Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 12 Marzo 2014

Bookmark and Share

Al 7° Festival Pianistico Internazionale è di scena il sedicenne goriziano Jacopo Feresin

Jacopo Feresin

Trieste (TS) - Prosegue sabato 15 marzo, alle ore 21, al Teatro Miela di Trieste, il VII Festival Pianistico Internazionale organizzato dall’Associazione “Il Concerto” e la direzione artistica a quattro mani di Riccardo Radivo e Chiara Della Porta. L’Associazione, sempre attenta a promuovere anche i giovani talenti del panorama pianistico nazionale, presenta per il terzo appuntamento il pianista sedicenne goriziano Jacopo Feresin accompagnato dell’orchestra da camera Archi Giuliani, formata da professori d'orchestra professionisti e studenti diretta dal triestino M° Carlo Grandi.

Come spiega il Direttore Artistico M° Riccardo Radivo che è anche docente di pianoforte “...è importantissimo che le associazioni come la nostra promuovano in ogni modo i nuovi talenti in erba, dare la possibilità a dei giovani musicisti di suonare con l'orchestra all'interno di una stagione con molti pianisti e musicisti illustri è il miglior stimolo e fiducia che si possa dare ad un giovane studente promettente, solo così possiamo coltivarli e farli crescere nella maniera giusta”.

Questa giovane promessa della nostra regione ha iniziato a soli tre anni alla Baby Piano School sotto l'attenta guida della Prof.ssa Elena Bidoli sbaragliando la concorrenza vincendo tutti i concorsi pianistici a cui ha preso parte. Jacopo Feresin si sta perfezionando con il M° Maurizio Baglini e questo sabato 15 marzo sul palco del Teatro Miela dimostrerà che il suo talento non è più una promessa ma una realtà ben consolidata interpretando il concerto per pianoforte e orchestra di Mozart KV 414, il quale sarà preceduto dall’ouverture di “Apollo et Hyacinthus” KV 38 per orchestra dello stesso Mozart.

Nella seconda parte della serata, con un salto temporale di oltre cent’anni, il direttore triestino Carlo Grandi trasporterà il pubblico in un’atmosfera totalmente diversa, e con la sua orchestra da camera darà vita alle famose pagine di Sibelius e Grieg per arrivare fino alle sonorità dei tempi moderni con i compositori d’oltreoceano Meyer e Davidson.

Prevendita dei biglietti su www.vivaticket.it, oppure alla biglietteria del Teatro Miela.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Teatro Miela

Leggi le Ultime Notizie >>>