Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 25 Giugno 2014

Bookmark and Share

Maremetraggio 2014: al Miela scatta l'anteprima dell'International ShorTS Film Festival

Carolina Crescentini

Trieste (TS) - Al via l’International ShorTS Film Festival, organizzato dall’associazione Maremetraggio con due giornate di prefestival il 26 e 27 giugno al Teatro Miela dalle 19. Si parte con la retrospettiva 2014 dedicata alla sensuale Francesca Neri, attrice e produttrice che ha fatto la storia del cinema italiano e spagnolo, indimenticabile protagonista di opere come “Carne Tremula” (1997) di Pedro Almodovar e “Pensavo fosse amore…invece era un calesse” (1991) del rimpianto Massimo Troisi, che all’epoca le fecero conquistare due Nastri d’Argento come miglior attrice protagonista.

Prima della proiezione dei film con Francesca Neri, al Teatro Miela il festival omaggierà la CSC Production – la società di produzione del Centro Sperimentale di Cinematografia – con “Rewind”, un vero e proprio “balzo all’indietro” per questa iniziativa che dedica una riflessione a registi importanti che si sono diplomati al Centro Sperimentale e che sono passati per Trieste con le loro Opere Prime durante questi 15 anni di festival. In programma il 26 giugno alle 19 tre saggi/esercitazioni formato cortometraggio : “Prima della fucilazione” (1997) di Salvatore Mereu, “
Il respiro dell'arco” (2011)di 
Enrico Maria Artale e “Il linguaggio dell'amore” (2003) di Susanna Nicchiarelli. A seguire i primi film omaggio a Francesca Neri con “La cena per farli conoscere
” e “Una sconfinata giovinezza” entrambi della regia di Pupi Avati. Il 27 giugno saranno proiettati dopo i “rewind” della serata - Lo spazzolino da denti di Marco Chiarini (2002) , 
Carmilla
 di Fabio Mollo, (2006) e Stanza 21 di Matteo Oleotto (2004) - i film “Matrimoni” di Cristina Comenicini e “Il papa di Giovanna” di Pupi Avati.

E si scaldano in attesa dell’inaugurazione ufficiale le giurie, non solo la Giuria Internazionale che valuterà i 68 cortometraggi in competizione provenienti da tutto il mondo ma anche la Giuria Sezione Nuove Impronte ( che valuterà le 10 Opere Prime in concorso) composta da Carolina Crescentini, Gianluca Maria Tavarelli e Donatella Botti.


Carolina Crescentini è nata a Roma nel 1980. Muove i primi passi nel mondo del teatro con Cathy Marchand del Living Theatre. Dopo aver frequentato dei laboratori teatrali e la scuola di recitazione Teatro Azione, diretta da Isabella Del Bianco e Cristiano Censi, è ammessa al Centro Sperimentale di Cinematografia, dove si diploma nel novembre del 2006.

Inizia la carriera di attrice con piccoli ruoli in teatro, cinema e televisione. Nel 2004 debutta sul piccolo schermo nella serie Tv “La squadra – IV Serie” per poi partecipare alla miniserie, in onda su Canale 5, “Carabinieri - Sotto copertura”, diretta da Raffaele Mertes. Gira numerosi cortometraggi prima di debuttare nel 2006 sul grande schermo come protagonista di “Notte prima degli esami Oggi” di Fausto Brizzi, in cui interpreta il ruolo di Azzurra. Inoltre appare su Rai Uno in un episodio della miniserie tv “Provaci ancora prof”, diretta da Rossella Izzo. Nell’ anno successivo ritorna nelle sale cinematografiche con “Cemento armato”, opera prima di Marco Martani e “I demoni di San Pietroburgo” di Giuliano Montaldo. Nel 2007 ritorna sul grande schermo con i film “Parlami d'amore”, tratto dall'omonimo romanzo di Carla Evangelista e Silvio Muccino, che oltre ad essere sceneggiatore è anche protagonista del film. Per il suo ruolo Carolina riceverà una candidatura come miglior attrice non protagonista ai David di Donatello. Nello stesso anno sul canale satellitare Fox di Sky sarà protagonista nella sit-com “Boris”, diretta da Luca Vendruscolo che nel 2010 diverrà anche un film per il cinema e per il quale Carolina vincerà il “Nastro d’argento” e il “Ciak d’oro” come attrice non protagonista. Nel 2008 ritorna nelle sale cinematografiche con due film: “Due partite”, di Enzo Monteleone e “Generazione 1000 euro” per la regia di Massimo Venier, mentre nel 2009 lavorerà in “Oggi sposi” di Luca Lucini. Il 15 giugno 2009 riceve il premio Giuseppe De Santis per essere stata la migliore attrice emergente dell'anno.

Nel 2011 è impegnata nelle riprese di “Ti amo troppo per dirtelo”, il terzo film di Marco Ponti assieme a “L’industriale” sempre di Montaldo e a “Breve storia di lunghi tradimenti” di Davide Marengo. Nel 2012 è la volta di “Una famiglia perfetta” di Paolo Genovese e “Niente può fermarci” di Luigi Cecinelli. Nel 2013 ottiene un parte nell’ultimo film di Ferzan Ozpetek “Allacciate le cinture”.


Gainluca Tavarelli, noto regista e sceneggiatore, dopo aver vinto diversi premi si trova ora in un’inversione di ruoli. Ha esordito nel 1989 con il cortometraggio "Dimmi qualcosa di te". La pellicola ha partecipato a diversi premi in Italia e all'estero dove ha vinto numerosi riconoscimenti. Nel lungometraggio ha esordito nel 1994 con "Portami via", cui è seguito nel 1999 "Un amore", “Qui non è il paradiso” (2000), “Liberi” (2003). Ha vinto il Premio Navicella, RdC Awards 2005, nell'ambito della nona edizione del Festival 'Tertio Millennio', per la fiction 'Borsellino' (2004). Nel 2006 vinse il Premio Wella al Festival del cinema di Venezia per Non prendere impegni stasera.


Donatella Botti invece fonda la BiancaFilm occupandosi prevalentemente di campagne pubblicitarie. Nel 1997 la BiancaFilm produce il suo primo lungometraggio, ‘La parola amore esiste’ di Mimmo Calopresti (presentato alla Quinzaine des Realisateurs a Cannes e vincitore del Ciak d’oro, del David di Donatello e del Nastro d’argento). Seguono poi, tra gli altri, ‘Estate romana’ (2000) di Matteo Garrone, ‘Le parole di mio padre’ (2001) di Francesca Comencini, ‘L’amore ritorna’ di Sergio Rubini (2003), e ‘Mobbing – Mi piace lavorare’ (vincitore del premio ecumenico al Festival di Berlino del 2004) di Francesca Comencini, ‘L’amore ritrovato’ di Carlo Mazzacurati (2004, con Stefano Accorsi e Maya Sansa, tratto dal libro ‘Una relazione’ di Carlo Cassola’) e ‘Un bacio appassionato’ (2005) di Ken Loach,

Del 2006 sono ‘L’orchestra di Piazza Vittorio’, che riscuote grande successo in Italia e all’estero, ‘A casa nostra’ di Francesca Comencini, e ‘L’aria salata’ di Alessandro Angelini che le vale il David di Donatello come miglior produttore, nonché quello come miglior attore non protagonista, per Giorgio Colangeli (lo stesso attore vince anche il Premio Marc’Aurelio nell’ambito del Festival del Cinema di Roma).

Vengono poi realizzati ‘Signorinaeffe’ (2007) di Wilma Labate ed ‘Il resto della notte’ (2007) di Francesco Munzi, presentato al 40° Festival di Cannes alla Quinzaine des Realisateurs, ‘L’uomo che ama’ di Maria Sole Tognazzi (2008), che apre la terza edizione del Festival di Roma e ‘Alza la testa’ di Alessandro Angelini, prodotto con Rai Cinema e vincitore al Festival di Roma 2009 del premio Marc’Aurelio d’argento per Sergio Castellitto come miglior attore protagonista e del premio L.A.R.A. come migliore interprete italiana per Anita Kravos.

Sempre con la collaborazione di Rai Cinema, e con il sostegno del MiBAC e dell’Apulia Film Commission, BiancaFilm produce nel 2009 il 10° film di Sergio Rubini, ‘L’uomo nero’ con Sergio Rubini, Valeria Golino e Riccardo Scamarcio. E’ in fase di post-produzione l’opera prima di Giorgia Cecere ‘Il primo incarico’ prodotto ancora una volta con Rai Cinema e con il contributo dell’Apulia Film Commission.

Seguono dal 2011 ad oggi ‘Missione di pace’ opera prima di Francesco Lagi con Silvio Orlando, Alba Rohrwacher, Filippo Timi. ‘Il rosso e il blu’ di Giuseppe Piccioni, con Margherita Buy, Riccardo Scamarcio, Roberto Herlitzka. ‘Viaggio sola’ di Maria Sole Tognazzi con Margherita Buy e Stefano Accorsi e ancora ‘Passione sinistra’ di Marco Ponti con Valentina Lodovini, Alessandro Preziosi, Vinicio Marchioni ed Eva Riccobono.


Inaugurazione ufficiale del festival il 28 giugno alle 20 con l’happy hour al Caffè del Teatro Verdi per brindare al ricco programma dell’International ShorTS Film Festival che riempirà le calde serate estive di Trieste fino al 5 luglio.

ll festival è realizzato con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Trieste, Turismo Fvg, della Fondazione CRTrieste, della Camera di Commercio di Trieste, della Fondazione Casali e con il patrocinio del Consolato Generale del Giappone a Milano

La manifestazione si avvale della collaborazione con il Comune di Trieste, Trieste Estate, il Centro Sperimentale di Cinemtaografia, la CNC Production e la Casa del Cinema di Trieste.

Enel, Jaguar e Piquadro sono gli official partners dell’edizione 2014, Coop Cooperative Operaie e Bio Life i supporters.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Maremetraggio 2014

Leggi le Ultime Notizie >>>