Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Universo Buenos Aires: Borges e Piazzolla allo specchio
Parco Coronini Cronberg
Gorizia
Il 22/06/19
Buenos Aires
Note in Città 2019, Stagione concertistica itinerante negli scenari suggestivi di Gorizia e Cormòns
Parco Coronini
Gorizia
Dal 28/06/19
al 13/09/19
Rainbow of Magic Harps
Luigi Merola - Eterogeneo susseguirsi di cementonatura
Spazio Espositivo EContemporary
Trieste
Dal 21/06/19
al 07/09/19
particolare

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Ein Prosit Grado Ein Prosit - Grado
Presso la Diga ed il Lungo Mare "Nazario Sauro" di Grado
Grado (GO)
Dal 12/07/19
al 14/07/19

Cultura > Musica > 25 Aprile 2014

Bookmark and Share

Il Notos Quartet inaugura il 10° Salotto Cameristico della Chamber Music

Notos Quartet

Trieste (TS) - Si aprirà lunedì 28 aprile, nel segno del Notos Quartet – ensemble emergente sulla scena europea, dopo le affermazioni al “Parkhouse Award” di Londra 2011, al "Charles-Hennen-Concours" in Olanda e al prestigioso “Premio Vittorio Gui” di Firenze 2013 – la 10^ edizione del Salotto Cameristico della Chamber Music”, di scena fino al 26 maggio nella Sala Ridotto del Teatro Verdi a Trieste.

Diretto da Fedra Florit e promosso dall’Associazione Chamber Music, il Salotto 2014 apre dunque con una performance per Trio d'Archi e pianoforte, in programma alle 20.30 nella Sala Ridotto del Teatro Verdi di Trieste, su musiche di Wolfgang Amadeus Mozart (Quartetto in mi bemolle maggiore KV 493) e Antonín Dvorak (Quartetto in mi bemolle maggiore op.87). L'esecuzione è affidata a Sindri Lederer violino, Malte Koch viola, Florian Streich violoncello e Antonia Köster pianoforte: sono i quattro brillanti componenti del Notos Quartet, elogiati dalla critica internazionale per “l’appassionato trasporto e la raffinata sensibilità”, così come per “la matura capacità d’interpretazione e l’ammirevole qualità del suono”.

L’edizione 2014 del “Salotto” è realizzata in collaborazione con l’Assessorato Regionale alla Cultura, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività culturali, con il Patrocinio del Comune e della Provincia di Trieste e il sostegno di Suono Vivo-Padova, Banca Mediolanum, Fondazione Casali, Wartsila e Cooperative Operaie Mediapartner sono il quotidiano Il Piccolo e la Rai.

Abbonamenti e biglietti presso Ticketpoint – Trieste, tel. 040 3498276.


INFO: Associazione Chamber Music, tel. 040.3480598, sito Internet www.acmtrioditrieste.it


Notos, secondo la mitologia greca personificazione del vento del sud, a volte brezza leggera, a volte portatore di tempeste, ha dato il nome al Quartetto con pianoforte nato in Germania nel 2007. Il Notos Quartet ha trovato un suo stile personale che non è mai fine a sé stesso, ma piuttosto “dimostra quanto il rispetto per la partitura e per il compositore rappresentino un costante e sincero imprescindibile interesse”. Grazie alle loro interpretazioni i musicisti del Quartetto Notos hanno emozionato in questi anni sia la critica, sia il pubblico. Ciò che rende i loro concerti un’esperienza particolarmente piacevole è la capacità di comunicare la loro passione agli ascoltatori. Fin dalla sua nascita, il Notos Quartet ha partecipato a master class tenute da importanti artisti quali i membri del Mandelring Quartet e del Fauré Quartet, oltre che da Valentin Erben (Alban Berg Quartet), Arnold Steinhardt (Guarneri Quartet), Menahem Pressler (Beaux Arts Trio); tutte master class che hanno contribuito notevolmente alla crescita professionale dell’ensemble. Con i primi Premi di questi anni nel maggiori concorsi europei, per il Notos Quartet si sono così accesi i riflettori, sia nel paese d'origine che all’estero. Non c’è dunque da meravigliarsi se l'agenda del gruppo è così ricca di impegni dopo gli emozionanti concerti alla Wigmore Hall di Londra, al Concertgebouw di Amsterdam, ai Festival di Schwetzingen, Rheingau, Würzberg, Mecklenburg-Vorpommern e Usedom ed in seguito alla serie di concerti nelle più grandi città del Sud-Est asiatico, su invito del Goethe Institute. Numerose performance sono state trasmesse da alcune tra le più importanti emittenti, quali la BBC, la Dutch Radio Classic e la German SWR. Florian Streich suona un violoncello Testore del 1745, gentilmente concessogli dalla Fondazione Hoenes - Museum Villa Rot.

Leggi le Ultime Notizie >>>