Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 23 Aprile 2014

Bookmark and Share

Presentata la decima edizione del Salotto Cameristico della Chamber Music

Notos Quartet

Trieste (TS) - Festeggia la decima edizione il Salotto Cameristico della Chamber Music”, di scena dal 28 aprile al 26 maggio nella Sala Ridotto del Teatro Verdi: dieci edizioni dedicate alla grande tradizione cameristica, riletta da prestigiosi talenti italiani e internazionali, attraverso interpreti capaci di affiancare alle partiture classiche le nuove espressioni della musica del nostro tempo. Cinque appuntamenti scandiranno l’edizione 2013 del “Salotto”, diretto da Fedra Florit e promosso nell’ambito della Stagione Cameristica 2014 dell’Associazione Chamber Music, in collaborazione con l’Assessorato Regionale alla Cultura, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività culturali, con il Patrocinio del Comune e della Provincia di Trieste e il sostegno di Suono Vivo-Padova, Banca Mediolanum, Fondazione Casali, Wartsila e Cooperative Operaie Mediapartner sono il quotidiano Il Piccolo e la Rai.

Un elegante percorso dedicato al repertorio cameristico per Quartetto caratterizza quest’anno la 10^ edizione del Salotto Cameristico della Chamber Music, che si aprirà infatti, lunedì 28 aprile, nel segno del Notos Quartet, una formazione internazionale applaudita in queste stagioni sulle scene europee, vincitore del “Parkhouse Award” di Londra nel 2011 e nello stesso anno del Primo Premio al "Charles-Hennen-Concours" in Olanda, quindi nel 2013 il Notos Quartet si è aggiudicato anche il prestigioso “Premio Vittorio Gui” al Concorso internazionale di Firenze. Sindri Lederer violino, Malte Koch viola, Florian Streich violoncello e Antonia Köster pianoforte sono i quattro brillanti componenti del Notos Quartet, capace di “appassionato trasporto e raffinata sensibilità”, così come di una “la matura capacità d’interpretazione e un’ammirevole qualità del suono”. A Trieste si esibiranno su musiche di Wolfgang Amadeus Mozart (Quartetto in mi bemolle maggiore KV 493) e Antonín Dvorak (Quartetto in mi bemolle maggiore op.87).

Lunedì 5 maggio il Salotto Cameristico proseguirà con il Quartetto Prometeo, composto da Giulio Rovighi (violino) Aldo Campagnari (violino) Massimo Piva (viola) Francesco Dillon (violoncello). Vincitore nel 2012 del Leone d'Argento alla Biennale Musica di Venezia, il Prometeo è stato eletto complesso residente della Britten Pears Academy di Aldeburgh ed è attualmente “quartetto in residenza” alla prestigiosa Accademia Filarmonica Romana. Uno degli elementi caratteristici del Quartetto è il costante affiancamento del repertorio classico alle nuove espressioni della musica del nostro tempo.

Lunedì 12 maggio il testimone passerà al pianista Oliver Triendl con il Quartetto d'archi Quatuor Ardeo, composto da Olivia Hughes e Carole Petitdemange (violini), Noriko Inoue (viola), Joëlle Martinez (violoncello), e con la violinista Rebekka Hartmann per un variegato programma francese. Musiche di Fauré (Quartetto con pianoforte n.1 in do minore op.15), Ravel (Berceuse sur le nom de Gabriel Fauré e Tzigane Rapsodia da concerto per violino e pianoforte) e Chausson (Concerto in re maggiore op.21 per violino, pianoforte e quartetto d'archi) scandiranno il concerto triestino. Fondato nel 2001, il Quatuor Ardeo è divenuto negli ultimi anni una formazione di riferimento internazionale. Il repertorio di Rebekka Hartmann spazia dal barocco ai giorni nostri, mentre il pianista tedesco Oliver Triendl (Primo Premio al Concorso “Premio Trio di Trieste” nel 1998, in Duo con Ursula Berg) ha conquistato una reputazione notevole per la grande versatilità e il numero notevole di Cd registrati.

Fra i grandi protagonisti del Salotto, come anticipato, anche il pianista Maurizio Baglini, che si esibirà lunedì 19 maggio con il clarinettista Corrado Giuffredi e la violoncellista Silvia Chiesa. Il trio proporrà musiche di Beethoven, Nino Rota e Brahms. Corrado Giuffredi è primo clarinetto solista dell’Orchestra della Svizzera Italiana. Con l’Orchestra Filarmonica della Scala ha partecipato a numerosi concerti nei festival internazionali più prestigiosi, sotto la direzione di Riccardo Muti e Daniel Baremboim. Nel 2010 si è esibito per la prima volta in Israele su invito di Giora Feidman al festival “Klezmer in Galilea” e a Gerusalemme. Silvia Chiesa ha al suo attivo una brillante carriera solistica internazionale ed è in procinto di pubblicare con la Sony un nuovo disco interamente solistico. Nel repertorio di una serata che si preannuncia imperdibile, musiche di Ludwig van Beethoven (Trio in si bemolle maggiore op.11), di Nino Rota (Trio per clarinetto, violoncello e pianoforte - versione originale 1973) e Johannes Brahms (Trio in la minore op.114).

Gran finale, lunedì 26 maggio con il concerto che vedrà protagonista Pavel Berman, per l’occasione sia violino solista che direttore dell'Orchestra giovanile Perosiensemble, protagonista di una serata travolgente che spazierà dai Capricci di Niccolò Paganini (12 Capricci per violino e orchestra d'archi) al Souvenir de Florence di Ciajkovskij. Il concerto è sostenuto da Banca Mediolanum e Suono Vivo – Padova. Pavel Berman, figlio d'arte e enfant prodige premiato a soli diciassette anni dalla Giuria del Premio Paganini, ha attirato l'attenzione del mondo musicale con il Primo Premio e la Medaglia d'Oro al Concorso Violinistico Internazionale di Indianapolis nel 1990. L'Orchestra dell'Accademia di Biella è composta da un organico variabile da diciassette a trentacinque musicisti ed è il risultato di un progetto maturato in seno all'Accademia di Alta Formazione Artistica e Musicale "Lorenzo Perosi" di Biella stessa con l’ambizione di costituire un organismo in grado di valorizzare le eccellenze musicali diplomate nei Conservatori di Piemonte e Valle d’Aosta. Non un’orchestra giovanile, dunque, ma un’orchestra fatta da giovani. Tra i progetti recenti una tournée in Israele in occasione della visita del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia.

Abbonamenti e biglietti presso Ticketpoint – Trieste, Corso Italia 6/c (tel. 040 3498276).


INFO: Associazione Chamber Music, tel. 040.3480598, sito Internet www.acmtrioditrieste.it

Leggi le Ultime Notizie >>>