Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 10 Maggio 2014

Bookmark and Share

Patrizia Maiorca ospite dell'ultima giornata della terza edizione di Mare Nordest 2014

Patrizia Maiorca

Trieste (TS) - Più di una tonnellata di rifiuti sono stati riportati a galla nell'operazione canale pulito che anche quest'anno ha visto a Mare Nordest coinvolti 16 subacquei che si sono immersi, sabato nel corso della mattinata, nelle acque del Canale di Ponterosso, tra piazza Sant'Antonio e via Roma. Materiali in ferro, sedie, bottiglie, scarti di vario tipo, decine e decine di cassette di plastica gettati con incuria nel corso dell'anno, sono stati recuperati dai sub che hanno scandagliato i fondali del canale nel cuore della città. L'anno scorso nel corso della pulizia, del solo tratto che va da via Roma al Ponte Curto, erano riemerse quasi due tonnellate di rifiuti. Mentre proseguono gli appuntamenti in programma per domenica 11 maggio ultima giornata della terza edizione di Mare Nordest, la manifestazione per gli amanti del mare organizzata da Trieste Sommersa Diving, con la collaborazione del Comune di Trieste con un calendario ancora fitto di appuntamenti che quest'anno si svolgono nel cuore pulsante della città in piazza Ponterosso dove è stato allestito il “Villaggio Mare Nordest”.

Ospite d'onore e madrina dell'edizione 2014 Patrizia Maiorca che in anteprima per Mare Nordest presenterà il suo cortometraggio “Metamorfosi”, domenica 11 maggio ore 16 nel gazebo centrale. Narra la storia dell'antico mito greco dei Feaci popolo mitologico di navigatori abitanti della terra di Scheria. Il documentario, dedicato alla sorella Rossana soggetto e sceneggiatura sono di Cristina Freghieri e la regia di Emanuela Pesando, è stato realizzato con la collaborazione dei cineoperatori Antonio Drosi, Alfredo Milazzo, Elio Nicosia e di Davide Miele per il montaggio

Per gli appassionati l'acquariologia approda a Mare Nordest anche nella giornata di domenica alle 13 nel Gazebo centrale di Mare Nordest, a cura dei progettisti Massimo Brandi e Marco Besi, in sinergia con Acquari Zen Trieste con la presentazione di una innovativa centralina di controllo: quella della tecnologia tutta italiana progettata da Aquatronica, leader mondiale di settore. Un sistema sofisticatissimo, che permette di sorvegliare e custodire i propri pesci, preservando l'ottimale equilibrio dell'ecosistema degli acquari, persino stando agli antipodi, semplicemente collegandosi alle sonde preinstallate e monitorando la correttezza dei valori e dei dosaggi.

Tra gli altri appuntamenti in calendario ancora una gara di fotografia subacquea valida per le qualificazioni del campionato italiano FIPSAS: il Safari fotografico nelle acque antistanti la Vecchia Diga appuntamento alle 9.

Sempre alle 9 e fino alle 13 sarà la volta della terza edizione del Premio Morenzo Genzo iscrizioni on line sul sito www.marenordest.it. Gli iscritti al Safari fotografico potranno contemporaneamente partecipare ad entrambe le competizioni le foto presentate non possono e non devono essere le medesime di quelle presentate alla gara federale FIPSAS.

L'Associazione specialisti e ricercatori in medicina subacquea e iperbarica (AMSEI) presenta con Diego Olivieri, alle 10, il network della medicina subacquea. Sempre nell'ambito dei corsi di formazione per istruttori FIPSAS, alle 11, con l'avvocato Alberto Pasino si parlerà della responsabilità degli operatori subacquei.

Quanto mercurio c'è nel pesce che mangiamo? L'Adriatico è una discarica di tritolo? Perché meduse e alghe aliene invadono i nostri mari? Sono alcune delle domande alle quali Nicolò Carnimeo ha cercato di dare una risposta nel suo viaggio-inchiesta navigando nello strato di plastica che popola alcune zone dei nostri mari, tra il mercurio e il tritolo. Dal reportage è nato il libro “Com'è profondo il mare”, con prefazione di Predrag Matvejević, che sarà presentato dal giornalista del Piccolo Pietro Spirito assieme all'autore alle 12.

Gli incontri proseguono nel pomeriggio alle 14 con il seminario “Fotografia subacquea digitale compatta: ‘Clik-ka un’emozione’ con Emanuele Vitale ( corso di formazione che prevede dei crediti formativi per gli istruttori FIPSAS).

Alle 15 con Vladimiro de Noto si parlerà del gigante Ursus la gru galleggiante alta 75 metri che ha compiuto da poco cent'anni, simbolo dei cantieri navali triestini, un vero e proprio gioiello di archeologia industriale appollaiato sullo specchio d'acqua della Diga Vecchia nei pressi del molo 23. Con Patrizia Maiorca, in anteprima per Mare Nordest, sarà proiettato il suo cortometraggio “Metamorfosi”, domenica 11 maggio ore 16. Narra la storia dell'antico mito greco dei Feaci popolo mitologico di navigatori abitanti della terra di Scheria. Il documentario, dedicato alla sorella Rossana La terza edizione di Mare Nordest si chiuderà con la premiazioni delle gare fotografiche e il concorso per le scuole.

Leggi le Ultime Notizie >>>