Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 06 Giugno 2014

Bookmark and Share

Jazz & Wine of Peace-Sconfinando 2014 ospita a Cormòns i Radio Zastava

Radio Zastava

Cormòns (GO) - Onirici, lisergici, eclettici, furiosi, irriverenti. Saranno i Radio Zastava formazione unica nel variegato panorama delle band europee di derivazione balcanica, i protagonisti dell’edizione 2014 di Jazz & Wine of Peace-Sconfinando, con un concerto rigorosamente a ingresso libero in calendario sabato 7 giugno alle 21 in Piazza XXIV Maggio, a Cormòns.

Attivi dal 2005 e provenienti dalla multiculturale Gorizia, i Radio Zastava sono una band composta da otto elementi, portatori di un corredo genetico italiano, friulano, sloveno, austriaco e serbo-bosniaco. C’è Nico Rinaldi al sax contralto, Gabriele Cancelli alla tromba e voce, Leo Virgili con il suo trombone, David Cej alla fisarmonica, Predrag Pijunovic al tapan, Stefano Bragagnolo alle percussioni, Marco Kappel all’helikon, Walter Grison al sax tenore e baritono.

Pochi come loro sono in grado di coniugare la rigorosa conoscenza dei più intricati ritmi, armonie e melodie dell’Est Europa con una diversità di background musicali che spaziano dal rock al punk, dallo swing alla libera improvvisazione, dal reggae alle più disparate pulsioni elettroniche, il tutto impreziosito da una grande carica e teatralità. In nove anni di attività la band goriziana ha macinato decine di migliaia di chilometri, esibendosi in mezza Europa (Italia, Francia, Germania, Austria, Svizzera, Inghilterra, Scozia, Bosnia, Slovenia, Russia, Serbia) e partecipando a blasonati festival, fra cui Fête de la Musique (Parigi), Paradise Gardens (Londra), Sherwood Festival (Padova), Küstendorf (Serbia), Deň Radosti (San Pietroburgo), Guča (Serbia), avendo l’occasione di condividere il palco e guadagnarsi il rispetto di gruppi e artisti del calibro di Kultur Shock, Boban Marković, Emir Kusturica e altri.

Freschi dalla consacrazione al Sabor Trubaca di Guca 2013 - il più grande festival del mondo dedicato alle orchestre di fiati di estrazione balcanica - dove esibendosi davanti a 20mila persone hanno ottenuto un prestigioso secondo posto alle spalle dei rappresentanti della Serbia, e forti della pubblicazione di un nuovo disco (Silentium, dicembre 2013) dal sound spontaneamente non convenzionale, i Radio Zastava volgono la loro pulsione creativa ad orizzonti propri tutti da scoprire con l’ironica arroganza e la sincera generosità che li contraddistinguono.

Anche se vederli suonare nelle piazze è il massimo, in caso di maltempo il concerto si terrà ugualmente all’interno del Teatro Comunale di Cormòns.

Leggi le Ultime Notizie >>>