Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 17 Marzo 2014

Bookmark and Share

Il Trio Kanon ospite dei "Mercoledì" del Conservatorio Tartini

Trio Kanon

Trieste (TS) - Anche se provenienti da esperienze diverse, i musicisti del Trio Kanon – Diego Maccagnola al pianoforte, Lena Yokoyama violino e Alessandro Copia violoncello - hanno in comune la passione per la Musica da Camera. Per questo dal 2012 sotto la guida del Trio di Parma (Miodini, Rabaglia, Bronzi) alla International Chamber Music Academy di Duino, fondata dal Trio di Trieste, hanno deciso di mettere assieme le loro esperienze per dare vita al Trio Kanon.

Mercoledì 19 marzo alle ore 20.30, nell'Aula Magna del Conservatorio Tartini, in collaborazione con la International Chamber Music Academy, per il cartellone de “I mercoledì del Conservatorio”, i tre giovani e brillanti musicisti, vincitori di numerosi premi internazionali, sia in trio che da solisti, proporranno il concerto “Allegro con brio” su musiche di Brahms, Trio in Si maggiore opera 8 e di Ravel il Trio in La minore

Ingresso libero previa prenotazione (info tel. 040.6724911, www.conservatorio.trieste.it).


Diego Maccagnola si è diplomato in Pianoforte con il massimo dei voti all’Istituto Musicale “G. Donizetti” di Bergamo sotto la guida di Maria Grazia Bellocchio ed ha ottenuto il diploma accademico di II livello con lode in Discipline Musicali. Ha ricevuto per due volte il prestigioso premio ”G. Simone Mayr”. Ha seguito masterclass di pianoforte con docenti di fama internazionale quali M. Damerini, S. Dorensky, P. Bordoni e B. Lupo. Si e perfezionato in Musica da Camera all’Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma con R. Filippini e all’Accademia Chigiana di Siena con A. Lonquich. Ha studiato Contrappunto e Direzione di coro con Antonio Greco, Polifonia Rinascimentale con Diego Fratelli e clavicembalo con Emilia Fadini. Premiato in numerosi concorsi nazionali, si e esibito come solista e in formazioni da camera in importanti Rassegne e Festivals italiani e stranieri e in prestigiose sale concertistiche in Italia, Francia, Belgio e Giappone. Dal 2003 al 2008 ha collaborato con il coreografo Virgilio Sieni. Dedica particolare attenzione alla musica del novecento: ha partecipato all’esecuzione dell’integrale dell’opera pianistica di Gyorgy Ligeti ed e pianista nell’Ensemble “2 agosto”, gruppo specializzato nell’esecuzione del repertorio contemporaneo. Ha collaborato come Maestro del Coro con il Circuito Lirico Lombardo. E pianista accompagnatore per le classi di strumento nei Conservatori “G. Verdi” di Milano e “G. Verdi” di Como, ed e docente di Pianoforte presso l’Istituto Musicale Pareggiato “G. Donizetti” di Bergamo. Dal 2012 fa parte del Trio Kanon, con cui si sta perfezionando presso la International Chamber Music Academy del Trio di Trieste sotto la guida del Trio di Parma.

Lena Yokoyama, nata ad Osaka (Giappone) nel 1987, ha iniziato gli studi di violino nella sua citta sotto la guida di suo padre Kango Yokoyama e di sua madre Reiko Shimizu, continuandolipoi c on Nandor Szederkenyi, ex spalla della Century Orchestra di Osaka. Ha compiuto gli studi musicali fondamentali sotto la guida di Kazuteru Uesugi. Trasferitasi in Italia nel 2006, si e diplomata in violino nel 2011 col massimo dei voti e la lode all’Istituto Musicale Pareggiato “C. Monteverdi” di Cremona sotto la guida di Laura Gorna. Si e perfezionata presso l’Accademia Chigiana di Siena con S. Accardo e in musica da camera con A. Lonquich. Dal 2011 frequenta la classe di S. Accardo presso l’Accademia di Alto Perfezionamento “W. Stauffer” di Cremona e, dal 2012 la International Chamber Music Academy con il Trio di Parma. Ha tenuto recital solistici e cameristici in diversi teatri, italiani ed esteri. Ha collaborato con il trio di Reiko Shimizu ad Osaka e in occasione dell’Italian Festival 2009; nel 2011 si e esibita con successo in un recital di violino e pianoforte alla Maple Hall di Mino (Giappone). Suona regolarmente nell’Orchestra da Camera Italiana (OCI), fondata e diretta da S. Accardo. Ha vinto numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali. Suona un violino J. C. Gigli del 1752.

Alessandro Copia, diplomato in Violoncello presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino, si e' perfezionato a Lugano con R. Cohen ottenendo nel 2010 il Master of Arts in Music Performance. Nel 2009 ha ottenuto il diploma accademico di Santa Cecilia in Musica d’Insieme ed attualmente si sta perfezionando con R. Cohen a Lugano e con R. Filippini all’ Accademia “W. Stauffer” di Cremona. Ha ottenuto delle borse di studio dalla Fondazione CRT di Torino e dalla “Williamson Foundation for Music” della California (USA); e vincitore di numerosi premi in vari concorsi internazionali. Nel 2005 ha vinto il primo premio al Concorso “Dino Caravita” ottenendo anche il premio quale miglior violoncellista. Impegnato in un’intensa attività concertistica in Italia, Francia, Gran Bretagna e Svizzera (dedicandosi particolarmente alla musica da camera), ha collaborato con artisti quali L. Marzadori, M. Montore, F. Dego, B. Giuranna e S. Accardo. Recentemente ha suonato come violoncello solista con l’Orchestra giovanile Aloisiana, con l’Orchestra d’archi del Conservatorio “G. Verdi” di Torino a Mulhouse (Francia), con l’Orchestra Universitaria del Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano e con l’Orchestra “F. J. Haydn” di Legnano. Collabora con le seguenti orchestre: Filarmonica di Torino, Teatro Regio di Torino, Sinfonica Nazionale della Rai e con la Royal Liverpool Philarmonic. Dal 2009 ricopre il ruolo di primo violoncello presso l’Orchestra da camera Fondazione CRT di Torino suonando sotto la direzione di P. Berman, R. Muti e R. Chailly. Dal 2012 fa parte del Trio Kanon. Suona un violoncello N. Carletti del 1977.

Leggi le Ultime Notizie >>>