS) - Prosegue al Cinema Ariston la programmazione firmata da La Cappella Underground, il cineclub triestino fondato nel 1969 che quest'anno festeggia il 45° anniversario della sua fondazione. Da giovedì 24 luglio inizia la retrospettiva “OMAGGIO A CARLO MAZZACURATI”: in collaborazione con il Premio Sergio Amidei di Gorizia, dedicato quest'anno al cineasta padovano, e con il Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, arrivano anche a Trieste 12 pellicole dirette da Mazzacurati fra il 1987 e il 2014, anno della sua prematura scomparsa.

La rassegna inizia giovedì 24 luglio con la proiezione del
lungometraggio di debutto "Notte italiana" (1987), girato sotto
l'egida della allora neonata Sacher Film di Nanni Moretti: una storia di mala politica ambientata sul delta del Po. A seguire, "L'estate di
Davide" (1998), film televisivo transitato anche sul grande schermo,
che mette in scena l'educazione sentimentale non priva di asprezze di un ragazzo in vacanza nel Polesine (tra gli interpreti, Alessandro
Mizzi). Nella serata di venerdì 25 luglio il programma prosegue con
"Vesna va veloce" (1996), girato in parte a Trieste, storia di una
ragazza ceca e del suo impossibile sogno di fuga in Italia; a seguire,
"Un'altra vita" (1992), interpretato da Silvio Orlando e Claudio
Amendola, ambientato in una periferia romana cupa e devastata dal
degrado. In calendario sabato 26 luglio il film vincitore del Leone
d'argento "Il toro" (1994), con Diego Abatantuono e Roberto Citran
nel ruolo di due amici perdenti in cerca di riscatto, impegnati nel
tentativo di vendere un possente animale da riproduzione; a seguire, “A cavallo della tigre" (2002), originale rifacimento di una commedia nera girata da Luigi Comencini nel 1961. Tre film in programmazione domenica 27 luglio: “Il prete bello" (1989), adattamento dell'omonimo romanzo di Goffredo Parise; "La Lingua del santo" (2000), esilarante commedia che si snoda fra Padova, i Colli Euganei e la laguna veneta, con il duo Antonio Albanese e Fabrizio Bentivoglio; e “La passione” (2010), avventure di un regista in crisi, che si ritrova a dirigere controvoglia una rappresentazione della Passione di Gesù in un paesino della Toscana.

La scaletta di lunedì 28 luglio presenta "L'amore ritrovato" (2004) con Stefano Accorsi e Maya Sansa, liberamente ispirato al romanzo “La relazione” di Carlo Cassola; a seguire, "La giusta distanza" (2007), ancora ambientato sul delta del Po, per raccontare i mutamenti e l'immobilità di quelle terre. Da martedì 29 a giovedì 31 luglio, la rassegna si conclude con l'ultimo film realizzato da Carlo Mazzacurati, “La sedia della felicità” (2014), commedia corale che prende spunto dal romanzo russo “Le dodici sedie”, già portato sullo schermo da Mel Brooks.

Inoltre, un appuntamento extra è previsto per lunedì 4 agosto
nell'ambito della manifestazione Trieste Estate 2014, organizzata dal
Comune di Trieste nello spazio di Piazza Verdi, con la proiezione del
documentario “Sei Venezia” (2010).

Informazioni sul sito www.lacappellaunderground.org e sulla pagina
facebook cinema.ariston.trieste


----------------------------


"OMAGGIO A CARLO MAZZACURATI"

giovedì 24 luglio - ore 18.45

NOTTE ITALIANA
di Carlo Mazzacurati
Italia 1988, 93’
con Marco Messeri, Giulia Boschi, Remo Remotti, Mario Adorf
Otello, avvocato padovano, si reca nella zona del delta del Po per
fare una stima su un terreno da espropriare. Sul posto conosce molte persone e scopre, più o meno involontariamente, malefatte e connivenze di un signorotto locale. Sconvolto e deluso, torna in città con Daria, una dolce ragazza del Polesine.

giovedì 24 luglio - ore 21.15
L’ESTATE DI DAVIDE
di Carlo Mazzacurati
Italia 1998, 95’
con Stefano Campi, Patrizia Piccinini, Toni Bertorelli, Silvana De
Santis, Alessandro Mizzi
Film per la tv. Davide è un diciottenne come tanti altri che vive a
Torino nella casa del fratello e che, per raggranellare qualche lira,
ogni sabato va lavare le macchine in un grande autolavaggio. Alle
spalle ha una famiglia disastrata, una maturità faticosamente
raggiunta, una certa introversione e davanti la decisione di passare
le vacanze presso gli zii nel Polesine. Qui Davide vive i suoi riti di
iniziazione alla vita; conosce l’amore e le sue pene con una ragazza
del posto e stringe una sodale amicizia con un giovane bosniaco che si mantiene facendo il barista e spacciando droga. I due bidonano il ricco amante della ragazza di un’ingente quantità di droga che sperano di rivendere in Puglia, ma le cose non funzionano mai come dovrebbero e Davide si ritroverà dinanzi la sua solita vita, ma ora è pronto a fronteggiarla.

venerdì 25 luglio - ore 18.45
VESNA VA VELOCE
di Carlo Mazzacurati
Italia 1996, 92’
con Tereza Zajickova, Silvio Orlando, Antonio Albanese, Ivano
Marescotti, Roberto Citran, Antonio Catania
Insieme con gli “yugo”, gente che viene dall’Est con autobus
scalcinati per fare acquisti a Trieste e poi riparte subito, arriva
anche una ragazza cecoslovacca. Il primo italiano che conosce è un
impiegato che passa le ferie in città, mentre la moglie e i bambini
sono al mare. Vesna non fa fatica ad accettare la sua corte in cambio di soldi. Inizia così il suo calvario che la porterà a prostituirsi. Per fortuna troverà Antonio, un giovane muratore disposto ad aiutarla.

venerdì 25 - luglio ore 21.15
UN’ALTRA VITA
di Carlo Mazzacurati
Italia 1992, 95’
con Claudio Amendola, Silvio Orlando, Adrianna Biedrzynska, Monica Scattini, Antonello Fassari, Kim Rossi Stuart
Saverio è un dentista trentenne, divorziato; una sera si presenta al
suo studio una ragazza di origine russa per curare un dente
scheggiato. A lavoro finito Alia, la ragazza, fugge senza pagare,per
ripresentarsi qualche giorno dopo chiedendo di essere ospitata. Tra i
due si instaura un rapporto sentimentale difficile e precario fin
quando, una mattina, Alia sparisce, lasciando dietro di sé solo un
biglietto inquietante, scritto in un italiano approssimativo. Saverio
è pronto a tutto per ritrovarla.

sabato 26 luglio - ore 18.45
IL TORO
di Carlo Mazzacurati
Italia 1994, 105’
con Diego Abatantuono, Roberto Citran, Marco Messeri, Marco Paolini, Ugo Conti, Alberto Lattuada
Franco e Loris, l’inserviente licenziato di un allevamento bovino e un
piccolo allevatore sull’orlo del fallimento, sono in viaggio dal Nord
Italia all’Ungheria, in camion, in treno, a piedi. Li accompagna Corinto, il numero cinque al mondo, campione della riproduzione
artificiale, che i due hanno rubato all’allevamento e vogliono vendere. E il suo ritmo imponente e inerme è anche quello su cui si
calibra il ritmo del film: scorrevole e senza fretta, con lunghe pause
“ruminanti” durante le quali Franco e Loris sfiorano la tristezza
della guerra, la desolazione di profughi, l’arroganza di quelli che
fanno affari nella terra di nessuno dell’ex socialismo.

sabato 26 luglio - ore 21.15
A CAVALLO DELLA TIGRE
di Carlo Mazzacurati
Italia 2002, 100’
con Fabrizio Bentivoglio, Paola Cortellesi, Tuncel Kurtiz, Rafik Boubker
Remake dell’omonimo film del 1961 di Luigi Comencini con Nino
Manfredi. Guido, sfaccendato quarantenne pieno di debiti, organizza
una rapina insieme alla sua compagna Antonella, ballerina televisiva. Mentre l’uomo viene beccato dalla polizia, Antonella riesce a fuggire con l’intero bottino. Passano alcuni anni e Guido che sta per uscire di prigione viene coinvolto da due galeotti in un’evasione. All’uomo non resta altro da fare che mettersi sulle tracce della sua vecchia compagna che ora fa la giornalista.

domenica 27 luglio - ore 16.30
IL PRETE BELLO
di Carlo Mazzacurati
Italia 1989, 92’
con Massimo Santelia, Davide Torsello, Roberto Citran, Marco Messeri, Adriana Asti
La storia di due amici, Sergio e Cena, che abitano a Vicenza in un
quartiere popolare, ed entrano nella vita con tutta la loro allegra
spavalderia, ma dalla porta sbagliata. Don Gastone è il prete del
titolo, troppo amato dalle zitelle della parrocchia e oggetto di
scandalo quando perde la testa per la bella “professionista” Fedora.

domenica 27 luglio - ore 18.45
LA LINGUA DEL SANTO
di Carlo Mazzacurati
Italia 2000, 110’
con Antonio Albanese, Fabrizio Bentivoglio, Ivano Marescotti, Isabella Ferrari, Toni Bertorelli
Willy, detto Alain Delon, guarda la laguna, l’unico luogo dove la sua
mente diventa più chiara. Lui, ex rappresentante di articoli di
cancelleria di lusso, separato da Patrizia, l’unica donna della sua
vita con la quale ha vissuto per 23 anni e tre mesi, è scivolato verso
il fondo e non riesce più a risalire. Condivide il suo destino di
quarantenne in ritirata con Antonio, giocatore di rugby, buono ormai
solo a tirare i calci piazzati. Insieme frequentano uno squallido bar
e formano una coppia incensurata e maldestra di ladri. Quando, per
caso, si trovano tra le mani una reliquia di Sant’Antonio, la loro
vita sembra destinata a cambiare grazie ad un riscatto miliardario.

domenica 27 luglio - ore 21.15
LA PASSIONE
di Carlo Mazzacurati
Italia 2010, 106’
con Silvio Orlando, Giuseppe Battiston, Corrado Guzzanti, Cristiana
Capotondi, Stefania Sandrelli, Kasia Smutniak
Gianni Dubois, che non fa un film da anni, e adesso che avrebbe la
possibilità di dirigere una giovane stella della TV non riesce a farsi
venire in mente una storia. In più, una perdita d’acqua nel suo
appartamento in Toscana ha rovinato un affresco del Cinquecento nella chiesetta adiacente. Per evitare una denuncia, Gianni deve accettare la bizzarra proposta del sindaco del paese: dirigere la sacra rappresentazione del Venerdì Santo in cambio dell’impunità. Così si ritrova a passare una settimana nella Toscana più profonda nel tentativo di mettere in piedi una specie di Via Crucis, con un pessimo attore locale nella parte di Cristo.

lunedì 28 luglio - ore 18.45
L’AMORE RITROVATO
di Carlo Mazzacurati
Italia 2004, 108’
con Stefano Accorsi, Maya Sansa, Marco Messeri, Roberto Citran, Alba Rohrwacher
Livorno, 1936. Il bancario Giovanni, richiamato nell’esercito all’alba
della guerra d’Africa, rivede per caso l’indigente Maria, sua ex
fiamma di un giorno. Lui consuma l’adulterio con furore passionale,
lei sogna un amore impossibile.

lunedì 28 luglio - ore 21.15
LA GIUSTA DISTANZA
di Carlo Mazzacurati
Italia 2007, 110’
con Giovanni Capovilla, Valentina Lodovini, Ahmed Hafiene, Giuseppe Battiston
Una maestra bella ed emancipata si trasferisce in un paesino del delta del Po, suscitando l’attenzione degli abitanti: quella appiccicosa del tabaccaio arricchito come quella discreta di un meccanico tunisino, con cui stringe amicizia. Ma quando è prossima a ripartire, la giovane viene trovata uccisa e la criminalizzazione del diverso è inevitabile: a un ragazzo, giornalista in erba, spetterà il compito di ristabilire la verità.

martedì 29, mercoledì 30 e giovedì 31 luglio - ore 18.45 - 21.15
LA SEDIA DELLA FELICITÀ
di Carlo Mazzacurati
Italia 2014, 94’
con Valerio Mastandrea, Isabella Ragonese, Giuseppe Battiston, Antonio Albanese, Fabrizio Bentivoglio, Silvio Orlando, Katia Ricciarelli
Bruna è un’estetista che fatica a sbarcare il lunario. Tradita dal
fidanzato e incalzata da un fornitore senza scrupoli, riceve una
confessione in punto di morte da una cliente, a cui lima le unghie in
carcere. Madre di un famoso bandito, Norma Pecche ha nascosto un
tesoro in gioielli in una delle sedie del suo salotto. Sprezzante del
pericolo, Bruna parte alla volta della villa restando bloccata dietro
un cancello in compagnia di un cinghiale. In suo soccorso arriva Dino, il tatuatore della vetrina accanto, che finisce coinvolto
nell’affaire. Scoperti il sequestro dei beni di Norma e la messa
all’asta delle sue otto sedie, Bruna e Dino rintracciano collezionisti
e acquirenti alla ricerca dell’imbottitura gonfia di gioie.

---

lunedì 04 agosto - ore 21.30
piazza verdi - trieste estate 2014
SEI VENEZIA
di Carlo Mazzacurati
Italia 2010, 95’
con Ramiro Ambrosi, Ernesto Canal, Massimo Comin, Giovanna Galeazzi, Carlo Memo
Le storie di sei abitanti di Venezia - una cameriera d’albergo, un
vecchio archeologo, un pensionato di Mestre, un pittore-pescatore, un ladro di appartamenti e un ragazzino - raccontate e indagate per
cogliere il sentimento della città.

---

Ingresso giornaliero euro 4,50
La sedia della felicità - ingresso unico euro 4,50

Cinema Ariston, viale Romolo Gessi 14 - Trieste
tel 040 304222
www.lacappellaunderground.org
facebook.com/cinema.ariston.trieste

La retrospettiva OMAGGIO A CARLO MAZZACURATI
è realizzata in collaborazione con
Premio Sergio Amidei - Gorizia
Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale


INFO/FONTE:
La Cappella Underground
Piazza Duca degli Abruzzi n.3 - 34132 Trieste
tel 040 3220551 - fax +39 040 9673002
info@lacappellaunderground.org - www.lacappellaunderground.org

Leggi le Ultime Notizie >>>