Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 29 Aprile 2014

Bookmark and Share

"VideoCinema&Scuola" a Casa Zanussi: i Papu danno la carica a 2.500 studenti

Papu

Pordenone (PN) - Sono oltre 2500 gli studenti – di Scuole d’Infanzia, Primarie e Secondarie ma anche dell’Università – che hanno preso parte alla 30^ edizione di VideoCinema&Scuola, concorso internazionale di multimedialità promosso come sempre dal Centro Iniziative Culturali di Pordenone con il patrocinio di ThorbjØrn Jagland, Segretario Generale del Consiglio d’Europa, con il sostegno inoltre dell’Amministrazione Provinciale di Pordenone, del Comune di Pordenone, della Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone, della Caritas Pordenone, la collaborazione del Centro Culturale Casa A. Zanussi e il contributo della Banca Popolare FriulAdria-Crédit Agricole.

Domenica 4 maggio, al Centro Casa Zanussi (dalle 10) sono in programma le premiazioni: e questa volta non una 'semplice' benchè 'cerimonia', ma una festosa indagine sul 'sentire' dei giovani e giovanissimi, e di come il loro sguardo sul mondo può diventare videolinguaggio. Saranno due beniamini del pubblico legato al miglior cabaret, I Papu – al secolo, Andrea Appi&Ramiro Besa – a condurre, in diretta da Casa Zanussi, l'incontro con centinaia di giovani videoartisti impegnati nelle fasi più articolate di una videoproduzione, dallo storyboard alle riprese al montaggio. E a poco a poco, nel corso della mattinata, si scopriranno anche i vincitori che potranno raccontarsi al pubblico di Pordenone svelando i motivi della loro ispirazione e alcuni backstage sull'impegno produttivo che li ha visti primeggiare al concorso. Un evento aperto anche a tutti coloro che si collegheranno in diretta streaming con Casa Zanussi. Già protagonisti di storiche trasmissioni della Tv italiana, da “Convenscion” a “Rido”, da “Zelig” a “Quelli che il calcio”, i Papu hanno recentemente ideato e condotto “Mismas”, una striscia quotidiana in onda su Antenna 3 NordEst. Hanno partecipato alle prime 4 edizioni di ”Colorado Cafe’ live” con Diego Abatantuono e hanno fatto parte del cast del film “Eccezzziunale veramente secondo… me” diretto da Carlo Vanzina. Sono autori e conduttori del Programma “I Bombi Inconsapevoli” in onda su Radio Uno Rai Fvg. Collaborano con il Comune di Udine per la campagna per contrastare l’abitudine ad abbandonare i mozziconi di sigaretta sul suolo pubblico “La cicca non è chic”. Per il Comune di Udine hanno interpretato inoltre gli spot sulla raccolta differenziata.

Raccontare e approfondire, attraverso immagini video - cortometraggi, spot e videoclip - le questioni del nostro tempo, ma anche la propria città, personaggi, eventi ed esperienze significative della propria vita: questo l’obiettivo del concorso che ha selezionato oltre 120 opere video pervenute da tutta Italia e in particolare da 28 province italiane di ogni latitudine, a testimonianza dell'attenzione con cui è monitorato e atteso, dalle scuole di tutta Italia, il trentennale concorso di Pordenone. Alla giuria sono pervenuti elaborati da Belluno, Bologna, Brescia, Catania, Como, Firenze, Genova, Lecce, Macerata, Mantova, Massa Carrara, Messina, Milano, Modena, Napoli, Novara, Padova, Pesaro, Pordenone, Ravenna, Reggio Emilia, Roma, Sondrio, Torino, Treviso, Trieste, Udine, Venezia. Davvero impegnativo, dunque, il lavoro della giuria composta dagli esperti Angelo Bertani, Guido Cecere, Daniele Dazzan, Fulvio Dell’Agnese, Patrizio De Mattio, Lisa Garau, Loredana Gazzola, Martina Ghersetti, Carla Manzon, Carlo Montanaro, Giorgio Simonetti, Giorgio Zanin, e da Lisa Cinto per la Caritas Pordenone, Luciano Padovese presidente Presenza e Cultura, Maria Francesca Vassallo, presidente del Centro Iniziative Culturali Pordenone.

C'è la storia, in filigrana, fra i lavori selezionati per VideoCinema&Scuola: un ricordo a cent'anni dalla Grande Guerra e da quell'intrico di sangue e trincea di cui il nord-est conserva fin troppe 'cicatrici'; ma ci sono anche video accattivanti di atmosfera 'pubblicitaria' e poi temi attualissimi che ricorrono in concorso: dall'urgenza di ritrovare una armoniosa consonanza con l'ambiente e la madre terra all'emergenza del bullismo nelle scuole italiane; c'è, soprattutto, l'approccio consapevole e tecnologico al mezzo, che – spiega la presidente CICP Maria Francesca Vassallo - “finisce per produrre veri e propri cortometraggi, piccole grandi storie che rivelano un’attenzione particolare al narrare il presente. La scuola rimane un luogo privilegiato per questo tipo di formazione audiovisiva e multimediale, nonostante tutte le difficoltà che l’attraversano: mancanza della compresenza degli insegnanti, tagli sempre più dolorosi alle risorse economiche, poche possibilità di rinnovare le attrezzature. L’entusiasmo dei docenti diventa così la molla determinante per queste produzioni .Gli studenti delle università e delle accademie hanno risposto con grandi numeri al richiamo del concorso, presentando molti lavori interessanti, che hanno messo alla prova la possibilità di unire creatività e l’uso quasi professionale della telecamera”.

Le premiazioni si svolgeranno domenica 4 maggio, alle 10 al Centro Casa Zanussi di Pordenone, con ingresso aperto alla città. Tutte le opere premiate sono consultabili su www.centroculturapordenone.it/cicp e www.videocinemaescuola.it

Leggi le Ultime Notizie >>>